McLaren MP4-16

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
McLaren MP4-16
Mika Hakkinen 2001 Canada.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  McLaren
Categoria Formula 1
Squadra West McLaren Mercedes
Progettata da Adrian Newey
Sostituisce McLaren MP4/15
Sostituita da McLaren MP4-17
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Mercedes-Benz V10 da 2997cc
Trasmissione Trazione posteriore
Dimensioni e pesi
Passo 3.074 mm
Peso 600 kg
Altro
Carburante Mobil 1
Pneumatici Bridgestone
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia del 2001
Piloti Mika Hakkinen, David Coulthard
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
17 4 2 6

La McLaren MP4-16 è una monoposto di Formula 1 costruita dalla casa automobilistica McLaren, per partecipare al Campionato mondiale di Formula 1 2001.

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

Come propulsore la vettura impiegava un Mercedes-Benz FO 110K 72º V10 gestito da un cambio sequenziale a sei rapporti, mentre il telaio era in configurazione monoscocca in fibra di carbonio. L'impianto frenante era costituito da quattro freni a disco ventilati.

Stagione[modifica | modifica sorgente]

I piloti erano l'ex campione del mondo Mika Hakkinen e David Coulthard. Al termine della stagione la McLaren si classificò al secondo posto nella Classifica Costruttori.La Mclaren MP4-16 è la monoposto del riscatto. Fa effetto vedere Hakkinen senza il prestgioso numero 1, nelle mani di Michael Schumacher. La Mclaren MP4-16 si rivela inferiore rispetto alla F2001. Ottiene la prima vittoria in Brasile con David Coulthard, e sfiora la vittoria con Hakkinen in Spagna, sognando il poker sul circuito catalano (il finlandese volante vinse nel 1998-99-00). Ma viene beffato dall'Ilmor Mercedes, che va in panne all'ultimo giro, regalando la vittoria alla F2001 di Michael Schumacher. Torna alla vittoria in Austria, sempre con Coulthard. Non può nulla a Monaco, a fronte di una doppietta Ferrari, e nemmeno in Canada. All'11esima prova iridata, Mika Hakkinen vince a Silverstone, interrompendo un digiuno personale che durava dal Gran Premio del Belgio 2000. L'ultimo successo della monposto anglo-tedesca avviene a Indianapolis (dove nel 2000 perse tutto il suo vantaggio in classifica), ultimo successo anche per Mika Hakkinen che annuncierà il suo ritiro a fine stagione. In Giappone si conclude la stagione di questa monoposto sconfitta in più occasioni dall'italiana F2001.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]