Trecase

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trecase
comune
Trecase – Stemma Trecase – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Napoli-Stemma it.png Napoli
Amministrazione
Sindaco Raffaele De Luca (lista civica) dal 26/05/2014
Data di istituzione 1980 (scorporo di una parte di Boscotrecase)
Territorio
Coordinate 40°46′00″N 14°26′00″E / 40.766667°N 14.433333°E40.766667; 14.433333 (Trecase)Coordinate: 40°46′00″N 14°26′00″E / 40.766667°N 14.433333°E40.766667; 14.433333 (Trecase)
Altitudine 99 m s.l.m.
Superficie 6,21 km²
Abitanti 9 311[1] (31-12-2010)
Densità 1 499,36 ab./km²
Comuni confinanti Boscotrecase, Ercolano, Ottaviano, Torre Annunziata, Torre del Greco
Altre informazioni
Cod. postale 80040
Prefisso 081
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 063091
Cod. catastale M280
Targa NA
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti trecasesi
Patrono san Gennaro
Giorno festivo 19 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Trecase
Posizione del comune di Trecase nella provincia di Napoli
Posizione del comune di Trecase nella provincia di Napoli
Sito istituzionale

Trecase (Treccas') in napoletano, noto anche come Trecase al Vesuvio) è un comune italiano di 9.314 abitanti della provincia di Napoli in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Comune dal 1980, in precedenza era frazione di Boscotrecase. Per la vicinanza a Torre del Greco fu il primo insediamento di contadini nel bosco di Sylva Mala (sec. XV).

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Al 1587 risale la chiesa parrocchiale di Santa Maria delle Grazie anche nota come la chiesa di San Gennaro, patrono della città, la più antica dell'area boschese, che conserva numerose opere d'arte. Nel Settecento e Ottocento fu luogo di villeggiatura per famiglie nobili napoletane, come si evince dalle numerose ville di delizie sparse nel territorio (villa Ducoster, Filippone, Langella, Lebano, Ruta).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Vi si producono Lacryma Christi nonché albicocche e pinoli.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2013 2014 Massimo De Stefano commissario prefettizio
2014 in carica Raffaele De Luca lista civica sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]