Motore Hemi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un motore Hemi è un motore a combustione interna in cui la testa di ciascun cilindro di combustione è di forma emisferica. Il termine deriva dall'inglese hemisphere (lett. "semisfera").

Camera di combustione semisferica

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le camere di combustione semisferiche, già in uso per secoli nei mortai e nei cannoni[1], vennero introdotte in alcuni dei primi motori automobilistici, poco dopo che venne mostrato il concetto di motore a combustione interna stesso.

I motori con testata emisferica sono in uso almeno dal 1901[2]; utilizzati dalla casa automobilistica belga "Pipe" nel 1905[3] e nella vettura da corsa Fiat 130 HP del 1907[4]. Anche la Peugeot da Formula Grand Prix del 1912 e l'Alfa Romeo Grand Prix del 1914 montavano motori a quattro valvole, ed anche la Daimler e la Riley usarono motori con camere di combustione emisferiche. La Stutz, a partire dal 1912, usò motori a quattro valvole[5], anticipando concettualmente i moderni motori per autovettura. Altri esempi ne sono le BMW con distribuzione con doppio albero a camme in testa, progetto adottato poi da Bristol Cars, Peugeot 403, dal motore Toyota T e dai motori da competizione "Miller"[6].

Tecnologia e miglioramento[modifica | modifica sorgente]

Nei sistemi a camera di combustione emisferica, le valvole di aspirazione e di scarico sono poste sui lati opposti della camera, facendo sì che il flusso di miscela aria-benzina scorra direttamente nella camera. Questa soluzione viene detta "testata a flusso incrociato"[7]. Una delle sfide principali nella commercializzazione di motori che utilizzano camere emisferiche ruotava intorno alla progettazione di un sistema di distribuzione che rendesse il movimento delle valvole efficace, efficiente, affidabile e realizzabile ad un costo accettabile. A questa complessità faceva riferimento la Chrysler negli anni cinquanta durante lo sviluppo dei primi motori Hemi: nelle pubblicità, le testate venivano chiamate "Double Rocker" (lett. "Doppio bilanciere")[8].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gibbons Artillery Manual, Webcitation.org. URL consultato il 30 giugno 2010.
  2. ^ Curtis Boat & Woodworking Co. 1901 Hemi engine by Truscott Launch and Engine Company, St Joeseph, MI. Designed by Hemi inventor, Allie Ray Welch, Chelsea Manufacturing Company, Chelsea, MI.. CurtisBoat.com. 2009-09-25. URL:http://www.curtisboat.com/hemi_prototype.html. Accessed: 2009-09-25. (Archived by WebCite at http://www.webcitation.org/5k4B8p3aw)
  3. ^ A history of the origins of the American Hemi, Webcitation.org. URL consultato il 30 giugno 2010.
  4. ^ Fiat 130 HP in ddavid.com. URL consultato il 28 ottobre 2012.
  5. ^ Raymond A. Katzell, The Splendid Stutz, The Stutz Club, 1996, ISBN 0-9654709-0-3.
  6. ^ Miller 91 in ddavid.com. URL consultato l'8 gennaio 2008.
  7. ^ Le varie forme delle camere di combustione. URL consultato il 14 marzo 2013.
  8. ^ (EN) Mopar hemi engine and Ardun heads. URL consultato il 14 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]