UFC 143

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UFC 143: Diaz vs. Condit
Promosso da Ultimate Fighting Championship
Brand UFC
Data 4 febbraio 2012
Sede Mandalay Bay Events Center
Città Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Spettatori 9.015
Cronologia pay-per-view
UFC on Fox: Evans vs. Davis UFC 143: Diaz vs. Condit UFC on Fuel TV: Sanchez vs. Ellenberger
Progetto Wrestling

UFC 143: Diaz vs. Condit è stato un evento di arti marziali miste organizzato dalla Ultimate Fighting Championship e tenutosi il 4 febbraio 2012 al Mandalay Bay Events Center di Las Vegas, Stati Uniti d'America.

Retroscena[modifica | modifica wikitesto]

L'evento doveva ospitare l'incontro per il titolo dei Pesi Welter tra Georges St-Pierre e Nick Diaz, ma il lottatore canadese non poté combattere a causa di un infortunio e di conseguenza venne istituita una cintura di campione ad interim da assegnare al vincitore della sfida Diaz-Condit; in futuro il campione ad interim sfiderà St-Pierre per divenire il campione indiscusso di categoria.

Dustin Poirier doveva affrontare Erik Koch ma quest'ultimo si infortunò e venne sostituito con Ricardo Lamas; anche Lamas subì un infortunio e fu rimpiazzato con l'esordiente Max Holloway.

Jorge Lopez avrebbe dovuto essere lo sfidante di Amir Sadollah, ma quest'ultimo si infortunò e fu sostituito da Matt Riddle; a sua volta Lopez s'infortunò e venne rimpiazzato dal debuttante Henry Martinez.

L'incontro Edwards-Stumpf venne cancellato per infortunio di entrambi i lottatori e sostituito con il match Stittgen-Thompson.

L'olandese Michael Kuiper venne selezionato dall'UFC dopo la vittoria a Milano contro il lottatore italiano Morris Cilfoni nel primo evento della promozione Milano in the cage[1].

Incontri[modifica | modifica wikitesto]

Card preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Thompson sconfisse Stittgen per KO (calcio circolare) a 4:13 del primo round.
Natal sconfisse Kuiper per decisione unanime (30–27, 30–27, 29–28).
Riddle sconfisse Martinez per decisione non unanime (28–29, 29–28, 29–28).
Brown sconfisse Cope per KO Tecnico (pugni) a 1:19 del secondo round.
Figueroa sconfisse Caceres per decisione non unanime (28–27, 27–28, 28–27).
Poirier sconfisse Holloway per sottomissione (armbar triangolare) a 3:23 del primo round.

Card principale[modifica | modifica wikitesto]

Herman sconfisse Starks per sottomissione (strangolamento da dietro) a 1:43 del secondo round.
Barão sconfisse Jorgensen per decisione unanime (30–27, 30–27, 30–27).
Koscheck sconfisse Pierce per decisione non unanime (28–29, 29–28, 29–28).
Werdum sconfisse Nelson per decisione unanime (30–27, 30–27, 30–27).
Condit sconfisse Diaz per decisione unanime (48–47, 49–46, 49–46) divenendo campione dei pesi welter ad interim.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti lottatori sono stati premiati con un bonus di 65.000 dollari[2]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UFC 143 Fight Primer: Rafael Natal Vs. Michael Kuiper.
  2. ^ "UFC 143 bonuses: Thompson, Poirier, Werdum and Nelson earn $65K awards". (archiviato dall'url originale il 2012-02-07).