Varapodio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Varapodio
comune
Varapodio – Stemma Varapodio – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Reggio Calabria-Stemma.png Reggio Calabria
Amministrazione
Sindaco Guglielmo Rositani (centrodestra) dal 29/05/2007
Territorio
Coordinate 38°19′00″N 15°59′00″E / 38.316667°N 15.983333°E38.316667; 15.983333 (Varapodio)Coordinate: 38°19′00″N 15°59′00″E / 38.316667°N 15.983333°E38.316667; 15.983333 (Varapodio)
Altitudine 208 m s.l.m.
Superficie 29 km²
Abitanti 2 226[1] (31-05-2012)
Densità 76,76 ab./km²
Comuni confinanti Ciminà, Molochio, Oppido Mamertina, Platì, Taurianova, Terranova Sappo Minulio
Altre informazioni
Cod. postale 89010
Prefisso 0966
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 080095
Cod. catastale L673
Targa RC
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti varapodiesi
Patrono san Nicola
Giorno festivo 6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Varapodio
Posizione del comune di Varapodio nella provincia di Reggio Calabria
Posizione del comune di Varapodio nella provincia di Reggio Calabria
Sito istituzionale

Varapodio è un comune italiano di 2.226 abitanti[2] della provincia di Reggio Calabria, in Calabria.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il paese si trova a un'altitudine di circa 200 metri sul mare, nei pressi dello sbocco del torrente Calabrò nel fiume Marro alle propaggini settentrionali dell'Aspromonte, al confine della Piana di Gioia Tauro, il clima è temperato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese sorse originariamente nell'attuale località "Il Salvatore" intorno all'anno 951. Il nome originario era "Marrapodi" (in greco: Μαραποδιον) mutato in Barapodi, Baropedium, Varapodi e infine Varapodio all'inizio dell'Ottocento. Intorno al 1600 iniziò il trasferimento dell'abitato nell'attuale sede, già occupata dal convento degli Agostiniani. Con decreto del 4 maggio 1811 (numero 922) il paese divenne comune autonomo.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia è prevalentemente agricola (olio, agrumi, ortaggi, frutta) mentre l'industria è presente con opifici a prevalente conduzione familiare ed alcune fabbriche di trasformazione degli agrumi.

Piazza Nassiriya[modifica | modifica wikitesto]

Giovedì 27 maggio 2010, si è svolta la cerimonia in onore dei militari caduti nelle missioni di pace. La cerimonia, promossa dal Comune di Varapodio, con la svelatura della lapide apposta in piazza, intitolata ai caduti di Nassiriya. Durante la manifestazione sono stati ricordati tutti i caduti nelle missioni di pace appartenenti ai corpi militari dell'Esercito, Marina Militare, Aeronautica e Carabinieri.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Vi si arriva dalla SP1dir e, provenendo dall'Autostrada A3, dagli svincoli di Gioia Tauro o Palmi.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2012.
  2. ^ Dato Istat al 31/05/2012
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Circondario di Palmi sul sito della provincia. URL consultato il 22-09-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]