Max Meyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Max Meyer
Meyer allo Schalke 04 nel 2015
Nazionalità Bandiera della Germania Germania
Altezza 173 cm
Peso 64 kg
Calcio
Ruolo Centrocampista
Squadra Lucerna
Carriera
Giovanili
2000-2002Bandiera non conosciuta FC Sardegna Oberhausen
2002-2004RW Oberhausen
2004-2009Duisburg
2009-2012Schalke 04
Squadre di club1
2012-2013Schalke 04 II1 (2)
2012-2018Schalke 04146 (17)
2018-2021Crystal Palace46 (1)
2021Colonia11 (0)
2021-2022Fenerbahçe6 (0)
2022Midtjylland2 (0)[1]
2022-Lucerna12 (7)
Nazionale
2009-2010Bandiera della Germania Germania U-151 (1)
2010-2011Bandiera della Germania Germania U-166 (2)
2011-2012Bandiera della Germania Germania U-1718 (9)
2013-2015Bandiera della Germania Germania U-196 (3)
2014-2017Bandiera della Germania Germania U-2124 (7)
2014-2016Bandiera della Germania Germania4 (1)
2016Bandiera della Germania Germania olimpica6 (4)
Palmarès
 Olimpiadi
Argento Rio de Janeiro 2016
 Europei di calcio Under-17
Argento Slovenia 2012
 Europei di calcio Under-21
Bronzo Repubblica Ceca 2015
Oro Polonia 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 agosto 2022

Maximilian Meyer (Oberhausen, 18 settembre 1995) è un calciatore tedesco, centrocampista del Lucerna.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Trequartista molto tecnico, può essere schierato anche come mezzala, ruolo in cui si disimpegna molto bene grazie alla sua abilità nell'impostazione del gioco.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi, Schalke 04[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2010 gioca nel settore giovanile dello Schalke 04, con cui nella stagione 2012-2013 ha giocato 5 partite in Bundesliga; nella stessa stagione fa anche il suo esordio in Champions League, nella partita di ritorno degli ottavi di finale persa per 3-2 contro i turchi del Galatasaray.[3] L'anno seguente segna il suo primo gol in carriera tra i professionisti, nella partita di Coppa di Germania vinta per 3-1 sul campo del SV Darmstadt 98 il 25 settembre 2013; segna anche una doppietta in una partita con la squadra riserve dello Schalke. Chiude la stagione 2013-2014 con un gol in 2 presenze in coppa di Germania, 9 presenze (due delle quali nei preliminari) senza gol in Champions League e 6 gol in 30 presenze in Bundesliga.

Al termine della stagione 2017-2018 non rinnova il contratto in scadenza con il club tedesco.

Crystal Palace e Colonia[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 agosto viene ufficializzato il suo approdo a parametro zero al Crystal Palace.[4] Il 17 gennaio 2021, dopo essere finito ai margini della rosa dei londinesi, rescinde il suo contratto con il club[5] Dieci giorni dopo firma per il Colonia,[6] con cui conclude la stagione giocando 10 partite in Bundesliga.

Fenerbahçe, Midtjylland e Lucerna[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2021, rimasto svincolato, firma un contratto biennale con il Fenerbahçe, club della prima divisione turca,[7] con cui raccoglie 12 presenze totali. Nell'ultimo giorno della sessione invernale di calciomercato, viene ceduto in prestito con diritto di riscatto ai danesi del Midtjylland,[8] con cui vince la coppa di Danimarca, prima di tornare ai turchi al termine della stagione.[9]

All'inizio della stagione 2022-2023, dopo aver risolto il contratto con la squadra turca, si accasa agli svizzeri del Lucerna, con cui sottoscrive un contratto annuale con opzione di rinnovo per un'ulteriore stagione.[10]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato numerose partite amichevoli con le nazionali Under-16 e Under-17; nel 2011 ha giocato 5 partite e segnato 3 gol negli Europei Under-17. Nel 2013 ha giocato alcune partite amichevoli con l'Under-19, con cui ha anche segnato una rete; il 13 maggio 2014 esordisce in una partita amichevole con la nazionale maggiore. Nel 2016 viene convocato per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiroe segna 4 gol; 3 contro le Figi nei gironi e uno in finale contro il Brasile. In questa manifestazione la squadra tedesca si aggiudica la medaglia d'argento nel torneo olimpico di calcio.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 25 agosto 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Bandiera della Germania Schalke 04 BL 5 0 CG 0 0 UCL 1 0 SG - - 6 0
2013-2014 BL 30 6 CG 2 1 UCL 9[11] 0 - - - 41 7
2014-2015 BL 28 5 CG 1 0 UCL 8 1 - - - 37 6
2015-2016 BL 32 5 CG 2 0 UEL 7 1 - - - 41 6
2016-2017 BL 27 1 CG 3 0 UEL 9 1 - - - 39 2
2017-2018 BL 24 0 CG 4 1 - - - - - - 28 1
Totale Schalke 04 146 17 12 2 34 3 - - 192 22
2018-2019 Bandiera dell'Inghilterra Crystal Palace PL 29 1 FACup+CdL 4+3 1+0 - - - - - - 36 2
2019-2020 PL 17 0 FACup+CdL 1+1 0+0 - - - - - - 19 0
2020-gen.2021 PL 0 0 FACup+CdL 0+1 0+0 - - - - - - 1 0
Totale Crystal Palace 46 1 10 1 - - - - 56 2
gen.-giu 2021 Bandiera della Germania Colonia BL 11 0 CG 1 0 - - - - - - 12 0
2021-gen. 2022 Bandiera della Turchia Fenerbahçe SL 6 0 TK 1 0 UEL 5 0 - - - 12 0
gen.-giu. 2022 Bandiera della Danimarca Midtjylland SL 2+6[12] 0 CD 3 0 UCL+UEL+UECL 0+0+2 0 - - - 13 0
ago. 2022 Bandiera della Turchia Fenerbahçe SL 0 0 TK - - UCL+UEL - - - - - 0 0
Totale Fenerbahce 6 0 1 0 5 0 - - 12 0
ago. 2022-2023 Bandiera della Svizzera Lucerna SL 11 6 CS 1 0 - - - - - - 12 6
Totale carriera 228 24 28 3 41 3 - - 297 30

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-5-2014 Amburgo Germania Bandiera della Germania 0 – 0 Bandiera della Polonia Polonia Amichevole - Uscita al 77’ 77’
31-8-2016 Mönchengladbach Germania Bandiera della Germania 2 – 0 Bandiera della Finlandia Finlandia Amichevole 1
4-9-2016 Oslo Norvegia Bandiera della Norvegia 0 – 3 Bandiera della Germania Germania Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 85’ 85’
11-11-2016 Serravalle San Marino Bandiera di San Marino 0 – 8 Bandiera della Germania Germania Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 71’ 71’
Totale Presenze 4 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Midtjylland: 2021-2022

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Rio de Janeiro 2016
Polonia 2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Polonia 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 8 (0) considerando le presenze nei play-off.
  2. ^ Daniele Minuti, Calciomercato: chi è Max Meyer, il gioello dello Schalke conteso dalle big, su foxsports.it, 7 marzo 2018. URL consultato il 27 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2018).
  3. ^ Referto partita Soccerway.com
  4. ^ (EN) Max Meyer Joins Crystal Palace, su cpfc.co.uk, 2 agosto 2018.
  5. ^ (EN) Max Meyer departs, su cpfc.co.uk. URL consultato il 27 gennaio 2021.
  6. ^ (DE) Max Meyer wechselt zum FC, su fc.de. URL consultato il 27 gennaio 2021.
  7. ^ (TR) Max Meyer Fenerbahçemizde, su fenerbahce.org, 2 settembre 2021. URL consultato il 25 agosto 2022.
  8. ^ (DA) FC Midtjylland henter Max Meyer på lejeaftale, su fcm.dk, 31 gennaio 2022. URL consultato il 25 agosto 2022.
  9. ^ (DA) SYV FCM’ERE TAKKER AF EFTER SÆSONEN, su fcm.dk, 22 maggio 2022. URL consultato il 25 agosto 2022.
  10. ^ (DE) Max Meyer stösst zum FC Luzern, 24 agosto 2022. URL consultato il 25 agosto 2022.
  11. ^ Due presenze nei turni preliminari.
  12. ^ Presenze nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN306367825 · GND (DE1047897245