Norbert Haug

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Norbert Haug

Norbert Haug (Engelsbrand, 24 novembre 1952) è stato il vicepresidente di Mercedes per le attività sportive.

Il costruttore tedesco è attivo in Formula 1, Champ Car e DTM, ma la figura di Haug è molto conosciuta in particolare per la presenza assidua al seguito della squadra McLaren a motore Mercedes in F1.

La carriera di Haug inizia come giornalista in pubblicazioni dedicate alle automobili e all'automobilismo, fino ad essere nel 1985 direttore del mensile di larga circolazione Sport Auto, e poi due anni dopo vice-direttore del settimanale Auto Moto und Sport. Da questa posizione fu chiamato dalla Mercedes nel 1988, incaricato del marketing delle attività sportive e pochi mesi dopo (ottobre 1990) sostituendo Jochen Neerpasch a capo del Mercedes-Benz Motorsport.

Dopo aver sostenuto le iniziative della Sauber in F1, tradizionale collaboratrice per le gare di vetture sport e turismo, Haug ha indirizzato la Mercedes verso l'acquisto del costruttore britannico di motori Ilmor Engineering per sviluppare propulsori di F1 da marchiare col proprio nome e montare sulle McLaren, un'azienda anch'essa entrata nell'orbita del gruppo industriale DaimlerChrysler di cui Mercedes fa parte. La collaborazione tra McLaren, Mercedes e Ilmor avrebbe portato a molte vittorie in Gran Premi e alla conquista di tre titoli piloti nel 1998, 1999 e 2008 ed un titolo costruttori nel 1998 oltre che ad una 500 Miglia di Indianapolis vinta dal team Penske a motore Mercedes nel 1994.

Nel dicembre 2012 lascia il suo posto in Mercedes, per passare a lavorare per la società tedesca Paravan, dedita alla produzione di veicoli e sistemi dedicati alle persone disabili.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chiara Rainis, La nuova vita di Haug, 18 ottobre 2013. URL consultato il 19 ottobre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]