UFC 66

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UFC 66: Liddell vs. Ortiz
Promosso da Ultimate Fighting Championship
Brand UFC
Data 30 dicembre 2006
Sede MGM Grand Garden Arena
Città Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Spettatori 13.761
Cronologia pay-per-view
UFC Fight Night: Sanchez vs Riggs UFC 66: Liddell vs. Ortiz UFC Fight Night: Evans vs Salmon
Progetto Wrestling

UFC 66: Liddell vs. Ortiz è stato un evento di arti marziali miste tenuto dalla Ultimate Fighting Championship il 30 dicembre 2006 all'MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, Stati Uniti.

Retroscena[modifica | modifica sorgente]

Con un incasso totale di 5.397.300 dollari UFC 66 fu l'evento più prolifico nella storia dell'UFC e tale record resistette per quasi sei anni fino al nuovo incasso record registrato dall'evento UFC 148: Silva vs. Sonnen II del luglio 2012.

Venne annunciato l'ingaggio dell'ex stella della Pride Mirko Filipović.

Rory Singer avrebbe dovuto affrontare David Terrell, ma quest'ultimo s'infortunò al gomito e venne sostituito da Yushin Okami.

Dopo l'incontro vinto contro Tony DeSouza, Thiago Alves venne trovato positivo allo spironolattone, un diuretico bandito dall'UFC, e di conseguenza venne multato e sospeso per otto mesi, ma il risultato dell'incontro rimase invariato.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Card preliminare[modifica | modifica sorgente]

Wellisch sconfisse Perosh per decisione unanime (29–28, 29–28, 29–27).
Okami sconfisse Singer per sottomissione (pugni) a 4:03 del terzo round.
Gonzaga sconfisse Marrero per sottomissione (armbar) a 3:22 del primo round.
Alves sconfisse DeSouza per KO (ginocchiata) a 1:10 del secondo round.

Card principale[modifica | modifica sorgente]

Bisping sconfisse Schafer per KO Tecnico (pugni) a 4:24 del primo round.
Arlovski sconfisse Cruz per KO (pugni) a 3:15 del primo round.
MacDonald sconfisse Leben per sottomissione (strangolamento a ghigliottina) a 4:01 del secondo round.
Jardine sconfisse Griffin per KO Tecnico (pugni) a 4:41 del primo round.
Liddell sconfisse Ortiz per KO Tecnico (pugni) a 3:57 del terzo round e mantenne il titolo dei pesi mediomassimi.

Note[modifica | modifica sorgente]