Jochen Mass

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jochen Mass
Mass, Jochen 1972-07-07.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Germania alleata
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Dati agonistici
Categoria Formula 1, Sport Prototipo
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1973-1980, 1982
Scuderie McLaren, Surtees, ATS, Arrows, March
Miglior risultato finale 6° (1977)
GP disputati 114 (105 partenze)
GP vinti 1
Podi 8
Pole position 0
Giri veloci 2
 

Jochen Mass (Dorfen, 30 settembre 1946) è un ex pilota automobilistico tedesco, che negli anni '70 e '80 corse in Formula 1.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Formule minori[modifica | modifica wikitesto]

Jochen Mass, dopo una buona carriera con le vetture sport (nel 1972 si aggiudicò il titolo mondiale), passò alla Formula 2 nel 1972, ottenendo alla terza gara subito una vittoria nella dura corsa dell'Eifelrennen, con una March. Nel 1973 corse col team Surtees, sempre in F2, ma grazie al costruttore britannico potrà anche esordire nella massima formula nel Gran Premio di Gran Bretagna sempre nel 1973. Furono tre le gare disputate, con al massimo un settimo posto nel Gran Premio di Germania. Il 1973 sarà anche un'ottima stagione nella F2 ove Mass riporterà 3 vittorie e il secondo posto in campionato.

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1974 Mass si concentrò solo sulla F1 con la Surtees. Non ottenne punti in 10 partecipazioni ma si mise in luce in due appuntamenti fuori dal mondiale. Giunse quarto nel Gran Premio Presidente Medici in Brasile e addirittura secondo nell'International Trophy. Ciò convinse la McLaren a schierarlo in due gran premi conclusivi del mondiale e a confermarlo per la stagione 1975.

Mass alla guida della sua McLaren nel 1976

Compagno di scuderia del campione del mondo Emerson Fittipaldi, Mass fu capace di vincere la sua prima e unica gara, il Gran Premio di Spagna sul circuito del Montjuich. Gara tristemente funestata dall'incidente accorso a Rolf Stommelen, che costò la vita a 5 spettatori. Nel corso dell'anno Mass conquistò anche tre terzi posti, un quarto e due sesti per un totale di venti punti che lo issarono al settimo posto nella classifica del mondiale piloti.

Nel 1976 il suo nuovo compagno di scuderia, l'inglese James Hunt, fu capace di vincere il mondiale. Mass dal suo canto fu capace di giungere due volte terzo, una quarto, tre volte quinto e due volte sesto. Con 19 punti totali finì nono nella graduatoria per i piloti.

Nel ’77 Mass corse la sua miglior stagione ottenendo il sesto posto finale frutto di ben 25 punti. La stagione fu impreziosita dal secondo posto nel Gran Premio di Svezia e il terzo nel Gran Premio del Canada. In Formula 2 vinse due gare, entrambe quelle disputate.

L’anno dopo abbandonò la McLaren per passare al team tedesco ATS, senza grande successo; infatti nella stagione non fu capace di marcare punti iridati. Nel 1979 passò quindi alla Arrows. Segnerà tre punti e un quarto posto nella Race of Champions. Nel 1980, sempre col team Arrows: quarto a Monaco, fu capace anche di giungere secondo nella controversa gara di Spagna, poi dichiarata non legale dalla FISA. Dopo un anno di riposo tornò alla Formula 1 nel 1982 con la March. L’annata fu poco fortunata sia per la poca consistenza della vettura sia per cause esterne. Fu infatti contro la sua vettura che Gilles Villeneuve urtò, prima di decollare, e morire, a Zolder. Dopo un altro terribile incidente che lo vide protagonista assieme a Mauro Baldi Mass decise di porre fine alla sua carriera in Formula 1. In tutto 104 GP, con 71 punti conquistati, una vittoria, due giri più veloci (Francia 1975 e Spagna 1976) e 5 giri in testa. Fu l’ultimo pilota tedesco a vincere un Gran Premio prima dell’avvento di Michael Schumacher, e l’unico a farlo fra il 1961 e il 1992.

Risultati in Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

1973 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
Surtees TS14A Rit 7 Rit 0
1974 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
Surtees
McLaren[1]
TS16
M23
Rit 17 Rit Rit Rit NP Rit Rit Rit 14 Rit 16 7 0
1975 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
McLaren M23 14 3 6 1 6 Rit Rit Rit 3 7 Rit 4 Rit 3 20
1976 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
McLaren M23 6 3 5 Rit 6 5 11 15 Rit 3 7 9 Rit 5 4 Rit 19
1977 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
McLaren M23 e M26 Rit Rit 5 Rit 4 4 Rit 2 9 4 Rit 6 Rit 4 Rit 3 Rit 25
1978 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Sweden.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Punti Pos.
ATS HS1 11 7 Rit Rit NQ 11 9 13 13 NC Rit NQ NQ 0
1979 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
Arrows A1B e A2 8 7 12 9 8 Rit 6 15 Rit 6 Rit 6 Rit NQ NQ 3 18º
1980 Scuderia Vettura Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of the United States.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
Arrows A3 Rit 10 6 7 Rit 4 10 13 8 NQ 11 Rit 4 17º
1982 Scuderia Vettura Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of France.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Switzerland (Pantone).svg Flag of Italy.svg Flag of Las Vegas, Nevada.svg Punti Pos.
March 821 12 8 8 Rit NQ 7 11 Rit 10 Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Dopo la Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Mass nel 1980 alla guida di una vettura sport

Abbandonata la Formula 1 continuò per molte stagioni tra le vetture sport cogliendo un alto numero di successi. Già nel 1982 colse 3 vittorie e giunse secondo a Le Mans. Nel 1988 passò dalla Porsche alla Sauber-Mercedes, ove vincerà molto ma senza mai cogliere il titolo mondiale. Nel 1995 fece la sua ultima apparizione a Le Mans, corsa che vinse nel 1989 in coppia con Manuel Reuter e Stanley Dickens pilotando la Sauber C9.

Dopo la carriera motoristica collaborò nelle telecronache del mondiale di F1 per la televisione tedesca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Con la McLaren dal GP del Canada.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 107119940