Costinha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Costinha
Costinha (footballer born 1974).jpg
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 182 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Nacional
Ritirato 26 febbraio 2010 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1993-1995Oriental Lisbona32 (3)
1995-1996Machico30 (5)
1996-1997Nacional27 (4)
1997-2001Monaco84 (3)
2001-2005Porto108 (13)
2005-2006Dinamo Mosca10 (0)
2006-2007Atlético Madrid23 (0)
2007-2010Atalanta1 (0)
Nazionale
1998-2006Portogallo Portogallo53 (2)
Carriera da allenatore
2013Beira-Mar
2013Paços de Ferreira
2016-2017Académica
2017-Nacional
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Portogallo 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 maggio 2017

Francisco José Rodrigues da Costa, meglio noto Costinha OIH (Lisbona, 1º dicembre 1974), è un allenatore di calcio, dirigente sportivo ed ex calciatore portoghese, di ruolo centrocampista, tecnico del Nacional.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo alcuni anni passati in formazioni minori portoghesi, inizia a giocare nelle serie superiori nel 1997, quando viene acquistato dal Monaco. Rimane nel principato per 4 anni conquistando un campionato francese nel 2000 e due supercoppe di Francia.

Gli anni migliori della sua carriera però li vive al Porto sotto la guida di José Mourinho, con cui ha conquistato la Champions League nella stagione 2003-2004 mettendo a segno anche una rete nella sfida di ritorno degli ottavi di finale contro il Manchester United, la Coppa UEFA nel 2003 battendo in finale il Celtic, due campionati del Portogallo e la Coppa Intercontinentale battendo i colombiani dell'Once Caldas a Yokohama.

Dopo i trionfi col Porto, nella stagione 2005-2006 si trasferisce alla Dinamo Mosca assieme ai compagni Maniche e Geōrgios Seïtaridīs. L'esperienza russa dura fino a giugno del 2006, quando fa ritorno in terra iberica, ma questa volta in Spagna nell'Atletico Madrid, restando nella seconda squadra della capitale spagnola per una stagione.

Nell'agosto 2007 si trasferisce all'Atalanta a parametro zero, sottoscrivendo un contratto triennale. Il 2 settembre 2007 debutta nel campionato italiano giocando i primi 54 minuti dell'incontro Atalanta-Parma 2-0. Questa resterà tuttavia l'unica presenza del giocatore per le successive tre stagioni, a causa di alcuni dissidi con il direttore sportivo Carlo Osti e Cesare Giacobazzi: questi avevano anche rifiutato di cederlo all'Inter dell'amico José Mourinho in cambio di Olivier Dacourt perché secondo lui "probabilmente avrebbero perso la faccia"[1].

Il 23 febbraio 2010, a pochi mesi dalla scadenza, si giunge alla rescissione consensuale del contratto che lo lega al club orobico[2]; nel messaggio inviato ai giornalisti, la Dea rinuncia alle classiche parole di rito e si limita a scrivere: "Risoluzione consensuale per Costinha. Ciao"[3]. Quest'esperienza segnò anche la fine della carriera calcistica di Costinha, che già tre giorni dopo la rescissione aveva intrapreso una nuova carriera.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale portoghese, ha finora fatto registrare 53 presenze con 2 reti e ha partecipato a Euro 2000, a Euro 2004 e alla Coppa del mondo 2006 in Germania, venendo eliminato soltanto in semifinale per mano della Francia.

Direttore sportivo[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 febbraio 2010, dopo tre giorni dalla rescissione con l'Atalanta, lascia il calcio giocato per diventare il nuovo direttore sportivo dello Sporting Lisbona.[4] Il 22 dicembre dello stesso anno viene sostituito da José Couceiro[5].

Il 14 giugno 2011 diventa il nuovo direttore sportivo del Servette[6], ma anche in questo caso l'esperienza dura poco: a causa degli scarsi risultati, viene esonerato - insieme all'allenatore João Carlos Pereira, da lui fortemente voluto - il 25 aprile del 2012[7]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2013 viene ingaggiato dal Beira-Mar[8]. La stagione si conclude con la retrocessione del Beira-Mar in Segunda Liga. Il 12 giugno 2013 viene ufficializzato il suo ingaggio alla guida del Paços de Ferreira, militante nella Primeira Liga portoghese, firmando un contratto di due anni[9][10].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Monaco: 1999-2000
Monaco: 1997, 2000
Porto: 2002-2003, 2003-2004
Porto: 2002-2003
Porto: 2003, 2004

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Porto: 2002-2003
Porto: 2003-2004
Porto: 2004

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Nacional: 2017-2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Costinha: "Mourinho mi voleva all'Inter, ma poi...", fcinternews.it, 22 marzo 2010.
  2. ^ Calcio: Atalanta e Costinha risolvono contratto, www.gazzetta.it, 23 febbraio 2010.
  3. ^ Meteore del calcio: il calciatore che guadagnò 42mila euro al minuto..., calcissimo.com, 22 giugno 2014.
  4. ^ Costinha apresentado, www.sporting.pt, 26 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2010).
  5. ^ UFFICIALE: Sporting Lisbona, Couceiro nuovo dg, tuttomercatoweb.com, 22-12-10.
  6. ^ Costinha directeur sportif du Servette FC, www.tdg.ch, 14-06-11.
  7. ^ "Costinha encore viré, João Alves de retour!", Ma Chaine Sport, 25 aprile 2012; archiviato dall'originale il 27 aprile 2012.
  8. ^ UFFICIALE: Beira-Mar, Costinha il nuovo allenatore, tuttomercatoweb.com, 18-02-13.
  9. ^ UFFICIALE: Paços de Ferreira, Costinha è il nuovo tecnico, tuttomercatoweb.com, 12-06-13.
  10. ^ (PT) Costinha lidera nova equipa técnica do FC Paços de Ferreira, fcpf.pt, 12-06-13.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENDEFRESAR) Costinha, su FIFA.com, FIFA. Modifica su Wikidata
  • (EN) Costinha, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Costinha, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Costinha, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Costinha, su calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • (FR) Costinha, su lequipe.fr, L'Équipe 24/24. Modifica su Wikidata
  • (ENPT) Costinha, su ForaDeJogo.net. Modifica su Wikidata
  • (DE) Costinha, su fussballdaten.de, Fussballdaten Verlags GmbH. Modifica su Wikidata
  • (ENESCA) Costinha, su BDFutbol.com. Modifica su Wikidata