McLaren MP4-25

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
McLaren MP4-25
Jenson Button 2010 Malaysia 2nd Free Practice.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  McLaren
Progettata da Tim Goss
Sostituisce McLaren MP4-24
Sostituita da McLaren MP4-26
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio monoscocca a nido d'ape in fibre di carbonio e materiali compositi
Motore Mercedes-Benz FO 108X V8
Dimensioni e pesi
Peso 620 (min.) kg
Altro
Carburante Mobil
Pneumatici Bridgestone
Avversarie Vetture di Formula 1 2010
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Bahrain 2010
Piloti 1. Regno Unito Jenson Button
2. Regno Unito Lewis Hamilton
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
19 5 1 6

La McLaren MP4-25 è un'automobile monoposto sportiva di Formula 1 costruita dalla casa automobilistica McLaren, per partecipare al Campionato del Mondo 2010 di Formula 1.

È stata presentata il 29 gennaio 2010 a Newbury, presso la sede dello sponsor principale Vodafone[1].

Livrea[modifica | modifica sorgente]

La livrea è quella degli ultimi anni: grigia metallizzata in cui spiccano gli inserti rossi dello sponsor Vodafone. Per il secondo anno consecutivo la scuderia britannica può sfoggiare sul musetto il n° 1 e il n° 2, gli stessi che sfoggiò l'anno prima. Tuttavia il n° 1 era di Hamilton, mentre quest'anno è di Button, reduce dal titolo mondiale ottenuto nel 2009 ottenuto con la BrawnGP.

Aspetti tecnici[modifica | modifica sorgente]

La vettura presenta un muso piatto e rialzato, fiancate filanti ma soprattutto un ampio cofano motore, con una "vela" che collega l'air scope con l'alettone posteriore, soluzione questa innovata dalla presenza di un'apertura nella parte posteriore.[2] La modifica del cofano motore è dovuta anche al cambio di regolamento, che impone un serbatoio più ampio, essendo stato vietato il rifornimento durante la gara.

La Red Bull Racing ha inviato reclamo alla FIA in merito all'ala posteriore della MP4-25, in occasione del primo gran premio, in Bahrain. Dallo snorkel (la presa d'aria sopra il pilota) l'aria viene incanalata attraverso la "vela" fino all'ala posteriore. Questa entra in stallo, così eliminando l'effetto di resistenza aerodinamica, e garantendo perciò alla vettura una maggiore velocità di punta in rettilineo, stimata in quasi 10 km/h. Questo vantaggio è dovuto alla presenza sulla "vela" dell'apertura posteriore, ribattezzata dai media Blowhole (come lo sfiatatoio presente sul capo dei cetacei). Ai piloti viene data la possibilità di aprire e chiudere tale apertura (con un movimento del ginocchio), a seconda delle esigenze di circuito[3], aggirando così, secondo la Red Bull, il divieto di appendici aerodinamiche mobili. La commissione tecnica in Bahrain non ha però trovato illegale tale soluzione.[4]

Dalla seconda gara, il Gran Premio di Melbourne, la FIA impone però a 4 scuderie, tra cui la stessa McLaren, una modifica del diffusore posteriore.[5]

Scheda tecnica[modifica | modifica sorgente]

Piloti[modifica | modifica sorgente]

Stagione 2010[modifica | modifica sorgente]

Test[modifica | modifica sorgente]

Il 1º febbraio, primo giorno di test, è stato utilizzato dal collaudatore Gary Paffett, presso il Circuito Ricardo Tormo di Valencia, per testare l'affidabilità della monoposto.[6] Il giorno seguente è stata la volta dell'ex campione del mondo Lewis Hamilton,[7] mentre il terzo giorno ha fatto il suo esordio in Mclaren il campione del mondo 2009 Jenson Button.[8]

I primi due giorni della prima sessione svolta sul Circuito di Jerez ha visto nuovamente Button al volante della vettura, con il secondo miglior tempo nella mattina dell'11 febbraio.[9]Negli ultimi due giorni è toccato a Hamilton che ha fatto segnare il miglior tempo l'ultimo giorno della sessione.[10]

Nella seconda sessione di Jerez il primo giorno Hamilton ha fatto segnare nuovamente il secondo miglior tempo,[11]mentre l'ultimo giorno Button ha fatto segnare il tempo migliore.[12]Nel primo giorno dell'ultima sessione, sul Circuito di Barcellona, Button ha riscontrato alcune noie tecniche.[13]L'ultimo giorno di test, il 28 febbraio Hamilton è stato ancora una volta il più veloce.[14]

Campionato[modifica | modifica sorgente]

Nella gara d'esordio, in Bahrain, Button va a punti e Hamilton a podio, quest'ultimo dopo aver passato Vettel nei giri finali.

Il campione del mondo in carica conquista due vittorie (Australia e Cina) in gare caratterizzate dalla pioggia. In Cina la scuderia fa doppietta e conquista il gpv con Hamilton, che si ripete a Barcellona, gara in cui perde il secondo posto per un incidente a pochi giri dal termine. La McLaren conquista altre due doppiette con Hamilton davanti a Button, in Turchia, a seguito un bel duello fra i due nei giri finali (dopo che le due Red Bull si erano eliminate a vicenda a causa di un contatto nel corso di un tentativo di sorpasso di Vettel su Webber) e a Montreal, gara in cui Hamilton parte dalla pole.

Nella parte centrale della stagione viene conquistata la quinta e ultima vittoria dell'anno, con Hamilton in Belgio. Il campione del mondo 2008 è più consistente del compagno di scuderia Button, che sfiora la vittoria solo a Monza. Hamilton conquista infatti ancora due secondi posti, restando matematicamente in lizza per l'iride fino al'ultima gara. La McLaren conquista comunque il secondo posto nella classifica costruttori, dietro la RBR-Renault.

Risultati F1[modifica | modifica sorgente]

(Legenda) (I risultati in Grassetto indicano una pole position; i risultati in Corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Bahrain.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Turkey.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of South Korea.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
2010 McLaren Mercedes Mercedes-Benz FO 108X 2.4 V8 B Regno Unito Button 7 1 8 1 5 Rit 2 2 3 4 5 8 Rit 2 4 4 12 5 3 454
Regno Unito Hamilton 3 6 6 2 14 5 1 1 2 2 4 Rit 1 Rit Rit 5 2 4 2

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ F1: McLaren, svelata nuova monoposto MP4-25 in Adnkronos, 29 gennaio 2010. URL consultato il 29 gennaio 2010.
  2. ^ Confronti estetici con la McLaren MP4-24: 1/3. , 2/3. , 3/3.
  3. ^ Anno nuovo, storia vecchia ecco lo knee gate (scandalo del ginocchio) della Mclaren, www.f1webtech.net, 12 marzo 2010. URL consultato il 9 aprile 2010.
  4. ^ (EN) David Tremayne, Ferrari fired up, McLaren declared legal in formula1.com, Formula One Administration Ltd., 12 marzo 2010. URL consultato il 23 marzo 2010.
  5. ^ Diffusori da modificare per 4 team-Stefan GP saluta la Toyota in italiaracing.net, 22 marzo 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  6. ^ In pista la nuova Toro Rosso-La Ferrari leader con Massa in italiaracing.net, 1° febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  7. ^ Valencia - 4º turno -Massa rimane il leader in italiaracing.net, 2 febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  8. ^ Valencia - 3º giorno -Alonso da record con la F10 in italiaracing.net, 3 febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  9. ^ Jerez - 3º turno-Buemi leader con la Toro Rosso in italiaracing.net, 11 febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  10. ^ Jerez - 4º giorno-Hamilton firma il miglior tempo in italiaracing.net, 13 febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  11. ^ Jerez, 1º giorno-Dal pallido sole emerge Vettel in italiaracing.net, 17 febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  12. ^ Test a Jerez, 4º giorno: Button il numero 1 in italiaracing.net, 20 febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  13. ^ Catalunya, 1º giorno-Red Bull rimane leader in italiaracing.net, 25 febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  14. ^ Catalunya - 4º giorno-Hamilton e McLaren i più veloci in italiaracing.net, 28 febbraio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1