Bertiolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bertiolo
comune
Bertiolo – Stemma
Chiesa SS. Trinità (di origini longobarde)
Chiesa SS. Trinità (di origini longobarde)
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia-Stemma.png Friuli-Venezia Giulia
Provincia Provincia di Udine-Stemma.png Udine
Amministrazione
Sindaco Mario Battistuta (lista civica Insieme per Bertiolo) dal 10/04/2006
Territorio
Coordinate 45°56′42″N 13°03′19″E / 45.945°N 13.055278°E45.945; 13.055278 (Bertiolo)Coordinate: 45°56′42″N 13°03′19″E / 45.945°N 13.055278°E45.945; 13.055278 (Bertiolo)
Altitudine 33 m s.l.m.
Superficie 26,21 km²
Abitanti 2 578[1] (31-12-2010)
Densità 98,36 ab./km²
Frazioni Pozzecco, Sterpo, Virco
Comuni confinanti Codroipo, Lestizza, Rivignano Teor, Talmassons, Varmo
Altre informazioni
Cod. postale 33032
Prefisso 0432
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 030010
Cod. catastale A810
Targa UD
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti bertiolesi
Patrono Martino di Tours
Giorno festivo 11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bertiolo
Posizione del comune di Bertiolo nella provincia di Udine
Posizione del comune di Bertiolo nella provincia di Udine
Sito istituzionale

Bertiolo (Bertiûl in friulano[2]) è un comune italiano di 2.553 abitanti della provincia di Udine in Friuli-Venezia Giulia.

== Storia ==di bertiolo

Campanile della Chiesa della SS. Trinità

Nei più antichi documenti conservati ci sono diverse varianti del toponimo: Bratiul, Bratiol, Bretiul e oggi Bertiolo. I primi dati storici risalgono al periodo di Cesare: si ritiene che nelle grandi praterie a cavallo della Stradalta, l’antica via Postumia che collegava Roma con l’Illirico, esistessero accampamenti stabili delle legioni romane; ne sono prova i diversi segni di romanità ritrovati durante la realizzazione di alcuni scavi per lavori agricoli. Il paese è legato alla vicinanza con la romana via Postumia, che durante le invasioni ungare veniva anche chiamata strata hungarorum a causa delle frequenti invasioni verificatasi tra la fine del IX e la metà del X secolo. In questo periodo, a causa delle devastazioni, si svilupparono le cortine, sistemi difensivi del paese, seppur rudimentali. A Bertiolo ne furono costruite due, una interna, rialzata e cinta da un muro che circondava la chiesa ed il camposanto, una più esterna costituita da un fossato che circondava l'abitato.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Lingue e dialetti[modifica | modifica sorgente]

A Bertiolo, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza il friulano centro-orientale, una variante della lingua friulana. Nel territorio comunale vige la Legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 "Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana"[4], con la quale la Regione Friuli Venezia Giulia stabilì le denominazioni ufficiali in friulano standard e in friulano locale dei comuni in cui effettivamente si parla il friulano.

Persone legate a Bertiolo[modifica | modifica sorgente]

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Famosa nella zona è la Festa del vino che ha come contorno animazioni, concerti e vari avvenimenti che non distolgono comunque al vino il ruolo di protagonista.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giuliano Bini et alii, Bertiolo/Bertiûl, Latisana, la bassa, 1998, 512 p.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ lista ufficiale Denominazioni ufficiali in Lingua Friulana, Arlef. URL consultato il 26 ottobre 2011.