Steins;Gate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Steins;Gate
Titolo originale シュタインズ・ゲート
Sviluppo 5pb., Nitroplus
Pubblicazione 5pb., Kadokawa Shoten
Data di pubblicazione Xbox 360
Giappone 15 ottobre 2009
Windows
Giappone 26 agosto 2010
PSP
Giappone 23 giugno 2011
iOS
PlayStation 3'

Giappone 24 maggio 2012
Genere Visual Novel
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Xbox 360, Microsoft Windows, PlayStation Portable, iOS, PlayStation 3
Fascia di età CERO: C (Xbox 360, PSP, PS3)
Steins;Gate
serie TV anime
Steins;Gate.svg
Titolo originale Shutainzu Gēto
Autori
Regia
Sceneggiatura Jukki Hanada
Studio White Fox
Musiche Takeshi Abo
Reti
1ª TV 6 aprile 2011 – 14 settembre 2011
Episodi 24 (completa) (più un OAV)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 24 min
Censura no
Rete italiana Rai 4
1ª TV it. settembre 2014 – annunciato
Episodi it. inedito
Genere

Steins;Gate (シュタインズ・ゲート Shutainzu Gēto?) è una visual novel giapponese sviluppata dalla 5pb. e Nitroplus, che è stata pubblicata il 15 ottobre 2009 per Xbox 360. È la seconda volta che queste due aziende collaborano dopo Chaos;Head. Il gioco è stato in seguito reso disponibile per il sistema operativo Windows su PC il 26 agosto 2010 e per la console portatile PlayStation Portable della Sony il 23 giugno 2011. Il gioco è stato descritto dal team di sviluppo come un "ipotetico ADV scientifico" (想定科学ADV Sōtei Kagaku ADV?). Il gameplay di Steins;Gate non segue una trama lineare, ma offre diversi scenari predefiniti con corsi d'interazione.

Un adattamento manga della storia, disegnato da Sarachi Yomi, ha iniziato la serializzazione nella rivista Monthly Comic Alive della Media Factory il 26 settembre 2009. Una seconda serie manga, illustrata da Kenji Mizuta, ha iniziato la serializzazione nel Monthly Comic Blade della Mag Garden il 28 dicembre 2009. Un adattamento anime di ventiquattro episodi è stato trasmesso in Giappone tra il 6 aprile 2011 e il 14 settembre 2011. I diritti per l'anime sono stati acquistati dalla Dynit, e, la serie sarebbe dovuta essere trasmessa a partire dall' autunno 2013 su Rai 4 nell'Anime Thursday, per poi slittare a settembre 2014, mentre uscirà in DVD e Blu-ray raccolta in due cofanetti, con il primo in uscita il 19 marzo 2014. Un seguito del gioco, intitolato Steins;Gate: Hiyoku Renri no Darling, è stato pubblicato il 16 giugno 2011. Un secondo seguito del gioco, intitolato Steins;Gate: Henikuukan no Octet, è stato pubblicato invece il 28 ottobre 2011.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Il gameplay di Steins;Gate si basa sulla lettura del testo che appare sullo schermo, il quale rappresenta o il dialogo tra i vari personaggi o i pensieri del protagonista. Proprio come molte visual novel, anche in Steins;Gate ci sono dei punti specifici dove al giocatore viene data la possibilità di influenzare il proseguimento del gioco.

Per questi punti decisivi, Steins;Gate utilizza il sistema del "phone trigger" (フォーントリガー fōn torigā?) che è simile al sistema del "delusional trigger" di Chaos;Head. Quando il personaggio riceve una telefonata da qualcuno, il giocatore può scegliere se rispondere o ignorare la chiamata. Il testo dei messaggi in arrivo avrà invece delle parole specifiche sottolineate ed evidenziate in blu, proprio come dei collegamenti ipertestuali di un browser, che il giocatore potrà selezionare per formulare la risposta. La maggior parte delle chiamate o dei messaggi non devono essere risposte ad eccezione di alcuni punti nel gioco dove al giocatore viene richiesta necessariamente un'azione. In base alle scelte del giocatore riguardo alle sue risposte a queste chiamate e messaggi, la trama proseguirà in una direzione specifica.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Rintaro Okabe nel 2010 scopre fortunosamente un principio di macchina del tempo durante uno dei suoi esperimenti nel suo laboratorio situato ad Akihabara, Tokyo. Questo causerà l'interessamento di alcuni personaggi, come la geniale scienziata Kurisu Makise, che Okabe aveva visto morire poco prima. Gli esperimenti continuano, inizialmente si riuscirà ad inviare soltanto sms indietro nel tempo, che provocheranno modifiche apparentamente influenti nel tempo corrente, non dimenticandosi dell'effetto farfalla risulteranno in realtà sostanziali. La rudimentale macchina prevedeva l'invio di un messaggio ad un cellulare collegato ad un forno a microonde modificato acceso e contemporaneamente ad un grosso televisore con tubo catodico nel piano inferiore, causando la ricezione nel passato spezzando il testo in più messaggi, questi, denominati D-mail erano:

  1. L'avviso del pericolo mortale che salverà la vita a Kurisu,[1], portando la convergenza temporale da alfa a beta, la modifica principale alla storia;
  2. La mancata vincita alla lotteria dei numeri giocati da Ruka[2] elemento influente
  3. Il furto dell'IBM ad opera di Moeka[3]
  4. Il cambiamento di sesso di Ruka[3]
  5. Il salvataggio del padre di Feyris[4], che eliminerà dal quartiere ogni riferimento alla cultura degli anime e il cambiamento del lavoro di Feyris e Mayuri.
  6. Il non far partire Suzuha Amane prima della festa di addio organizzata dagli altri elementi del gruppo.[5] La forte pioggia della sera in cui sarebbe dovuta partire causerà danni alla macchina del tempo con cui era venuta, per cui la sua partenza avrà un incidente che le causerà pazzia e suicidio.

L'unico che ricorderà tutti gli eventi passati sarà Okabe (grazie alla sua abilità detta Reading Steiner, per tutti gli altri ogni singola modifica alla linea temporale sarà come mai vissuta. Dopo l'ultimo sms non ne invieranno altri, si discuterà sull'invio, almeno in teoria della memoria di un individuo ma sarà troppo tardi. Al progetto si è interesserato anche il SERN, un'organizzazione europea che cerca di vietare l'utilizzo di viaggi temporali, utilizzando prima minacce e poi Moeka, rivelatasi loro agente irromperà nella struttura e ucciderà Mayuri,[6], lo scienziato inorridito dall'accaduto senza un attimo di esitazione sceglie di tornare indietro nel tempo, dopo vari tentativi andati a vuoto scopre che l'unico modo è cancellare ogni singola D-mail inviata.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Rintaro Okabe (岡部 倫太郎 Okabe Rintarō?), si fa chiamare da tutti Kyōma Hōōin (鳳凰院 凶真 Hōōin Kyōma?), protagonista della storia. Autoproclamatosi scienziato pazzo crea con l'aiuto del suo assistente dei vari gadget futuristici che non trovano alcun impiego pratico. Quando concepisce di aver creato una sorta di macchina del tempo è l'unico a ricordarsi gli eventi una volta modificati. Doppiato da Mamoru Miyano (ed. giapponese), David Chevalier (ed. italiana);
  • Mayuri Shiina (椎名 まゆり Shiina Mayuri?), membro 002 del laboratorio di ricerca, una ragazza solare che ha sofferto molto la perdita di sua nonna, vede in Okabe una sorta di protezione, si definisce come suo ostaggio. Appassionata di cosplay, Doppiata da Kana Hanazawa (ed. giapponese), Eva Padoan (ed. italiana);
Kurisu Makise, personaggio dell'anime
  • Kurisu Makise (牧瀬 紅莉栖 Makise Kurisu?), geniale giovane scienziata, ha vissuto per un lungo periodo negli Stati Uniti d'America, suo padre geloso del suo talento causerà con gli appunti della ragazza sulle sue relazioni dei viaggi temporali, la terza guerra mondiale nell'anno 2036, membro 004 del laboratorio, ha 18 anni. Muore nella prima puntata ma viene salvata dal primo viaggio temporale cambiando completamente il futuro. Doppiata da Asami Imai (ed. giapponese), Rachele Paolelli (ed. italiana);
  • Itaru "Daru" Hashida (橋田・ダル・至 Hashida "Daru" Itaru?), hacker, membro 003 del laboratorio di ricerca. Esperto hacker che utilizza l'IBM 5100 per decriptare il linguaggio utilizzato dal computer della SERN. Assiduo frequentatore di maid cafe, preferisce avere rapporti sociali con personaggi in due dimensioni. Doppiato da Tomokazu Seki (ed. giapponese), Paolo Vivio (ed. italiana);
  • Moeka Kiryū (桐生 萌郁 Kiryū Moeka?), ragazza asociale, porta sempre con sé un cellulare, attende istruzioni da FB, personaggio misterioso che lavora per la SERN, ha 20 anni. Doppiata da Saori Gotō (ed. giapponese), Laura Lenghi (ed. italiana);
  • Ruka Urushibara (漆原 るか Urushibara Ruka?), ragazzo dalle fattezze femminili che lavora ad un tempio, quando conobbe Okabe fu lieto che non avesse pregiudizi e che per lui se fosse un ragazzo o una ragazza non avesse tanta differenza. Per far cancellare la d-mail inviata chiederà allo scienziato un appuntamento come da donna come avrebbe voluto da tempo. Doppiato da Yū Kobayashi (ed. giapponese), Giulia Tarquini (ed. italiana);
  • Feyris (フェイリス・ニャンニャン Feirisu Nyannyan?), il cui vero nome è Rumiho Akiha (秋葉 留未穂 Akiha Rumiho?), la ragazza che ha portato grazie le ingenti somme a disposizione della famiglia la cultura moe nel quartiere. È una campionessa del gioco Rai-Net Access Battlers. Doppiata da Haruko Momoi (ed. giapponese), Emanuela Ionica (ed. italiana);
  • Suzuha Amane (阿万音 鈴羽 Amane Suzuha?), è un'energica ragazza diciottenne che lavora presso il negozio di televisori a tubo catodico sottostante il laboratorio di Okabe Rintarō. Doppiata da Yukari Tamura (ed. giapponese), Valentina Favazza (ed. italiana);

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Sigla iniziale
Sigla finale
  • "Tokitsukasadoru Jūni no Meiyaku" (刻司ル十二ノ盟約?), musica e arrangiamento di Tatsushi Hayashi, interpretata da Yui Sakakibara
  • "Sukai Kuraddo no Kansokusha" (スカイクラッドの観測者?), musica di Chiyomaru Shikura, arrangiamento di Toshimichi Isoe, interpretata da Kanako Ito (ep. 23)
  • "Another Heaven", musica di Yoshihiko Suda, arrangiamento di Toshimichi Isoe, testo di Junya Urushino, interpretata da Kanako Ito (ep. 24)
Altri brani
  • "My White Ribbon" interpretata da Afilia Saga East (ep. 9)
  • "Watashi ☆LOVE na☆ Otome!" (ワタシ☆LOVEな☆オトメ!?) interpretata da Afilia Saga East (ep. 2, 9)

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone Italia
1 Prologo dell'inizio e della fine
「始まりと終わりのプロローグ」 - Hajimari to owari no purorōgu
5 aprile 2011 settembre 2014
2 「時間跳躍のパラノイア」 - Jikan chōyaku no paranoia (Paranoia sui viaggi nel tempo) 12 aprile 2011 -
3 「並列過程のパラノイア」 - Heiretsu katei no paranoia (Paranoia sui mondi paralleli) 19 aprile 2011 -
4 「空理彷徨のランデヴー」 - Kūri hōkō no randevū (Rendezvous con l'interprete) 26 aprile 2011 -
5 「電荷衝突のランデヴー」 - Denka shōtotsu no randevū (Rendezvous tra teorie erranti) 3 maggio 2011 -
6 「蝶翼のダイバージェンス」 - Chō tsubasa no daibājensu (Divergenza dell'effetto farfalla) 10 maggio 2011 -
7 「断層のダイバージェンス」 - Dansō no daibājensu (Divergenza nella colpa) 17 maggio 2011 -
8 「夢幻のホメオスタシス」 - Mugen no homeosutashisu (L'omeostasi della teoria del caos) 24 maggio 2011 -
9 「幻相のホメオスタシス」 - Gensō no homeosutashisu (L'omestasi della teoria del caos II) 31 maggio 2011 -
10 「相生のホメオスタシス」 - Sōsei no homeosutashisu (L'omeostasi della teoria del caos III) 7 giugno 2011 -
11 「時空境界のドグマ」 - Jikū kyōkai no doguma (Dogma sull'orizzonte degli eventi) 14 giugno 2011 -
12 「静止限界のドグマ」 - Seishi genkai no doguma (Dogma nell'ergosfera) 21 giugno 2011 -
13 「形而上のネクローシス」 - Keijijō no nekurōshisu (Necrosi metafisica) 28 giugno 2011 -
14 「形而下のネクローシス」 - Keijika no nekurōshisu (Cancrena) 5 luglio 2011 -
15 「亡環上のネクローシス」 - Bōkan ueno nekurōshisu (Necrosi del collegamento mancante) 12 luglio 2011 -
16 「不可逆のネクローシス」 - Fukagyaku no nekurōshisu (Necrosi sacrificale) 19 luglio 2011 -
17 「虚像歪曲のコンプレックス」 - Kyozō waikyoku no konpurekkusu (Made in Complex) 26 luglio 2011 -
18 「自己相似のアンドロギュノス」 - Jiko sōji no andorogyunosu (Androgino frattale) 2 agosto 2011 -
19 「無限連鎖のアポトーシス」 - Mugenrensa no apotōshisu (L'apoptosi della catena infinita) 9 agosto 2011 -
20 「怨嗟断絶のアポトーシス」 - Ensa danzetsu no apotōshisu (Concludi l'apoptosi) 16 agosto 2011 -
21 「因果律のメルト」 - Ingaritsu no meruto (Fusioni di paradossi) 23 agosto 2011 -
22 「存在了解のメルト」 - Sonzai ryōkai no meruto (Fusione) 30 agosto 2011 -
23 「境界面上のシュタインズゲート」 - Kyōkaimenjō no shutainzugēto (Apri lo Stein Gate) 6 settembre 2011 -
24 「終わりと始まりのプロローグ」 - Owari to hajimari no purorōgu (Punto d'arrivo - Prologo della fine e dell'inizio) 14 settembre 2011 -
OAV 「横行跋扈のポリオマニア」 - Ōkō Bakko no Poriomania (Poriomania Egoistica) 22 febbraio 2012 -

Film[modifica | modifica sorgente]

Steins;Gate: Fuka Ryōiki no Déjà vu è un film d'animazione giapponese del 2013 prodotto dalla White Fox. È il seguito della serie televisiva del 2011 Steins;Gate, basata sull'omonima visual novel della 5pb. e della Nitroplus.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Steins;Gate, episodio 1
  2. ^ Steins;Gate, episodio 7
  3. ^ a b Steins;Gate, episodio 8
  4. ^ Steins;Gate, episodio 9
  5. ^ Steins;Gate, episodio 10
  6. ^ Steins;Gate, episodio 12

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga