UFC 130

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UFC 130: Rampage vs. Hamill
Promosso da Ultimate Fighting Championship
Brand UFC
Data 28 maggio 2011
Sede MGM Grand Garden Arena
Città Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Spettatori 12.753
Cronologia pay-per-view
UFC 129: St-Pierre vs. Shields UFC 130: Rampage vs. Hamill The Ultimate Fighter 13 Finale
Progetto Wrestling

UFC 130: Rampage vs. Hamill è stato un evento di arti marziali miste tenuto dalla Ultimate Fighting Championship il 28 maggio 2011 all'MGM Grand Garden Arena a Las Vegas, Nevada, Stati Uniti.

Background[modifica | modifica sorgente]

In questo evento avrebbe dovuto esserci il terzo incontro tra Frankie Edgar e Gray Maynard e il secondo incontro per l'UFC Lightweight Championship. In seguito, il 9 maggio fu annunciato che entrambi i fighter avevano subito degli infortuni: Maynard si era rotto una costola mentre Edgar era sofferente ad un ginocchio quindi fu annunciato che il combattimento sarebbe stato rimosso dalla card[1].

Il 9 febbraio si sparsero voci che Thiago Silva sarebbe stato rimosso dal suo incontro con Quinton "Rampage" Jackson per venire rimpiazzato da Rashad Evans. Silva affermò di non essere infortunato e di non vedere l'ora di affrontare Jackson. Invece iniziarono a circolare rumors sul fatto che il brasiliano avesse fallito un test antidoping prima di UFC 125 e che fosse quello il motivo della sua eliminazione dalla card[2]. Fu successivamente annunciato che la proposta a Evans non fu mai firmata e che Rampage avrebbe affrontato Matt Hamill.

L'ex Sengoku Middleweight Champion Jorge Santiago confermò di aver firmato un contratto con l UFC e sarebbe tornato per affrontare Brian Stann a questo evento[3].

Il 20 aprile, Brad Pickett fu costretto a rinunciare al suo combattimento contro Miguel Torres. Demetrious Johnson, che avrebbe dovuto affrontare Renan Barão nell'undercard, subentrò come sostituto di Pickett mentre Barão affrontò Cole Escovedo.

Il 27 aprile, Norifumi Yamamoto rinunciò al suo combattimento con Chris Cariaso a causa di un infortunio. Michael McDonald, che avrebbe dovuto scontrarsi con Nick Pace a UFC 133, divenne il sostituto di Yamamoto.

Cody McKenzie avrebbe dovuto affrontare Bart Palaszewski in questo evento ma un infortunio lo fece uscire dalla card. Il seguito il presidente UFC Dana White annunciò che Gleison Tibau avrebbe sostituito McKenzie. Anche Palaszewski subì un infortunio venendo sostituito dal rientrante veterano UFC Rafaello Oliveira.

L'evento vide l'esordio in UFC del futuro campione dei pesi gallo Renan Barão.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Card preliminare[modifica | modifica sorgente]

Barão sconfisse Escovedo per decisione unanime (30–27, 30–27, 29–28).
McDonald sconfisse Cariaso per decisione divisa (29–28, 27–30, 29–28).
Tibau sconfisse Oliveira per sottomissione (strangolamento da dietro) al minuto 3:28 del round 2.
Boetsch sconfisse Grove per decisione unanime (30–27, 30–27, 30–27).
Johnson sconfisse Torres per decisione unanime (29–28, 29–28, 29–28).

Card principale[modifica | modifica sorgente]

Stann sconfisse Santiago per KO Tecnico (pugni) al minuto 4:29 del round 2.
Story sconfisse Alves per decisione unanime (29–28, 29–28, 29–28).
Browne sconfisse Struve per KO (superman punch) al minuto 4:11 del round 1.
Mir sconfisse Nelson per decisione unanime (30–27, 30–27, 30–26).
Jackson sconfisse Hamill per decisione unanime (30–27, 30–27, 30–27).

Premi[modifica | modifica sorgente]

Ai vincitori sono stati assegnati 70.000$ per i seguenti premi[4]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Frankie Edgar vs. Gray Maynard off UFC 130".
  2. ^ "Thiago Silva's status in doubt for UFC 130, "Rampage" Jackson could face Rashad Evans". (archiviato dall'url originale il 2011-02-10).
  3. ^ "Jorge Santiago Announces UFC Signing, Faces Brian Stann at UFC 130".
  4. ^ UFC 130: troppo “Rampage” per Matt Hamill.