Louis Saha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Louis Saha
Louis Saha.jpg
Louis Saha con la maglia del Manchester United
Dati biografici
Nome Louis Laurent Saha
Nazionalità Francia Francia
Altezza 183 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Procuratore sportivo (ex attaccante)
Ritirato 8 agosto 2013
Carriera
Giovanili
1993-1995
1995-1997
INF Clairefontaine INF Clairefontaine
Metz Metz
Squadre di club1
1995-1997 Metz Metz B 23 (1)
1997-1999 Metz Metz 24 (1)
1999 Newcastle Newcastle 11 (1)
1999-2000 Metz Metz 23 (4)
2000-2004 Fulham Fulham 117 (53)
2004-2008 Manchester Utd Manchester Utd 86 (28)
2008-2012 Everton Everton 97 (27)
2012 Tottenham Tottenham 10 (3)
2012-2013 Sunderland Sunderland 11 (0)
2013 Lazio Lazio 6 (0)
Nazionale
1995-1996
1996-1997
1998
1998-1999
2004-2012
Francia Francia U-17
Francia Francia U-18
Francia Francia U-20
Francia Francia U-21
Francia Francia
5 (1)
13 (6)
5 (2)
8 (1)
20 (4)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-18
Oro Islanda 1997
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Germania 2006
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2013

Louis Laurent Saha (Parigi, 8 agosto 1978) è un procuratore sportivo ed ex calciatore francese, di ruolo attaccante.

È il primatista di reti del Metz nelle competizioni calcistiche europee con 8 centri.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi al Metz e il prestito al Newcastle[modifica | modifica wikitesto]

Di origini guadalupensi, pur essendo nato in Francia, crebbe calcisticamente al Metz con cui esordì nel 1997, precisamente l'8 agosto nella vittoria per 4-1 contro il Bordeaux, in questa partita sostituì, al 90', l'attaccante Bruno Rodriguez, autore di una doppietta, e un minuto dopo il suo esordio mise a segno anche la sua prima marcatura da professionista.[2] Conclusa la sua prima stagione con il Metz con 23 presenze e quel gol segnato all'esordio, all'inizio della sua seconda stagione da professionista trova poco spazio, scendendo infatti in campo 3 volte; a gennaio viene così ceduto in prestito al Newcastle, dove gioca per sei mesi scendendo in campo per 12 volte e siglando 2 reti: la prima il 17 febbraio nella vittoria per 4-1 contro il Coventry City[3] e la seconda il 24 febbraio nella vittoria per 1-0 contro il Blackburn Rovers in FA Cup.[4] A fine stagione torna al Metz dove gioca anche nella stagione successiva fino al 2000, quando torna in Inghilterra per giocare nel Fulham.

Fulham[modifica | modifica wikitesto]
Saha in un'amichevole pre-campionato con la maglia del Fulham

Nel 2000 viene acquistato dal Fulham per 2,1 milioni di sterline. Gioca la sua prima stagione nella First Division, la seconda divisione di calcio inglese, dove anche grazie ai suoi gol la squadra vince la First Division e quindi ottiene la promozione nella massima divisione.

Durante il suo primo mese nella massima lega riesce a vincere anche il premio FA Premier League Player of the Month di agosto.[5] Nel Fulham, in totale, gioca 142 partite nelle quali segna 63 gol; tale score gli permette di essere notato da Alex Ferguson, allenatore del Manchester United, e acquistato dal suo club nel gennaio del 2004.

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 gennaio 2004 passa alla corte di Ferguson per 12,4 milioni di sterline, circa 14,3 milioni di euro.[6] Esordisce con la maglia dei Red Devils subito con un gol, il 31 gennaio, nella vittoria per 3-2 contro il Southampton.[7] Va a segno anche nella giornata successiva, nella vittoria per 4-2 in casa dell'Everton: in questa occasione sigla una doppietta.[8] Non giocò la finale di FA Cup vinta per 3-0 contro il Millwall poiché in quella stagione era già sceso in campo con un'altra maglia in quella competizione.[senza fonte] Saha segna 7 gol nelle prime 10 partite disputate.

Saha con la maglia dei Red Devils

La successiva stagione è costellata da infortuni, infatti nel mese di settembre è costretto a fermarsi per un mese per un infortunio al ginocchio, ottenuto durante la partita con la Nazionale contro le Isole Fær Øer. Nel mese di novembre si è infortunato di nuovo sempre in una partita con la Nazionale che lo costringe a stare fuori per altri due mesi. A febbraio 2005 il problema al ginocchio torna di nuovo, lasciando Saha fuori altri due mesi.[senza fonte] Conclude la stagione con 22 presenze e 2 gol partendo spesso dalla panchina.

Durante l'estate 2005 si infortuna nuovamente ed è costretto a rimanere fuori dai campi fino a novembre.[senza fonte] Tornato disponibile, viene relegato spesso in panchina e utilizzato come riserva nelle partite di Football League Cup. Nelle 5 presenze di Football League Cup sigla 6 reti. Dopo la cessione di Ruud van Nistelrooy nella finestra estiva di mercato, viene schierato, nel finale di campionato, spesso al fianco di Wayne Rooney. Conclude la stagione con 30 presenze e 15 gol con una media di un gol ogni due partite.

Nella stagione 2006-2007 ricade nuovamente in molti infortuni. Conclude l'annata giocando 34 partite e siglando 13 gol; non scende in campo nella finale di FA Cup persa contro il Chelsea.[9]

Dopo i vari infortuni della stagione precedente, torna in campo il 1º settembre 2007 contro il Sunderland, sostituendo al 46' Anderson, e al 72' mette a segno il gol partita che fa vincere il Manchester United per 1-0.[10] Saha viene anche convocato, dopo un anno di assenza, dalla Nazionale francese. In questa stagione trova poco spazio e, dopo aver subito un nuovo infortunio al ginocchio,[senza fonte] conclude la sua ultima stagione nel Manchester United con 24 presenze e 5 gol.

In totale ha vestito 124 volte la maglia dei Red Devils e ha siglato 42 reti. Con la maglia del Manchester United ha vinto due Premier League, una Football League Cup, due Community Shield ed anche una Champions League.

Everton[modifica | modifica wikitesto]
Saha in allenamento con l'Everton

Il 29 agosto 2008 passa all'Everton a titolo definitivo. Esordisce, in partita in corso, con la maglia dei Toffees il 22 settembre contro l'Hull City.[11] Il primo gol arriva il 1º novembre contro il Fulham, la partita finirà 1-0.[12] l'8 marzo 2009 segna il gol che permette all'Everton di passare i quarti di finale di FA Cup contro il Middlesbrough, cosa che non succedeva dal 1995.[13] Il 30 maggio, durante la finale di FA Cup contro il Chelsea, segna il gol più veloce della storia della finale di FA Cup, segnando appena 25 secondi dopo il fischio di inizio, la partita verrà vinta dal Chelsea per 2-1.[14] Questa rete è stata anche la rete più veloce di sempre al nuovo Wembley Stadium, battendo il precedente record di Giampaolo Pazzini, record realizzato nel marzo del 2007 nella partita Inghilterra U-21-Italia U-21 finita 3-3.[15]

Segna il suo primo gol stagionale, nella sua seconda stagione con la maglia dell'Everton, il 15 agosto 2009 nella sconfitta per 6-1 contro l'Arsenal.[16] Continua a segnare per sette partite consecutive siglando sette reti e conclude la stagione con 15 marcature in 40 presenze. Il 5 febbraio 2010 firma il prolungamento del contratto per altri 2 anni fino al 2012.[17]

Nella stagione 2010-2011, segna 8 reti in 5 partite iniziando il 29 gennaio 2011 contro il Chelsea e continua anche il 5 febbraio nella partita casalinga successiva segnando ben 4 reti nella vittoria per 5-3 contro il Blackpool.[18] Il 19 marzo dopo aver segnato su punizione al Fulham subisce un infortunio alla caviglia che lo costringe a rimanere fuori per tutto il resto della stagione.

Nel gennaio 2012 viene ceduto al Tottenham.

Tottenham e Sunderland[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2012 firma un contratto semestrale con il Tottenham dove sceglie di indossare la maglia numero 15.[19] Il 6 febbraio esordisce con la maglia degli Spurs sostituendo Emmanuel Adebayor nel pareggio per 0-0 contro il Liverpool.[20] Firma la sua prima doppietta, con la nuova maglia, l'11 febbraio nella vittoria per 5-0 contro il Newcastle.[21]

Dopo aver ritrovato una buona condizione fisica con la maglia degli Spurs e voglioso di ottenere un nuovo contratto con il club,[22] il 13 luglio viene comunicato che Saha non è più un giocatore del Tottenham.[23]

L'esordio con la maglia del Sunderland

Il 16 agosto 2012 viene ingaggiato dal Sunderland con il quale firma un contratto annuale.[24] Esordisce con la nuova maglia due giorni dopo la firma del contratto nel pareggio per 0-0 contro l'Arsenal.[25] Il 31 gennaio 2013 rescinde consensualmente il contratto che lo legava con la società.[26]

Lazio e il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Avendo concluso il contratto con il Sunderland entro le ore 19:00 del 31 gennaio, è stato possibile tesserarlo, come giocatore svincolato, da parte della società italiana della Lazio nonostante il calciomercato fosse concluso; l'ingaggio, infatti, è stato perfezionato il 6 febbraio 2013.[27] Il calciatore ha firmato un contratto semestrale a 500.000 euro ma non è stato possibile inserirlo nella lista UEFA data la scadenza ormai sopraggiunta.[28] Esordisce in maglia biancoceleste e nel campionato italiano il 9 febbraio, entrando al 90' al posto di Álvaro González nella partita Lazio-Napoli finita 1-1. Il 26 maggio 2013 vince la Coppa Italia battendo in finale la Roma per 1-0. A fine stagione, scaduto il contratto, lascia la società capitolina.[29]

L'8 agosto 2013, giorno del suo trentacinquesimo compleanno, annuncia il ritiro dal calcio giocato, tramite il social network Twitter.[30]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 1997 vince il Campionato europeo Under-18 insieme alla Nazionale francese di categoria. Mette a segno il gol vittoria nella finale contro il Portogallo.

Il 18 febbraio 2004, da giocatore del Manchester United, viene convocato da Raymond Domenech nella Nazionale maggiore per l'amichevole contro il Belgio, esordendo con la maglia francese proprio in questa occasione, nella quale sigla anche la sua prima rete.

Rappresenta la propria Nazionale al Campionato europeo di calcio 2004 in Portogallo. Esordisce in tale competizione il 21 giugno, sostituendo al 75' l'attaccante David Trezeguet nell'ultima partita del girone contro la Svizzera, partita che finirà 3-1 per i francesi. La sua seconda presenza nell'Europeo arriva il 25 giugno durante il quarto di finale contro la Grecia, sostituendo sempre Trezeguet al 72', con la Francia che esce sconfitta per 1-0.

Viene convocato per partecipare al Campionato mondiale di calcio 2006 in Germania. Esordisce il 13 giugno, nella prima partita del girone contro la Svizzera, sostituendo al 70' Franck Ribéry (la partita finirà 0-0). Torna in campo nel quarto di finale contro il Brasile, subentrando all'86' a Thierry Henry e subito dopo viene ammonito; la partita viene vinta dalla Francia per 1-0. Scende in campo anche nella semifinale contro il Portogallo, dando il cambio all'85 a Henry ed anche in questo caso viene subito ammonito; la partita viene vinta dalla Francia per 1-0 qualificandosi così alla finale contro l'Italia. La Francia perde la finale contro l'Italia solo ai rigori e Saha non scende in campo, laureandosi quindi vice campione del mondiale 2006.

Procuratore sportivo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, Saha diviene un nuovo procuratore della Stellar Football Ltd, l'agenzia che nei suoi anni da calciatore aveva curato i suoi interessi.[31]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1995-1996 Francia Metz B N2 3 0 CF+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 3 0
1996-1997 N2 20 1 CF+CdL 0+0 0+0 - - - - - - 20 1
Totale Metz B 23 1 0 0 23 1
1997-1998 Francia Metz D1 21 1 CF+CdL 2+0 0+0 CU 3 0 - - - 26 1
1998-gen. 1999 D1 3 0 CF+CdL 0+0 0+0 CU 3 0 - - - 6 0
gen.-giu. 1999 Inghilterra Newcastle PL 11 1 FACup+CdL 1+0 1+0 - - - - - - 12 2
1999-2000 Francia Metz D1 23 4 CF+CdL 3+1 0+0 Int 8 8 - - - 35 12
Totale Metz 47 5 6 0 14 8 67 13
2000-2001 Inghilterra Fulham FD 43 27 FACup+CdL 1+4 0+5 - - - - - - 48 32
2001-2002 PL 36 8 FACup+CdL 6+2 0+1 - - - - - - 44 9
2002-2003 PL 17 5 FACup+CdL 3+0 1+0 Int 8 1 - - - 28 7
2003-gen. 2004 PL 21 13 FACup+CdL 1+0 2+0 - - - - - - 22 15
Totale Fulham 117 53 17 9 8 1 142 63
gen.-giu. 2004 Inghilterra Manchester United PL 12 7 FACup+CdL 0+0 0+0 UCL 2 0 CS 0 0 14 7
2004-2005 PL 14 1 FACup+CdL 2+4 0+1 UCL 2 0 CS 0 0 22 2
2005-2006 PL 19 7 FACup+CdL 4+5 2+6 UCL 2 0 - - - 30 15
2006-2007 PL 24 8 FACup+CdL 2+0 1+0 UCL 8 4 - - - 34 13
2007-2008 PL 17 5 FACup+CdL 2+0 0+0 UCL 5 0 CS 0 0 24 5
Totale Manchester United 86 28 19 10 19 4 0 0 124 42
2008-2009 Inghilterra Everton PL 24 6 FACup+CdL 3+1 2+0 CU 1 0 - - - 29 8
2009-2010 PL 33 13 FACup+CdL 1+1 0+0 UEL 5 2 - - - 40 15
2010-2011 PL 22 7 FACup+CdL 3+1 2+1 - - - - - - 26 10
2011-gen. 2012 PL 18 1 FACup+CdL 0+2 0+1 - - - - - - 20 2
Totale Everton 97 27 12 6 6 2 115 35
gen.-giu. 2012 Inghilterra Tottenham PL 10 3 FACup+CdL 2+0 1+0 UEL 0 0 - - - 12 4
2012-gen. 2013 Inghilterra Sunderland PL 11 0 FACup+CdL 0+3 0+0 - - - - - - 14 0
feb.-giu. 2013 Italia Lazio A 6 0 CI 0 0 UEL - - - - - 6 0
Totale carriera 408 118 60 27 47 15 0 0 515 160

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Francia Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18-02-2004 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 2 Francia Francia Amichevole 1 Uscita al 85’ 85’
28-05-2004 Montpellier Francia Francia 4 – 0 Andorra Andorra Amichevole 1 Uscita al 69’ 69’
06-06-2004 Parigi Francia Francia 1 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole - Ammonizione al 75’ 75’, Uscita al 76’ 76’
21-06-2004 Coimbra Svizzera Svizzera 1 – 3 Francia Francia Euro 2004 - 1º turno - Ingresso al 75’ 75’
25-06-2004 Lisbona Francia Francia 0 – 1 Grecia Grecia Euro 2004 - Quarti di finale - Ingresso al 71’ 71’, Ammonizione al 86’ 86’
04-09-2004 Parigi Francia Francia 0 – 0 Israele Israele Qual. Mondiali 2006 -
08-09-2004 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 0 – 2 Francia Francia Qual. Mondiali 2006 - Uscita al 9’ 9’
17-11-2004 Parigi Francia Francia 0 – 0 Polonia Polonia Amichevole - Uscita al 65’ 65’
31-05-2006 Lens Francia Francia 2 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole - Uscita al 57’ 57’
13-06-2006 Stoccarda Francia Francia 0 – 0 Svizzera Svizzera Mondiali 2006 - 1º turno - Ingresso al 69’ 69’
01-07-2006 Francoforte Brasile Brasile 0 – 1 Francia Francia Mondiali 2006 - Quarti di finale - Ingresso al 85’ 85’, Ammonizione al 87’ 87’
05-07-2006 Monaco di Baviera Portogallo Portogallo 0 – 1 Francia Francia Mondiali 2006 - Semifinale - Ingresso al 85’ 85’, Ammonizione al 87’ 87’
16-08-2006 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 1 – 2 Francia Francia Amichevole -
02-09-2006 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 3 Francia Francia Qual. Euro 2008 1 Uscita al 86’ 86’
06-09-2006 Parigi Francia Francia 3 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 88’ 88’
07-10-2006 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Francia Francia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 62’ 62’
11-10-2006 Sochaux Francia Francia 5 – 0 Fær Øer Fær Øer Qual. Euro 2008 1 Uscita al 61’ 61’
15-11-2006 Parigi Francia Francia 1 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
03-09-2010 Parigi Francia Francia 0 – 1 Bielorussia Bielorussia Qual. Euro 2012 - Ingresso al 69’ 69’, Uscita al 80’ 80’
29-02-2012 Brema Germania Germania 1 – 2 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
Totale Presenze 20 Reti 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Fulham: 2000-2001
Manchester United: 2005-2006
Manchester United: 2006-2007, 2007-2008
Manchester United: 2007, 2008
Lazio: 2012-2013

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Fulham: 2002
Manchester United: 2007-2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2000-2001 (27 gol)
Agosto 2001

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FC Metz, UEFA.com. URL consultato il 9 novembre 2013.
  2. ^ Metz 4-1 Bordeaux, Transfermarkt.it, 8 agosto 1997. URL consultato il 4 novembre 2013.
  3. ^ John Donoghue, Shearer double strike in The Independent (Londra), Independent Print, 17 febbraio 1999. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  4. ^ Saha makes it simple for Ruud, BBC Sport, 24 febbraio 1999. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  5. ^ Louise Saha is Premiership Player of the Month, fulhamweb.co.uk, 7 settembre 2001. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  6. ^ Man Utd seal Saha deal, BBC Sport, 23 gennaio 2004. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  7. ^ Man Utd 3–2 Southampton, BBC Sport, 31 gennaio 2004. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  8. ^ Everton 3–4 Man Utd, BBC Sport, 7 febbraio 2004. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  9. ^ Manchester United striker Louis Saha has been ruled out of the FA Cup final with Chelsea on Saturday, http://metro.co.uk, 16 maggio 2007. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  10. ^ Man Utd 1-0 Sunderland, http://bbc.co.uk, 1° settembre 2007. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  11. ^ Dominic King, David Moyes hails Louis Saha debut as Everton stage comeback in http://liverpoolecho.co.uk, 22 settembre 2008. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  12. ^ Louis Saha opens account as Everton beat Fulham in http://telegraph.co.uk, 1º novembre 2008. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  13. ^ Everton 2-1 Middlesbrough in http://bbc.co.uk, 8 marzo 2009. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  14. ^ Chelsea 2-1 Everton in http://bbc.co.uk, 30 maggio 2009. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  15. ^ England U21s draw Wembley cracker in http://bbc.co.uk, 24 marzo 2007. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  16. ^ Everton 1-6 Arsenal in http://bbc.co.uk, 15 agosto 2009. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  17. ^ Striker Louis Saha signs new two-year deal with Everton in http://bbc.co.uk, 5 febbraio 2010. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  18. ^ Everton 5-3 Blackpool in http://bbc.co.uk, 5 febbraio 2011. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  19. ^ Louis Saha joins Spurs as Steven Pienaar moves to Everton in http://bbc.co.uk, 1º febbraio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  20. ^ Liverpool 0-0 Tottenham in http://bbc.co.uk, 6 febbraio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  21. ^ Tottenham 5-0 Newcastle in http://bbc.co.uk, 11 febbraio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  22. ^ Defoe wants more opportunities in http://go.com, 22 maggio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  23. ^ PLAYER UPDATE in http://tottenhamhotspur.com, 13 luglio 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  24. ^ Pete O'Rourke, Sunderland seal Saha deal in Sky Sports, BSkyB, 16 agosto 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  25. ^ Alistair Magowan, Arsenal 0–0 Sunderland, BBC Sport, 18 agosto 2012. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  26. ^ Striker Saha leaves, http://safc.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  27. ^ Presentazione Louis Saha Sslazio.it
  28. ^ Saha annuncia: "Arrivo a Roma" Lalaziosiamonoi.it
  29. ^ Coppa Italia, Roma-Lazio 0-1: Lulic regala il sesto trofeo ai biancocelesti in La Repubblica, 26 maggio 2013. URL consultato il 26 maggio 2013.
  30. ^ Twitter / louissaha08: I will stop to be call a professionnel footballer in Twitter, 8 agosto 2013. URL consultato l'8 agosto 2013.
  31. ^ Saha diventa procuratore, gli auguri di Ciani: "Buona fortuna per questa nuova avventura" in lalaziosiamonoi.it, 9 agosto 2013. URL consultato il 9 agosto 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Louis Saha in National-football-teams.com, National Football Teams.
  • (EN) Louis Saha in Soccerbase.com, Racing Post.
  • (ENESFR) Louis Saha in FootballDatabase.eu.
  • (DEENIT) Louis Saha in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • (DE) Louis Saha in FussballDaten.de, Fussballdaten Verlags GmbH.