Caucciù

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Formula chimica
Estrazione del lattice da un albero tropicale.

Il caucciù (o gomma naturale o poliisoprene naturale) è un materiale idrocarburico polimerico ottenuto dall'estrazione del lattice di alcune piante; un esempio particolare è quello ottenuto attraverso il procedimento di coagulazione del lattice estratto dall'Hevea brasiliensis.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine "caucciù" è l'italianizzazione per adattamento linguistico del corrispondente termine francese caoutchouc.

La produzione era solo da piante selvatiche del bacino del Rio delle Amazzoni e la grande richiesta portò ricchezza a pochi speculatori che sfruttavano masse di disperati che si occupavano della raccolta del lattice in condizioni proibitive. Con l'avvio di piantagioni nel Sud-Est asiatico la raccolta del caucciù spontaneo crollò, salvo brevi parentesi, come durante la seconda guerra mondiale.[senza fonte] Fu tentata la coltivazione dell'Hevea anche in Africa, ma i risultati si sono rivelati più modesti.[1]

Fu portato per la prima volta in Europa da Charles Marie de La Condamine nel 1736.

Il caucciù nel cinema[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A fronte di una produzione (dati 2002 da Calendario atlante De Agostini) di 2.600.000 tonnellate della Thailandia, di 1.600.000 tonnellate dell'Indonesia, la produzione della Liberia è di 135.000 tonnellate e quella della Nigeria è di 115.000 tonnellate

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia