Hamburger Sport-Verein 2013-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Hamburger Sport-Verein.

Hamburger Sport-Verein
Stagione 2013-2014
Allenatore Germania Thorsten Fink, poi
Argentina Rodolfo Cardoso, poi
Paesi Bassi Bert van Marwijk, poi
Germania Mirko Slomka
Presidente Germania Carl-Edgar Jarchow
Bundesliga 16º
DFB-Pokal Quarti di finale
Miglior marcatore Campionato: Germania Pierre-Michel Lasogga (13)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Hamburger Sport-Verein nelle competizioni ufficiali della stagione 2013-2014.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2013-2014 è stata una delle più travagliate per il club anseatico. I risultati altalenanti hanno segnato inizialmente il campionato dell'HSV: all'esordio arriva un pirotecnico 3-3 in casa dello Schalke 04 seguito da due sconfitte contro Hoffenheim ed Hertha Berlino, fino ad arrivare al primo successo in campionato conseguito in casa contro il neo promosso Eintracht Braunschweig. Fino alla pausa invernale i risultati non furono all'altezza del blasone e della storia del club, coinvolgendo l'Amburgo nella lotta per non retrocedere. Gli scarsi risultati porteranno all'esonero del tecnico Bert van Marwijk sostituito da Mirko Slomka, reduce da una buona esperienza sulla panchina dell'Hannover. L'esordio è più che promettente dato che l'Amburgo riesce ad imporsi per 3-0 contro il Borussia Dortmund. Nelle partite successive la squadra non riesce a ripetere prestazioni simili e, per questo, gli anseatici rimangono perennemente coinvolti nella lotta per non retrocedere in seconda divisone. A fine stagione l'HSV si piazza davanti a Norimberga e Braunschweig, ottenendo l'accesso ai play out da disputare contro il Greuther Fürth. L'andata si gioca ad Amburgo ma, nonostante il fattore campo, la partita termina 0-0. Al ritorno un gol del solito Lasogga (l'esplosione dell'attaccante tedesco sarà l'unica nota lieta della stagione) porta in vantaggio l'Amburgo che, successivamente, subirà il pareggio della squadra di casa. La partita termina 1-1 e l'HSV rimane in Bundesliga (come accade ininterrottamente dal 1963) nonostante una stagione drammatica.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2013-2014 fu Adidas, mentre lo sponsor ufficiale fu Fly Emirates. La divisa casalinga era composta da una maglietta bianca con inserti blu, pantaloncini rossi e calzettoni blu. La divisa da trasferta era completamente di colore nero, con rifiniture celesti. La terza era invece totalmente rossa, con inserti bianchi.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa Alternativa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Germania Carl-Edgar Jarchow[1]

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Rep. Ceca P Jaroslav Drobný
2 Germania D Dennis Diekmeier
3 Inghilterra D Michael Mancienne
4 Germania D Heiko Westermann
5 Svizzera D Johan Djourou
6 Paesi Bassi C Ouasim Bouy[3]
6 Germania C Dennis Aogo[4]
7 Germania D Marcell Jansen
8 Venezuela C Tomás Rincón
9 Turchia C Hakan Çalhanoğlu
10 Lettonia A Artjoms Rudņevs[5]
11 Croazia C Ivo Iličević
14 Croazia C Milan Badelj
15 Germania P René Adler
16 Germania D Lasse Sobiech
18 Germania C Tolgay Arslan
19 Rep. Ceca C Petr Jiráček
20 Germania A Pierre-Michel Lasogga
N. Ruolo Giocatore
20 Austria D Paul Scharner[6]
21 Germania C Maximilian Beister
22 Italia C Jacopo Sala[4]
23 Paesi Bassi C Rafael van der Vaart
24 Serbia D Slobodan Rajković
25 Paesi Bassi A Ola John[3]
25 Norvegia C Per Ciljan Skjelbred[4]
27 Turchia C Kerem Demirbay
28 Germania D Jonathan Tah
29 Germania P Florian Stritzel
30 Germania P Sven Neuhaus
32 Germania C Matti Steinmann
34 Macedonia C Valmir Nafiu
35 Camerun A Jacques Zoua
37 Germania C Robert Tesche
38 Germania C Zhi Gin Lam
44 Serbia C Gojko Kačar

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 01/07 al 02/09)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Johan Djourou Arsenal prestito
D Paul Scharner Wigan fine prestito
D Lasse Sobiech Borussia Dortmund definitivo
C Hakan Çalhanoğlu Karlsruhe fine prestito
C Kerem Demirbay Borussia Dortmund definitivo
C Robert Tesche F. Düsseldorf fine prestito
A Pierre-Michel Lasogga Hertha Berlino prestito
A Jacques Zoua Basilea definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Jeffrey Bruma Chelsea fine prestito
D Paul Scharner ritiro
D Janek Sternberg svincolato
C Dennis Aogo Schalke 04 prestito
C Jacopo Sala Verona definitivo
C Per Ciljan Skjelbred Hertha Berlino prestito
A Marcus Berg svincolato
A Son Heung-Min Bayer Leverkusen definitivo

Sessione invernale (dal 01/01 al 31/01)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Ouasim Bouy Juventus prestito
A Ola John Benfica prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Artjoms Rudņevs Hannover 96 definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Bundesliga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Fußball-Bundesliga 2013-2014.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Gelsenkirchen
11 agosto 2013, ore 17:30
1ª giornata
Schalke 04 3 – 3
referto
Amburgo Veltins-Arena (61.973 spett.)
Arbitro Gräfe (Berlino)

Amburgo
17 agosto 2013, ore 15:30
2ª giornata
Amburgo 1 – 5
referto
Hoffenheim Imtech Arena (47.483 spett.)
Arbitro Perl (Pullach im Isartal)

Berlino
24 agosto 2013, ore 18:30
3ª giornata
Hertha Berlino 1 – 0
referto
Amburgo Olympiastadion (63.574 spett.)
Arbitro Fritz (Korb)

Amburgo
31 agosto 2013, ore 15:30
4ª giornata
Amburgo 4 – 0
referto
E. Braunschweig Imtech Arena (54.958 spett.)
Arbitro Kircher (Hirschau)

Dortmund
14 settembre 2013, ore 18:30
5ª giornata
Borussia Dortmund 6 – 2
referto
Amburgo Signal Iduna Park (80.645 spett.)
Arbitro Welz (Wiesbaden)

Amburgo
21 settembre 2013, ore 15:30
6ª giornata
Amburgo 0 – 2
referto
Werder Brema Imtech Arena (53.290 spett.)
Arbitro Stark (Landshut)

Francoforte sul Meno
28 settembre 2013, ore 18:30
7ª giornata
E. Francoforte 2 – 2
referto
Amburgo Commerzbank-Arena (50.700 spett.)
Arbitro Kinhöfer (Wanne-Eickel)

Norimberga
6 ottobre 2013, ore 15:30
8ª giornata
Norimberga 0 – 5
referto
Amburgo Stadion Nürnberg (38.042 spett.)
Arbitro Schmidt (Stoccarda)

Amburgo
20 ottobre 2013, ore 15:30
9ª giornata
Amburgo 3 – 3
referto
Stoccarda Imtech Arena (53.167 spett.)
Arbitro Welz (Wiesbaden)

Friburgo in Brisgovia
27 ottobre 2013, ore 15:30
10ª giornata
Friburgo 0 – 3
referto
Amburgo Mage Solar Stadion (24.000 spett.)
Arbitro Gagelmann (Brema)

Amburgo
2 novembre 2013, ore 15:30
11ª giornata
Amburgo 0 – 2
referto
Borussia M'gladbach Imtech Arena (57.000 spett.)
Arbitro Schmidt (Stoccarda)

Leverkusen
9 novembre 2013, ore 15:30
12ª giornata
Bayer Leverkusen 5 – 3
referto
Amburgo BayArena (30.077 spett.)
Arbitro Hartmann (Wangen)

Amburgo
24 novembre 2013, ore 15:30
13ª giornata
Amburgo 3 – 1
referto
Hannover 96 Imtech Arena (52.091 spett.)
Arbitro Fritz (Korb)

Wolfsburg
29 novembre 2013, ore 20:30
14ª giornata
Wolfsburg 1 – 1
referto
Amburgo Volkswagen-Arena (28.648 spett.)
Arbitro Brych (Monaco di Baviera)

Amburgo
7 dicembre 2013, ore 15:30
15ª giornata
Amburgo 0 – 1
referto
Augusta Imtech Arena (46.213 spett.)
Arbitro Siebert (Berlino)

Monaco di Baviera
29 novembre 2013, ore 20:30
16ª giornata
Bayern Monaco 3 – 1
referto
Amburgo Allianz Arena (71.000 spett.)
Arbitro Welz (Wiesbaden)

Amburgo
21 dicembre 2013, ore 15:30
17ª giornata
Amburgo 2 – 3
referto
Magonza Imtech Arena (50.918 spett.)
Arbitro Dankert (Schwerin)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Amburgo
26 gennaio 2014, ore 17:30
18ª giornata
Amburgo 0 – 3
referto
Schalke 04 Imtech Arena (49.457 spett.)
Arbitro Sippel (Würzburg)

Sinsheim
1º febbraio 2014, ore 15:30
19ª giornata
Hoffenheim 3 – 0
referto
Amburgo Rhein-Neckar-Arena (25.603 spett.)
Arbitro Perl (Pullach im Isartal)

Amburgo
8 febbraio 2014, ore 18:30
20ª giornata
Amburgo 0 – 3
referto
Hertha Berlino Imtech Arena (48.593 spett.)
Arbitro Aytekin (Norimberga)

Braunschweig
15 febbraio 2014, ore 15:30
21ª giornata
E. Braunschweig 4 – 2
referto
Amburgo Eintracht-Stadion (23.200 spett.)
Arbitro Kircher (Rottenburg)

DFB-Pokal[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: DFB-Pokal 2013-2014.
Jena
4 agosto 2013, ore 16:00
Primo turno
Glaswerk Jena 600px Blu2.png 0 – 4
referto
600px Azzurro con Rombi bianco nero e bianco.png Amburgo Ernst-Abbe-Sportfeld (11.800 spett.)
Arbitro Leicher (Landshut)

Amburgo
24 settembre 2013, ore 20:30
Secondo turno
Amburgo 1 – 0
referto
Greuther Fürth Imtech Arena (26.842 spett.)
Arbitro Stegemann (Niederkassel)

Amburgo
3 dicembre 2013, ore 19:00
Ottavi di finale
Amburgo 2 – 1
referto
Colonia Imtech Arena (57.000 spett.)
Arbitro Meyer (Braunschweig)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti Totale
G V N P Gf Gs
Meisterschale.png Bundesliga 27 34 (+2) 7 6 (+2) 21 51 (+1) 75 (+1)
Coppagermania.png DFB-Pokal - 4 3 0 1 7 6
Totale 40 10 8 22 59 82

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) HSV-Präsidenten seit 1919, in hsv-history.de. URL consultato il 1 agosto 2015.
  2. ^ (DE) Hamburger SV, in fussballdaten.de. URL consultato il 1 agosto 2015.
  3. ^ a b Acquistato nel corso del calciomercato invernale.
  4. ^ a b c Ceduto a stagione iniziata.
  5. ^ Ceduto nel corso del calciomercato estivo.
  6. ^ Calciatore ritiratosi a stagione iniziata.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio