Africa centrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Macroregione ONU dell'Africa centrale.

L'Africa centrale (anche detta Africa equatoriale) è la porzione del continente africano che si estende tra il deserto del Sahara a nord e il deserto del Kalahari a sud; ad est è delimitata dalla Rift Valley mentre a ovest si affaccia sull'oceano Atlantico.

In base alla ripartizione del mondo effettuata dalle Nazioni Unite, l'Africa centrale è una delle macroregioni in cui è divisa l'Africa.

Essa include 9 Stati:

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Essa comprende le regioni dell'Africa che presentano paesaggi dalle savane, presenti negli stati adiacenti a quelli con clima desertico, alle foreste equatoriali sul corso del Niger e sul bacino del Congo.

Il monte Camerun (4070 m) situato sul Golfo di Guinea, il Monte Ruwenzori (5119 mt), il monte Elgon (4321 m), il Monte Kenia (5200 m) ed il monte Kilimangiaro (che con i suoi 5895 metri d'altezza è la vetta più alta d'Africa) sono gli unici veri monti dell'Africa centrale, e sono situati intorno al Lago Vittoria, su un altopiano che si estende a ovest e a sud, rispetto alla depressione del bacino del Congo, il quale ospita, come più a nord, dall'altra parte della depressione, un paesaggio tropicale: la savana, intermezzo tra i deserti e la foresta tropicale, che si estende su tutti i bacini del Congo e del Niger, e su tutto il Golfo di Guinea.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]