Fabio Celestini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabio Celestini
Fabio Celestini.jpg
Nazionalità Svizzera Svizzera
Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Lugano
Ritirato 15 dicembre 2010 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1995-2000Losanna114 (15)
2000-2002Troyes40 (2)
2002-2004Olympique Marsiglia77 (1)
2004-2005Levante25 (1)
2005-2010Getafe121 (1)
2010Losanna13 (1)
Nazionale
1998-2007Svizzera Svizzera35 (2)
Carriera da allenatore
2013-2014Málagavice
2014-2015Terracina
2015-2018Losanna
2018-Lugano
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 giugno 2016

Fabio Celestini (Losanna, 31 ottobre 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore svizzero, di ruolo centrocampista, tecnico del Lugano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato a Losanna da genitori italiani di Città di Castello (PG)[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista dotato di buona tecnica, cresce calcisticamente nel Losanna, nella cui prima squadra milita per cinque anni, dal 1995 al 2000.

Trasferitosi al Troyes, sotto la guida del tecnico Alain Perrin gioca 50 partite in due anni in Ligue 1, con 2 gol all'attivo. Nel 2002 segue Perrin all'Olympique Marsiglia, dove rimane due anni in cui indossa anche la fascia di capitano e disputa la finale della Coppa UEFA 2003-2004, persa contro il Valencia.

Alla fine della stagione 2003-2004, complice anche l'esonero di Perrin, silurato dal club provenzale nel gennaio 2004, e lo scarso minutaggio concessogli dal nuovo tecnico José Anigo, Celestini si accasa al Levante, squadra neopromossa nella Liga spagnola. L'anno dopo è al Getafe, di cui veste la maglia per un quinquennio. Nel 2010 torna al Losanna, dove chiude la carriera. Lascia l'attività agonistica il 15 dicembre 2010; la sua ultima partita è Losanna-Palermo (0-1) dell'Europa League 2010-2011.[2][3]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

In possesso di doppio passaporto, italiano e svizzero, a sedici anni opta per la nazionalità svizzera. Esordisce con la nazionale maggiore svizzera il 10 ottobre 1998, a Udine, in Italia-Svizzera 2-0, gara delle qualificazioni a Euro 2000 di cui gioca gli ultimi 18 minuti.

Titolare del centrocampo svizzero nelle qualificazioni a Euro 2004, nell'ottobre 2002 segna un gol decisivo per la prima storica vittoria elvetica in casa dell'Irlanda (1-2). Convocato per la fase finale dell'europeo, che si svolge in Portogallo, scende in campo in varie occasioni, ma alla fine della manifestazione si ritira dalla nazionale.

Torna in nazionale nel 2007 con lo scopo di partecipare al campionato d'Europa 2008, in programma in Svizzera e Austria, ma non sarà convocato per la rassegna.

In nazionale conta 35 presenze e 2 reti.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver ricoperto il ruolo di vice di Bernd Schuster al Málaga nella Liga 2013-2014, l'8 luglio 2014 diventa allenatore del Terracina, squadra laziale militante nel campionato italiano di Serie D. Dopo una prima parte soddisfacente, con 11 punti ottenuti in 9 partite (2 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte), il 5 novembre 2014 è esonerato a seguito di risultati negativi e sostituito da Raffaele Sergio. Il 22 dicembre 2014 è richiamato alla guida del Terracina, in sostituzione dell'esonerato Raffaele Sergio.

Il 24 marzo 2015 è nominato allenatore del Losanna, squadra di Challenge League, la seconda divisione svizzera, dove prende il posto di Marco Simone. Il 5 maggio 2016 conduce la squadra alla promozione in massima serie. È esonerato il 20 aprile 2018 dopo la sconfitta casalinga contro il Lucerna, la settima in undici partite giocate nel 2018[4].

Il 3 ottobre 2018 è ufficializzato come tecnico del Lugano[5].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svizzera
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-6-1998 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
2-9-1998 Niš Jugoslavia Jugoslavia 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 46’ 46’
10-10-1998 Udine Italia Italia 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2000 - Ingresso al 86’ 86’
14-10-1998 Zurigo Svizzera Svizzera 1 – 1 Danimarca Danimarca Qual. Euro 2000 -
9-6-1999 Losanna Svizzera Svizzera 0 – 0 Italia Italia Qual. Euro 2000 - Ingresso al 55’ 55’
18-8-1999 Drnovice Rep. Ceca Rep. Ceca 3 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
7-10-2000 Zurigo Svizzera Svizzera 5 – 1 Fær Øer Fær Øer Qual. Mondiali 2002 - Ingresso al 66’ 66’
15-11-2000 Tunisia Tunisia Tunisia 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
28-2-2001 Larnaca Polonia Polonia 4 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
12-2-2002 Nicosia Cipro Cipro 1 – 1 dts
(4 – 2 dcr)
Svizzera Svizzera Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
13-2-2002 Limassol Ungheria Ungheria 1 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole - Ingresso al 57’ 57’
27-3-2002 Stoccolma Svezia Svezia 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
21-8-2002 Basilea Svizzera Svizzera 3 – 2 Austria Austria Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
8-9-2002 Basilea Svizzera Svizzera 4 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2004 1 Ingresso al 68’ 68’
12-10-2002 Tirana Albania Albania 1 – 1 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2004 - Ingresso al 63’ 63’
16-10-2002 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2004 1 Ingresso al 85’ 85’
12-2-2003 Nova Gorica Slovenia Slovenia 1 – 5 Svizzera Svizzera Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
2-4-2003 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2004 - Ingresso al 60’ 60’
30-4-2003 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
7-6-2003 Basilea Svizzera Svizzera 2 – 2 Russia Russia Qual. Euro 2004 -
11-6-2003 Ginevra Svizzera Svizzera 3 – 2 Albania Albania Qual. Euro 2004 - Ingresso al 83’ 83’
20-8-2003 Ginevra Svizzera Svizzera 0 – 2 Francia Francia Amichevole - Uscita al 77’ 77’
10-9-2003 Mosca Russia Russia 4 – 1 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2004 -
11-10-2003 Basilea Svizzera Svizzera 2 – 0 Irlanda Irlanda Qual. Euro 2004 - Ingresso al 56’ 56’
18-2-2004 Rabat Marocco Marocco 2 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole - Ingresso al 46’ 46’ Ammonizione al 53’ 53’
31-3-2004 Candia Grecia Grecia 1 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
28-4-2004 Ginevra Svizzera Svizzera 2 – 1 Slovenia Slovenia Amichevole 1 Ingresso al 65’ 65’
2-6-2004 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 2 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 81’ 81’
6-6-2004 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Amichevole - Ammonizione al 70’ 70’ Uscita al 74’ 74’
13-6-2004 Leiria Svizzera Svizzera 0 – 0 Croazia Croazia Euro 2004 - 1º turno - Ingresso al 54’ 54’
17-6-2004 Coimbra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Svizzera Svizzera Euro 2004 - 1º turno - Ammonizione al 23’ 23’ Uscita al 53’ 53’
7-9-2007 Vienna Svizzera Svizzera 2 – 1 Cile Cile Amichevole -
11-9-2007 Klagenfurt Svizzera Svizzera 3 – 4 Giappone Giappone Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
13-10-2007 Zurigo Svizzera Svizzera 3 – 1 Austria Austria Amichevole - Ingresso al 82’ 82’
17-10-2007 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 35 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Losanna: 1997-1998, 1998-1999

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Troyes: 2001

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Losanna: 2015-2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SERIE D, TERRACINA – MISTER CELESTINI E LE SUE MILLE ESPERIENZE AL SERVIZIO DEI TIGROTTI: “LOTTERO’ PER PORTARE IN ALTO QUESTA PIAZZA” (Sportinoro), 11 ottobre 2014.
  2. ^ Palermo fuori a testa alta, su it.uefa.com, 15 dicembre 2010. URL consultato il 24 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2010).
  3. ^ Europa League ultimo atto: spazio ai giovani Palermo24.net
  4. ^ Il Losanna esonera Fabio Celestini (RSI), 20 aprile 2018.
  5. ^ Gaetano Mocciaro, UFFICIALE: Lugano, Celestini è il nuovo allenatore (Tutto Mercato Web), 3 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]