Ubangi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ubangi
Ubangi
Stati RD del Congo RD del Congo
Rep. del Congo Rep. del Congo
Rep. Centrafricana Rep. Centrafricana
Lunghezza 1 120 km
Portata media 4 000 m³/s
Bacino idrografico 613,202 km²
Nasce Yacoma
Affluenti Mbomou, Uele
Sfocia Congo

L'Ubangi (nella grafia francofona Oubangui) è un fiume lungo circa 1.120 km, affluente principale di destra del fiume Congo in Africa Centrale.

L'Ubangi nasce nei pressi di Yakoma al confine fra la Repubblica Democratica del Congo e la Repubblica Centrafricana dall'unione dei due fiumi Mbomou e Uele. Dapprima scorre verso ovest per circa 370 km per poi svoltare in un'ampia curva verso sud-ovest e attraversare in seguito la città di Bangui, capitale della Rep. Centrafricana.

Per oltre 100 km dopo Bangui costituisce il confine naturale fra i due stati, nel prosieguo del suo corso, fino alla confluenza con il Congo che ha luogo circa 90 km a sud-ovest di Mandaka e oltre 550 km da Bangui; l'Ubangi è il confine naturale fra la Rep. Dem. del Congo e la Repubblica del Congo.

Nel suo tratto centroafricano il fiume, superata Bangui, diviene navigabile ed è una delle vie di comunicazione più importanti della regione anche perché durante la stagione delle piogge molte strade divengono impraticabili.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei più grandi apporti alla geografia dell'esploratore russo Vasilij Vasil'evič Junker furono le sue ricerche sul bacino del Nilo e del Congo, attraverso cui stabilì l'identità del fiume Uele e dell'Ubangi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]