Saviano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando lo scrittore con questo cognome, vedi Roberto Saviano.
Saviano
comune
Saviano – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Città metropolitana di Napoli-Stemma.png Napoli
Amministrazione
Sindaco Carmine Sommese dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate 40°55′00″N 14°31′00″E / 40.916667°N 14.516667°E40.916667; 14.516667 (Saviano)Coordinate: 40°55′00″N 14°31′00″E / 40.916667°N 14.516667°E40.916667; 14.516667 (Saviano)
Altitudine 35 m s.l.m.
Superficie 13,88 km²
Abitanti 16 000[1] (15-12-2014)
Densità 1 152,74 ab./km²
Frazioni Aliperti, Cerreto, Fressuriello, Montagnola, Tommasoni
Comuni confinanti Nola, San Vitaliano, Scisciano, Somma Vesuviana, San Gennaro Vesuviano, San Giuseppe Vesuviano
Altre informazioni
Cod. postale 80039
Prefisso 081
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 063076
Cod. catastale I469
Targa NA
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti savianesi
Patrono san Giacomo Maggiore
Giorno festivo 25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Saviano
Saviano
Posizione del comune di Saviano nella città metropolitana di Napoli
Posizione del comune di Saviano nella città metropolitana di Napoli
Sito istituzionale

Saviano è un comune italiano di 16.000 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Come tutti i comuni del nolano faceva parte della Terra di Lavoro, soppressa nel 1927 negli anni del fascismo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costituito per aggregazione dei tre comuni di Sirico, Sant'Erasmo e Saviano in forza del regio decreto n. 3869 dell'11 agosto 1867. Le tre frecce nello stemma del comune, indicano la suddetta unione. Il capoluogo del comune è Saviano, il comune più grande tra i tre. Per quanto riguarda il toponimo, varie sono le tesi sull'origine: alcuni sostengono che "Saviano" derivi da "praedium sabinianum", fondo rustico appartenente ad una gens Sabinia; oppure da "praedium sabianum" appartenente invece alla gens Sabia, una famiglia originaria di Saba, insediatasi sul territorio nel I secolo d.C.; infine, altri studiosi fanno derivare il nome del comune campano dal monte Somma, che si chiamava "Savino". Tuttavia, la storia di Saviano, dalle incerte origini fino al 1867, è assorbita da quella ben più antica e illustre della vicina Nola.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Feste e tradizioni[modifica | modifica wikitesto]

Venerdì Santo[modifica | modifica wikitesto]

Ogni anno, nella ricorrenza del Venerdì Santo, si svolge una imponente processione che attraversa tutte le vie del paese. Fulcro di essa è la statua del Cristo morto, una stupenda scultura lignea del 600. Particolarità da ricordare sono le nove marce funebri per banda, composte appositamente a cavallo tra gli anni '40 e '60 del secolo scorso dal savianese M.° e Avv. Carmine Fuschillo.

Il Carnevale di Saviano[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1979 la sfilata di carri allegorici organizzata in occasione del Carnevale è divenuta sempre più popolare tra i comuni limitrofi, attirando migliaia di visitatori provenienti per lo più dalla popolosa area vesuviana.Ad oggi il carnevale di saviano è uno dei migliori in tutta l'area vesuviana con ben 13 comitati.

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

L'Istituto Statale d'Istruzione Superiore di Saviano, è nato nel 2001/2002 dalla fusione, avvenuta nell'ambito del Piano Nazionale di Dimensionamento, tra la succursale dell'Istituto U. Nobile di Nola - sede di Saviano e la sede staccata dell'Istituto Theti - sede di Palma Campania.

Nell'anno 2013/14 a seguito di un ulteriore dimensionamento, la sede di Palma Campania è stata accorpata ad altra scuola, mentre all'IPCT di Saviano è stata associato l'IPIA "G. Ferraris" di Marigliano.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è attraversato dalla linea Napoli-Baiano della Circumvesuviana.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Futsal[modifica | modifica wikitesto]

La squadra locale del Saviano Città del Carnevale nasce nel 2012/13, quando guidata dal presidente Pasquale Napolitano trionfa nel campionato di serie D Campania, sull'onda del successo la stagione successiva prosegue la marcia trionfale con la vittoria del girone B della serie C2 2013/14 grazie all'allenatore Gianpaolo Barbato accedendo al massimo campionato regionale. Disputa la stagione 2014/15 in serie C1 con il tecnico Luciano Miele in panchina finendo in seconda piazza, con un gap tale che vale l'accesso diretto alla fase nazionale dei playoff verso la serie B. Sin da subito i lupi neroverdi mostrano un carattere vincente, caratterizzandosi per un gioco propositivo e votato all'attacco, sorretto da centinaia di tifosi che seguono calorosamente i colori neroverdi.

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La squadra del paese fino a poco tempo fa era l'A.S.C. Saviano, poi fallita. Il massimo campionato è stato il campionato di Interregionale e di questa squadra oggi rimangono solo le giovanili: la Scuola Calcio San Giacomo. Sono presenti anche altre due compagini giovanili di nascita più recente: la Gioventù Saviano e i Piccoli Amici. Nel 2011 nasce l'A.S.D. Saviano, squadra giovanile nata dall'unione di Piccoli Amici e Scuola Calcio San Giacomo. .Successivamente nasce una nuova squadra di calcio a 11 chiamata A.S.D atletico saviano che milita nella terza categoria.

Pallacanestro[modifica | modifica wikitesto]

I Tigers Saviano sono rinati nel 2000. A livello di campionato seniores, negli ultimi anni, la società ha partecipato a livello maschile a tre campionati di serie D regionale e a livello femminile a 2 campionati di serie C regionale; ora militano nel campionato di serie D regionale. A livello giovanile si è distinta negli ultimi anni per la partecipazione a tutti i campionati giovanili regionali ed il raggiungimento in alcuni anni dei play-off (nell'ultimo anno sportivo 2010/11, in consorzio con altre tre Società della zona, ha vinto il Campionato Under 17 Maschile Open ed il Campionato Under 14 Maschile)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] - Popolazione residente al 30 giugno 2014.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]