Dogna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dogna
comune
Dogna – Stemma Dogna – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia-Stemma.png Friuli-Venezia Giulia
Provincia Provincia di Udine-Stemma.png Udine
Amministrazione
Sindaco Cav. Gianfranco Sonego (lista civica) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 46°27′00″N 13°19′00″E / 46.45°N 13.316667°E46.45; 13.316667 (Dogna)Coordinate: 46°27′00″N 13°19′00″E / 46.45°N 13.316667°E46.45; 13.316667 (Dogna)
Altitudine 430 m s.l.m.
Superficie 69,18 km²
Abitanti 200[1] (31-12-2010)
Densità 2,89 ab./km²
Comuni confinanti Chiusaforte, Malborghetto-Valbruna, Moggio Udinese, Pontebba
Altre informazioni
Cod. postale 33010
Prefisso 0428
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 030033
Cod. catastale D316
Targa UD
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Cl. climatica zona F, 3 592 GG[2]
Nome abitanti dognesi
Patrono san Lorenzo
Giorno festivo 10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Dogna
Posizione del comune di Dogna nella provincia di Udine
Posizione del comune di Dogna nella provincia di Udine
Sito istituzionale

Dogna (Dogne in friulano[3], Dunja in sloveno) è un comune italiano di 194 abitanti della provincia di Udine in Friuli-Venezia Giulia.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Il paese si trova nel Canal del Ferro, zona montuosa del Friuli-Venezia Giulia, di cui è il comune più piccolo. L'abitato è dominato a Est dal monte Zuc dal Bôr (2.195 m), a Nord dallo Jôf di Sompdogna (1.961 m) e a Sud-Ovest dallo Jôf di Montasio.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Alpini in Val Dogna durante la grande guerra

Le origini del paese sono sconosciute; sappiamo però che nei secoli VII-VIII la vallata venne popolata dalle tribù slovene (il nome Dogna deriva da Dolenja, Dolnja, che in sloveno significa "posta in basso"). Il paese fu gravemente danneggiato dai bombardamenti nel corso della prima guerra mondiale, ed è stato quasi completamente ricostruito; il paesaggio della Val Dogna è stato però compromesso dal viadotto della strada statale 13 Pontebbana che, sopraelevato, passa quasi sopra le case dell'abitato.

In seguito al ritrovamento, alcuni anni fa, delle impronte di un Fitosauro del Norico è stata allestita nel capoluogo l'interessante mostra il triassico della Valcanale.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Lingue e dialetti[modifica | modifica sorgente]

A Dogna, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza il friulano centro-orientale, una variante della lingua friulana. Nel territorio comunale vige la Legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 "Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana"[5], con la quale la Regione Friuli Venezia Giulia stabilì le denominazioni ufficiali in friulano standard e in friulano locale dei comuni in cui effettivamente si parla il friulano.

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Il comune è composto da molte piccole borgate sparse a raggiera intorno al capoluogo; molte di queste borgate hanno nome Chiout che significa "luogo chiuso, recintato, protetto" (in friulano infatti il Chiôt è la stalla dei maiali). I borghi ancora abitati sono:

  • Balador
  • Chioutdipuppe
  • Chioutmartin
  • Chioutpupin
  • Chioutzuquin
  • Piccolcolle
  • Plagnis
  • Porto
  • Prerit
  • Prerit di Sopra
  • Roncheschin
  • Saletto
  • Vidali
  • Visocco

Ci sono altri 3 borghi abitati saltuariamente da villeggianti:

  • Pleziche
  • Chiout
  • Costasacchetto
  • Chiout Goliz
  • Coronis

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ lista ufficiale Denominazioni ufficiali in Lingua Friulana, Arlef. URL consultato il 26 ottobre 2011.