Riace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Riace
comune
Riace – Stemma
Riace – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Reggio Calabria-Stemma.png Reggio Calabria
Amministrazione
Sindaco Domenico Lucano (L'altra Riace) dal 26/05/2014 (III°Mandato)
Territorio
Coordinate 38°25′00″N 16°29′00″E / 38.416667°N 16.483333°E38.416667; 16.483333 (Riace)Coordinate: 38°25′00″N 16°29′00″E / 38.416667°N 16.483333°E38.416667; 16.483333 (Riace)
Altitudine 300 m s.l.m.
Superficie 16,24 km²
Abitanti 1 820[1] (30-09-2012)
Densità 112,07 ab./km²
Comuni confinanti Camini, Stignano
Altre informazioni
Cod. postale 89040
Prefisso 0964
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 080064
Cod. catastale H265
Targa RC
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti riacesi
Patrono santi Cosma e Damiano
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Riace
Posizione del comune di Riace all'interno della provincia di Reggio Calabria
Posizione del comune di Riace all'interno della provincia di Reggio Calabria
Sito istituzionale

Riace (Riàci in calabrese[2]) è un comune italiano di 1.820 abitanti della provincia di Reggio Calabria, in Calabria.

Il comune è assurto agli onori della cronaca per il ritrovamento, nel 1972, di due statue bronzee di epoca greca, oggi noti come i Bronzi di Riace. Recentemente, dal 2004 ad oggi, è stato al centro di politiche di accoglienza degli immigrati che sono valse al sindaco Domenico Lucano il premio World Mayor 2010. Sono circa 150 gli immigrati accolti dalla popolazione locale, che supportati da politiche sociali sono stati inseriti nel mondo del lavoro, giovando all'economia del borgo.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è percorso da i due torrenti Riace e Guardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo documento che parla dell'esistenza di Riace è del 1562 in merito alla morte del riace Cristoforo Crisostomo e della sua probabile proclamazione a santo[3].. La campana della Chiesa dell'Assunta riporta poi scritto:Hanc fundere fecit campanam Confraternitas s.mi Sacramenti, A.D. 1596[3].. In quei tempi la città disponeva di una cinta muraria e di tre porte d'accesso: Porta di Santa Caterina, la Porta di Sant'Anna e la Porta dell'Acqua. Nei pressi della costa, a 8km fu edificata la Torre di Casamona per prevenire le incursioni turche, di cui se ne attesta la presenza dal 1583[3].. Nel 1640 la comunità di Riace ammonta a 400 persone. In questo periodo e fino al 1811 fece parte del regio demanio di Stilo, in qualità di suo casale e ne seguì le sue vicende[3]..

Nel 1756 si documentano 1001 persone presenti nel casale[3].. Nel 1773 nella zona costiera di Riace fu edificata la Cappella di San Biagio, definito, oggi, monumento nazionale[3].. Nel 1783 fu colpito da un terremoto che causò 1 morto e 20.000 ducati di danni[3].

Nel 1972 vengono scoperte a largo di Riace, le due statue greche ribattezzate: Bronzi di Riace, ora al museo di Reggio Calabria.

Nel 1999 nasce a Riace l'associazione Città Futura e successivamente altre 4 associazioni A sud di Lampedusa, Il Girasole, Real Riace e Riace Accoglie che daranno vita al progetto di accoglienza per gli immigrati diventando un progetto pilota nazionale e internazionale.

Il sindaco, Domenico Lucano, nel 2010 arriva terzo nella competizione mondiale dei sindaci, grazie ai progetti di accoglienza del comune (il vincitore fu il sindaco di Città del Messico, che ha 9 milioni di abitanti)[4] [5].

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Feste[modifica | modifica wikitesto]

La cultura Riacese è assai legata alla festa, celebrata i giorni del 25, 26 e 27 settembre, dei S.S. Medici Cosma e Damiano. I devoti che vengono dai paesi limitrofi (e non solo), hanno l'usanza di raggiungere il santuario a piedi, come segno della loro fedeltà e ringraziano ogni volta i santi con doni, canti e danze. Viene festeggiato anche il braccio di S. Cosma, la seconda domenica di maggio. Viene fatta una festa equivalente dagli emigrati di Riace a Santena in provincia di Torino alla fine di settembre.

Festa dei Santi Cosma e Damiano (2010)

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2012.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 536.
  3. ^ a b c d e f g http://www.riace.it/storia.htm Storia di Riace da Riace.it
  4. ^ World Mayor: The 2010 results
  5. ^ [1]
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]