Benni McCarthy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benni McCarthy
BenniMcCarthy.jpg
Dati biografici
Nome Benedict Saul McCarthy
Nazionalità Sudafrica Sudafrica
Altezza 183 cm
Peso 87 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 7 giugno 2013
Carriera
Squadre di club1
1995-1997 Flag of None.svg Seven Stars 56 (42)
1997-1999 Ajax Ajax 36 (20)
1999-2001 Celta Vigo Celta Vigo 51 (8)
2001-2002 Porto Porto 25 (12)
2002-2003 Celta Vigo Celta Vigo 14 (2)
2003-2006 Porto Porto 74 (34)
2006-2010 Blackburn Blackburn 109 (37)
2010-2011 West Ham West Ham 11 (0)
2011-2013 Orlando Pirates Orlando Pirates 24 (10)
Nazionale
1997-2012 Sudafrica Sudafrica 79 (31)
Palmarès
Coppa Africa.svg  Coppa d'Africa
Argento Burkina Faso 1998
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Benedict Saul McCarthy detto Benni (Città del Capo, 12 novembre 1977) è un ex calciatore sudafricano, di ruolo attaccante.

È primatista di reti sia con il Celta Vigo (18)[1] sia con il Blackburn (5)[2] nelle competizioni calcistiche europee.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Ajax Cape Town e AFC Ajax[modifica | modifica sorgente]

Comincia la carriera nel suo paese, al Seven Stars, squadra che nel 1997 si fonde con il Cape Town Spurs, a formare l'Ajax Cape Town. Si mette in luce con i Bafana Bafana ai Mondiali under 20 del 1997, e viene portato in Olanda, all'Ajax, con cui marca 9 gol nella prima stagione di Eredivisie e 11 nella seconda.

Celta Vigo e Porto[modifica | modifica sorgente]

Dopo due stagioni coi Lancieri, nel 1999 si trasferisce in Spagna, al Celta Vigo, per 6 milioni di euro[senza fonte], all'epoca la cifra più alta mai pagata per un giocatore sudafricano. Viene mandato in prestito al Porto di José Mourinho nel 2001 causa di due annate sotto le aspettative. Dopo l'esperienza della Coppa d'Africa 2002, porta a suon di gol i Dragoes al terzo posto in Campionato e alla qualificazione in Coppa UEFA. Nell'inverno 2002 torna al Celta Vigo, dove non trova spazio e finisce in panchina (intanto il Porto vince la Coppa UEFA). Nel 2003 il Porto lo acquista per 3,5 milioni di euro[senza fonte] e lo riporta in Portogallo. Nella stagione 2003-2004 vince la Champions League, competizione nella quale sigla 5 reti, e il campionato, dove McCarthy risulta il capocannoniere con 20 reti.

Blackburn e West Ham[modifica | modifica sorgente]

Il 25 luglio 2006 lo acquista il Blackburn Rovers, con contratto di 4 anni, per una spesa complessiva di 2,5 milioni di sterline. Nella prima stagione segna 12 gol. Il 1º febbraio 2010 si trasferisce a titolo definitivo al West Ham United. Il 13 aprile 2011 rescinde il suo contratto con i londinesi.

Orlando Pirates[modifica | modifica sorgente]

Si svincola dal West Ham il 3 agosto 2011, prima di tornare nella sua nazione d'origine con gli Orlando Pirates (contratto biennale). A giugno 2013 comunica il suo ritiro dal calcio giocato.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

McCarthy è stato capocannoniere della Coppa d'Africa 1998 con 7 gol (insieme ad Hossam Hassan dell'Egitto). Nello stesso anno il Sudafrica si qualifica per la prima volta ai Mondiali, ma viene eliminato al primo turno nel Gruppo C. La storia si ripete nel 2002, in Asia: eliminazione al primo turno. È il miglior realizzatore di sempre della sua Nazionale.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Ajax: 1997-1998
Ajax: 1997-1998, 1998-1999
Porto: 2003-2004, 2005-2006
Porto: 2005-2006
Porto: 2003, 2004

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Celta Vigo: 2000
Porto: 2003-2004
Porto: 2004

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1998

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Celta, UEFA.com. URL consultato il 19 febbraio 2014.
  2. ^ Blackburn. URL consultato il 10 febbraio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]