Grazzanise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grazzanise
comune
Grazzanise – Stemma
Grazzanise – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Caserta-Stemma.png Caserta
Amministrazione
SindacoComune sotto commissariamento straordinario
Territorio
Coordinate41°05′N 14°06′E / 41.083333°N 14.1°E41.083333; 14.1 (Grazzanise)Coordinate: 41°05′N 14°06′E / 41.083333°N 14.1°E41.083333; 14.1 (Grazzanise)
Altitudine12 m s.l.m.
Superficie47,05 km²
Abitanti7 044[1] (31-3-2017)
Densità149,71 ab./km²
FrazioniBorgo Appio, Brezza, Mercenara
Comuni confinantiCancello ed Arnone, Capua, Casal di Principe, Falciano del Massico, Francolise, Pignataro Maggiore, Santa Maria la Fossa, Vitulazio
Altre informazioni
Cod. postale81046
Prefisso0823
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT061042
Cod. catastaleE158
TargaCE
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitantiGrazzanisani
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivo29 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Grazzanise
Grazzanise
Grazzanise – Mappa
Posizione del comune di Grazzanise nella provincia di Caserta
Sito istituzionale

Grazzanise è un comune italiano di 7 044 abitanti della provincia di Caserta in Campania.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia di Grazzanise.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di bronzo al Merito Civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al Merito Civile
«Centro strategicamente importante, occupato dall'esercito tedesco per la presenza di un aeroporto militare, subì rastrellamenti e razzie da parte delle truppe naziste e un violento bombardamento alleato che provocò numerose vittime civili. Nobile esempio di spirito di sacrificio ed amor patrio.»
— Grazzanise (CE), settembre - ottobre 1943

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa San Giovanni Battista (detta "chiesa madre").
  • Chiesa della S.S. Annunziata.
  • Chiesa della Madonna di Montevergine
  • Capella di via Oberdan

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2015 gli stranieri residenti nel comune sono 437, ovvero il 6,18% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti[3]:

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Un mezzo di trasporto locale, è stato fino agli inizi del Novecento "u straul"; una slitta gigante per fieno persone animali e sementi, che scorreva sul fango e sull'erba tirata da qualche animale da tiro. La barca utilizzata nel fiume è chiamata "u lontro", rettangolare e piatta sotto con la prua leggermente rialzata, lunga dai 2 ai 3 metri.

Sono chiamati "i battenti" i devoti della Madonna Dell'Arco, che la mattina del lunedì In Albis, sfilano scalzi per il paese.

Un'altra cosa che è scomparsa nel paese sono le congreghe religiose, forse nel venir meno del loro compito quello di dare mutuo soccorso a chi ne aveva bisogno (un funerale) e dare esempio di vita cristiana, esse erano composte da laici e rette da un priore, nascono su iniziativa del ceto nobile o benestante.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

Nel comune ha sede un istituto comprensivo (scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado), con succursale nel comune di Santa Maria La Fossa. Sono, inoltre, presenti quattro scuole dell'infanzia paritarie e la sede associata dell'istituto tecnico di Capua.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Oggi il Comune va riaffermando l'antica posizione strategica, che lo colloca al centro del Mazzone e a nord di Napoli. È appunto la fertilità dei terreni, la vicinanza con l'agro aversano, capuano, e inoltre la presenza dell'aeroporto che un giorno diventerà l'aeroporto internazionale di Caserta, lo rendono un grosso centro con forti potenzialità agricole ed industriali.[4]

Le attività che danno occupazione ai suoi abitanti sono: agricoltura (allevamenti di bufale, piantagioni di tabacco, frumento, meloni, pomodori), industriali (caseifici, panifici).

L'allevamento bufalino costituisce la più sviluppata attività locale.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

L'infrastruttura del Collegamento autostradale tra l'autostrada A1, l'Aeroporto di Grazzanise e la direttrice Domitiana si svilupperà per 24 km circa e prevede la realizzazione di un nuovo asse autostradale che, allacciandosi all'autostrada A1 all'altezza dello svincolo di Capua, raggiungerà l'asse di supporto (SS 7 dir) in prossimità del luogo dove sarà realizzato anche l'Aeroporto di Grazzanise. Lungo tale tratto è prevista la realizzazione di otto svincoli. L'intervento è ricompreso nel 1º Atto Integrativo dell'Intesa generale Quadro del 18 dicembre 2001 tra Governo e Regione Campania, siglato il 1º agosto 2008 e nel Protocollo di Intesa del 7 novembre 2008 intercorso tra la Regione Campania, la provincia di Caserta e l'ANAS. L'importo complessivo dell'investimento ammonta a circa 315 milioni di euro. L'Anas aggiudicherà la gara con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto di Caserta-Grazzanise è aperto esclusivamente al traffico militare.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2013 il Consiglio dei Ministri ha sciolto il comune di Grazzanise per infiltrazioni Mafiose. Consiglio comunale composto dalla maggioranza (la svolta) minoranza (nuovi orizzonti e Senso Civico). Il 31 maggio 2015 sono state indette nuove elezioni comunali. Il 3 luglio 2019 il sindaco si dimette ed attualmente il comune è sotto commissariamento straordinario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Bilancio demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2015 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 5 marzo 2017.
  4. ^ Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 8 del 23 febbraio 2004 (PDF), Giunta Regionale della Campania, 23-2-2004. URL consultato il 2 febbraio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Caserta Portale Caserta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di caserta