Ilmor Engineering

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Ilmor è una azienda inglese fondata nel 1984 da Mario Illien, Paul Morgan e Roger Penske. Ha rapidamente raggiunto il successo nella gara di CART per poi passare alle competizioni di Formula 1 nei primi anni 1990 equipaggiando le vetture Leyton House e Pacific Racing, e culminati nella vittoria di due titoli mondiali con la McLaren nel 1998 e 1999.

Nelle competizioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001, la casa motoristica inizia lo sviluppo sul motore GM IRL, e successivamente una collaborazione con la giapponese Honda. Nel maggio dello stesso anno è morto in un tragico incidente uno dei fondatori, Paul Morgan. Il team che lavora al progetto viene denominato Special Projects Group, e diventa il dominatore delle due successive stagioni della formula Indy Racing League.

Alla fine del 2002, la Mercedes-Benz decide di iniziare a rilevare passo passo Ilmor, il passaggio da Illien e Penske si completa giugno 2005, facendo nascere una nuova Ilmor diretta da Steve Miller, ingegnere con una storia quindicinale di successi nelle gare statunitensi.

La società, intenzionata a partecipare alla stagione 2007 della MotoGP, ha realizzato un prototipo, denominato X3, mosso da un motore V4 da 800 cm³ dotato dell'innovativo sistema di distribuzione a valvole pneumatiche, quest'ultimo d'obbligo in Formula 1 ed utilizzato da quest'anno anche da Suzuki e Kawasaki. Tornando al prototipo, quest'ultimo è stato portato in gara dal pilota Garry McCoy nelle ultime 2 gare della stagione 2006. Dopo aver svolto tutti i test invernali e la gara inaugurale in Qatar, con Jeremy McWilliams ed Andrew Pitt come piloti, la Ilmor ha deciso di abbandonare per mancanza di risorse economiche.

Ilmor Engineering[modifica | modifica wikitesto]

La società attualmente lavora sui campi dello sviluppo con la divisione Ilmor Engineering con sede a Plymouth (Michigan), fondata nel 1990 per agevolare la produzione del motore Chevrolet 265A Indy Car richiesto dai clienti dell'azienda. Questa divisione si occupa della produzione dei motori ma anche della costruzione di componentistica miniaturizzata e di alta qualità, servizio di supporto per sviluppo di macchine di serie con elevate prestazioni, ed infine anche della vera e propria parte sportiva, tra i suoi maggiori successi le oltre 160 vittorie in Formula Indy

Ilmor Marine Engines[modifica | modifica wikitesto]

Avviata nel 2004, la Ilmor Marine Engines è una sussidiaria della Ilmor Engineering Inc. che realizza e supporta una linea di motori marini disegnati specificatamente per le situazioni estreme delle gare off-shore.

Statistiche sulle gare statunitensi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]