Motore V8

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Motore a V.

Un motore V8 (con testate) dove è ben evidente la disposizione a V degli 8 cilindri su due file

Motore V8 è la definizione usata per designare un motore endotermico alternativo a 8 cilindri, disposti in bancate separate a gruppi di 4 ed aventi tra loro un angolo tra i 60°-90°. Le bielle sono normalmente collegate ad un albero motore comune, e gli assi dei cilindri nelle due bancate formano tra loro un angolo variabile, solitamente minore di 180°, risultando così disposti a V. Il motore V8, è stato, ed è ancora, molto in uso negli Stati Uniti, considerati l'utilizzatore per antonomasia di questo tipo di motore. Solitamente l'angolo adottato da questi motori è tra 60°-90°; i motori di 90° forniscono un motore meno lungo del corrispondente in linea, ma più largo; il motore disposto a 60° invece è più corto del motore in linea, ma più stretto del motore a 90°; è una sorta di via di mezzo tra i motori a V ed i motori in linea. I motori V8 proprio per la loro forma in genere hanno due testate, da quattro cilindri ognuna e con collettori di scarico separati. Tra i vari modelli meritano giusto interesse i motori a camere emisferiche, ovvero con il cielo del cilindro e camera di scoppio a forma ovalizzata. Questo meccanismo è stato, ed è tuttora, utilizzato perché grazie alla particolare forma della camera di scoppio si riesce ad avere una migliore efficienza dal motore. Tra i vari costruttori di questo particolare tipo di motore si ricorda l'americana Mopar famosa per aver adottato questo modello per svariati anni e su svariati modelli di autoveicoli e motori, con la denominazione HEMI facendone un simbolo identificativo della marca. Nell'immaginario collettivo i motori V8 sono sinonimo di grossa cilindrata e di potenza.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ingegneria