Acrocoro Etiopico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 12°31′59″N 41°23′08″E / 12.533056°N 41.385556°E12.533056; 41.385556

Un paesaggio dell'Acrocoro Etiopico, sul fondo il Ras Dashan

L'Acrocoro Etiopico è un insieme disordinato di montagne in Etiopia, Eritrea (i cui rilievi sono spesso indicati come Acrocoro Eritreo), e Somalia del Nord (Somaliland) nell'Africa nordorientale. L'Acrocoro Etiopico, le cui cime sono alte dai 1500 m ai 4550 metri, è spesso chiamato "Tetto d'Africa" per l'ampia e alta area che occupa.

L'Acrocoro è diviso nella porzione nordoccidentale e in quella sudorientale dalla Grande Rift Valley, che contiene numerosi laghi salati, come il Turkana. La porzione nordoccidentale, che contiene le regioni di Tigrè e Amhara, include le Monti Semien, in parte dichiarate area naturale protetta. Il monte più alto, il Ras Dascian (4549 m), è il più alto d'Etiopia e il quarto d'Africa e la 23ª montagna più prominente al mondo. Il Lago Tana, da cui parte il Nilo azzurro, si trova nella porzione nordoccidentale vicino alla città di Bahir Dar.

Le vette più alte si trovano nella porzione sudorientale nella regione di Oromia in Etiopia. I Monti Bale, in cui si trovano i picchi più elevati, sono anch'essi parco nazionale e sono alti quasi quanto i Semien. Le vette più elevate sono Tullu Demtu (4.337 m s.l.m., uno dei primi dieci monti d'Etiopia per altezza) e monte Batu (4.307 m s.l.m.).

Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa