UFC 36

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UFC 36: Worlds Collide
Promosso da Ultimate Fighting Championship
Brand UFC
Data 22 marzo 2002
Sede MGM Grand Garden Arena
Città Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Spettatori 10.000
Cronologia pay-per-view
UFC 35: Throwdown UFC 36: Worlds Collide UFC 37: High Impact
Progetto Wrestling

UFC 36: Worlds Collide è stato un evento di arti marziali miste tenuto dalla Ultimate Fighting Championship il 22 marzo 2002 all'MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, Stati Uniti.

Retroscena[modifica | modifica sorgente]

È l'ultimo evento in UFC per Pat Miletich, che fu il primo campione dei pesi welter.

L'UFC contava di strappare un contratto con l'allora campione Shooto Anderson Silva per farlo lottare contro Matt Hughes per il titolo dei pesi welter, ma il brasiliano firmò con la Pride e al suo posto l'UFC ingaggiò Hayato Sakurai, rivale proprio di Silva nell'organizzazione Shooto.

Dopo la vittoria del titolo dei pesi massimi Josh Barnett fu trovato positivo ad un test antidoping, e di conseguenza gli venne sottratta la cintura, venne cacciato dall'UFC e il titolo rimase vacante.

L'evento vantava ben nove campioni UFC del passato o del futuro, più tre contendenti al titolo.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Card preliminare[modifica | modifica sorgente]

Sherk sconfisse Nakao per decisione unanime (30–27, 30–27, 30–27).
Serra sconfisse Dullanty per sottomissione (strangolamento triangolare) a 2:58 del primo round.
Mir sconfisse Williams per sottomissione (elbow lock) a 0:46 del primo round.

Card principale[modifica | modifica sorgente]

Tanner sconfisse Sinosic per KO Tecnico (ferita) a 2:06 del primo round.
Lindland sconfisse Miletich per KO Tecnico (pugni) a 3:03 del primo round.
Hughes sconfisse Sakurai per KO Tecnico (colpi) a 3:01 del quarto round e mantenne il titolo dei pesi welter.
Rizzo sconfisse Arlovski per KO (pugni) a 1:45 del terzo round.
Barnett sconfisse Couture per KO Tecnico (colpi) a 4:32 del secondo round e divenne il nuovo campione dei pesi massimi.

Note[modifica | modifica sorgente]