Camigliano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Camigliano (disambigua).
Camigliano
comune
Camigliano – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Caserta-Stemma.png Caserta
Amministrazione
SindacoGiovanni Borzacchiello (lista civica Uniti per Camigliano) dal 5-6-2016
Territorio
Coordinate41°11′N 14°13′E / 41.183333°N 14.216667°E41.183333; 14.216667 (Camigliano)Coordinate: 41°11′N 14°13′E / 41.183333°N 14.216667°E41.183333; 14.216667 (Camigliano)
Altitudine80 m s.l.m.
Superficie6,02 km²
Abitanti1 962[1] (30-4-2017)
Densità325,91 ab./km²
FrazioniLeporano, Falchi
Comuni confinantiBellona, Formicola, Giano Vetusto, Pastorano, Pontelatone, Vitulazio
Altre informazioni
Cod. postale81050
Prefisso0823
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT061011
Cod. catastaleB477
TargaCE
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitanticamiglianesi
PatronoSan Simeone Profeta
Giorno festivoSeconda domenica di ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Camigliano
Camigliano
Camigliano – Mappa
Posizione del comune di Camigliano nella provincia di Caserta
Sito istituzionale

Camigliano è un comune italiano di 1 962 abitanti della provincia di Caserta in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio ha un'altitudine di 80 m s.l.m. ed è posto in una vallata circondata da colline dominate a nord dal Monte Maggiore (altitudine 532 m s.l.m.)

Il nucleo abitato è costituito quasi esclusivamente da abitazioni a due piani fiancheggiate da piccoli orti. La campagna circostante è coltivata con peschi, ulivi, e vigne.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è di origine antica e appartenne in feudo ai Fieramosca. Nelle vicinanze si apre la Grotta di S. Michele, ricca di stalattiti e stalagmiti. È ubicata a 120 metri di quota e ha una lunghezza di m 44. Adibita al culto fin dal Medioevo, conserva affreschi della fine del sec. XV o inizi del XVI (Madonna con Bambino tra S. Michele e altro santo) attribuiti ad Antonio Solaro detto lo Zingaro. Nella frazione di Leporano, borgo medioevale di un centinaio di abitanti, si trova il santuario di Leporano, dedicato alla Madonna. La festa patronale ricorre la seconda domenica del mese di ottobre.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT[3] al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 62 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Politica[modifica | modifica wikitesto]

L'ex sindaco, ing. Vincenzo Cenname, è stato rimosso dal suo incarico il 6 agosto 2010 per aver rifiutato di aderire al consorzio provinciale per i rifiuti, come previsto dal commissariato per l'emergenza rifiuti. La decisione ha scatenato polemiche sia in quanto il comune di Camigliano è considerato con il 60% di raccolta differenziata un esempio di corretto smaltimento dei rifiuti (il consorzio per lo smaltimento dei rifiuti è stato oggetto in passato di forti infiltrazioni camorristiche), sia per la sospetta celerità nel commissariare il Comune in una terra dove spesso ciò non viene fatto a seguito di episodi più gravi come l'infiltrazione camorristica (si veda l'esempio di Fondi). In data 5 giugno 2016, Giovanni Borzacchiello, a capo della lista civica "Uniti per Camigliano", viene eletto sindaco con 772 voti (56,63%, 7 seggi) imponendosi sull'antagonista Giuseppe Valle, a capo della lista civica "La Casa Comune", che ha raccolto 591 voti (43,36%, 3 seggi).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Statistiche demografiche ISTAT

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Caserta Portale Caserta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di caserta