François Tombalbaye

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
François Tombalbaye
François Tombalbaye p1959.jpg

Presidente del Ciad
Durata mandato 11 agosto 1960 –
13 aprile 1975
Predecessore -
Successore Noël Milarew Odingar (come Capo di Stato provvisorio)

Primo Ministro Coloniale del Ciad
Durata mandato 26 marzo 1959 –
11 agosto 1960
Predecessore Ahmed Koulamallah (come Presidente del Governo Provvisorio)
Successore Hissène Habré (come Primo Ministro del Ciad)

Dati generali
Partito politico Partito Progressista del Ciad (dal 1947 al 1973)
Movimento Nazionale per la Rivoluzione Culturale e Sociale (dal 1973 al 1975)
Professione Professore e sindacalista
Firma Firma di François Tombalbaye

François Tombalbaye, chiamato anche Ngarta Tombalbaye (15 giugno 191813 aprile 1975), è stato un insegnante, sindacalista e politico ciadiano. Fu il primo presidente del Ciad.

Nato nella regione meridionale del paese, vicino alla città di Koumara, divenne prima leader del Partito Progressista del Ciad e successivamente primo capo del governo del Ciad indipendente (11 agosto 1960). Dopo l'indipendenza adottò una forma di governo autocratico, eliminando ogni genere di opposizione, sia all'interno del suo partito sia al di fuori, mettendo fuorilegge tutti le organizzazioni e i movimenti politici. Nel 1963 Tombalbaye sciolse l'Assemblea Nazionale in risposta ad una sommossa e sostituì gli amministratori di origini francesi con i meno competenti di origine autoctona. Impose inoltre un "Prestito Nazionale", incrementando la tassazione, per finanziare la nazionalizzazione di numerose attività economiche. Sotto pressione francese, a partire dal 1969, ha avviato un graduale processo di liberalizzazione. Nelle elezioni del 1969, diverse centinaia di prigionieri politici furono liberati dalle carceri, ma Tombalbaye era ancora l'unico candidato alle elezioni. Nel 1972 Tombalbaye sciolse il suo partito arrestandone tutti i suoi dirigenti, e lo sostituì con il Movimento Nazionale per la Rivoluzione Culturale e Sociale (MNRCS) che promosse l' "africanizzazione" del paese; la capitale Fort-Lamy fu rinominata N'Djamena e Tombalbaye stesso cambiò il suo nome da François a Ngarta. Il cristianesimo venne denigrato, i missionari espulsi, e tutti i non-musulmani maschi a sud, di età compresa tra i 16 e 50 anni erano tenuti a sottoporsi a tradizionali riti di iniziazione.

Il 13 aprile 1975, con l'aggravarsi della siccità che negli ultimi anni si era abbattuta sul paese e dopo l'arresto di alcuni importanti funzionari del paese, un gruppo di soldati uccise Tombalbaye e insediò il generale Félix Malloum come nuovo capo di Stato.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro dell'Ordine nazionale del Ciad - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine nazionale del Ciad

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente del Ciad Successore
1960-1975 Fèlix Malloum

Controllo di autorità VIAF: 305125435 LCCN: no99029165

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie