Università per stranieri di Siena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Università per stranieri di Siena
Logo-Unistrasi-2-web.png
Università per stranieri di Siena.jpg
La nuova sede dell'Ateneo
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàSiena
Dati generali
Fondazione1917
Tipostatale
ScuoleDottorato in Linguistica Storica, Linguistica Educativa e Italianistica

Scuola di Specializzazione in Didattica dell'Italiano come Lingua Straniera

DipartimentiDipartimento di Studi Umanistici
RettoreTomaso Montanari
Studenti2 242 (2020-21)[1]
SportArdsu, CUS Siena
Mappa di localizzazione
Sito web

L'università per stranieri di Siena (acronimo UniStraSi) è un'università statale italiana divenuta tale con la legge istitutiva del 17 febbraio 1992. Affonda però le proprie radici nella Scuola di Lingua Italiana per Stranieri, che fu inaugurata a Siena il 1º agosto 1917 e che dell'Ateneo rappresenta di fatto il nucleo originario.[2][3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'università per stranieri ha ereditato una tradizione plurisecolare di insegnamento dell'italiano che, nella città di Siena, vede i suoi albori già nel 1588 con l'istituzione della prima Cattedra di Toscana favella voluta dal Granduca Ferdinando I (1588) a sostegno gli studenti tedeschi che frequentavano lo Studio della città.

L'Università si occupa oggi dell'insegnamento e della diffusione della lingua e della cultura italiane, dello studio dell'italiano nel contatto con le altre lingue e della formazione dei docenti di italiano come lingua straniera. Rilascia titoli di laurea, laurea magistrale, master e dottorato di ricerca a studenti italiani e stranieri. Organizza inoltre corsi di lingua e cultura italiana per studenti stranieri.[4]

La sede, trasferita nel 2008 dallo storico palazzo di via di Pantaneto al moderno edificio lineare ubicato in prossimità della stazione ferroviaria di Siena, oltre alle aule e agli uffici amministrativi, ospita una biblioteca e un auditorium.

Numero di studenti iscritti all'ateneo nel periodo 2004-2016.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'Università comprendeva fino al 2012 una Facoltà e due Dipartimenti. A seguito della riforma Gelmini e con l'entrata in vigore del nuovo Statuto, la Facoltà ed i Dipartimenti sono confluiti nel Dipartimento di Ateneo per la Didattica e la Ricerca (DADR), poi denominato Dipartimento di Studi Umanistici (DiSU) a partire dal 2021.

Rettori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MIUR Portale dei datidell'istruzione superiore
  2. ^ Donatella Troncarelli, L'insegnamento dell'italiano a stranieri nella scuola di lingua e cultura italiana per stranieri di Siena dalla fondazione agli inizi degli anni '90, in Italiano LinguaDue, vol. 10, n. 1, 2018, pp. 300-309, ISSN 2037-3597 (WC · ACNP). URL consultato il 1º aprile 2021.
  3. ^ Storia, su unistrasi.it. URL consultato il 1º aprile 2021.
  4. ^ Centro Cluss, su cluss.unistrasi.it. URL consultato il 12 giugno 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN152140582 · ISNI (EN0000 0001 2204 4416 · LCCN (ENn94072073 · GND (DE5206128-0 · BNF (FRcb16117090v (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n87867695