Pandemia di COVID-19 del 2020 in India

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pandemia di COVID-19 del 2020 in India
epidemia
India COVID-19 confirmed cases map.svg
La mappa dei numero di casi per regione.
PatologiaCOVID-19
OrigineWuhan (Cina)
Nazione coinvoltaIndia India
Periodo30 gennaio -
in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi1 239 684 (23 luglio 2020)
Numero di guariti784 266 (23 luglio 2020)
Numero di morti29 890 (23 luglio 2020)

Il primo caso della pandemia di COVID-19 in India è stato confermato il 30 gennaio, si trattava in particolare di uno studente indiano rientrato nel Kerala dall'Università di Wuhan.

Al 16 luglio, l'India con oltre 1 000 0000 di casi risulta il terzo stato più colpito al mondo.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 gennaio 2020, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha confermato che un nuovo coronavirus era la causa di una nuova infezione polmonare che aveva colpito diversi abitanti della città di Wuhan, nella provincia cinese dell'Hubei, il cui caso era stato portato all'attenzione dell'OMS il 31 dicembre 2019.[2][3]

Sebbene nel tempo il tasso di mortalità del COVID-19 si sia rivelato decisamente più basso di quello dell'epidemia di SARS che aveva imperversato nel 2003,[4] la trasmissione del virus SARS-CoV-2, alla base del COVID-19, è risultata essere molto più ampia di quella del precedente virus del 2003, ed ha portato a un numero totale di morti molto più elevato.[5]

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Gennaio-febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Le misure di protezione sono state applicate per la prima volta a gennaio. L'India ha iniziato lo screening termico dei passeggeri in arrivo dalla Cina il 21 gennaio. Inizialmente realizzato in sette aeroporti, è stato esteso a 20 aeroporti verso la fine di gennaio. Nel mese di febbraio sono stati scoperti pochi nuovi casi.

Marzo[modifica | modifica wikitesto]

Dall'inizio alla metà di marzo, il governo aveva elaborato piani per affrontare un peggioramento della pandemia nel paese. Ciò includeva sette ministeri che lavoravano insieme per creare ulteriori strutture di quarantena e cure in tutto il paese. Sono stati inoltre elaborati piani per evitare una situazione di panico.

Il 17 marzo, il governo indiano ha pubblicato un parere, sollecitando tutti gli Stati indiani ad adottare misure di distanziamento sociale come strategia preventiva fino al 31 marzo. È stata emanata anche una direttiva del governo che chiedeva a tutte le forze di polizia indiane di entrare in modalità di battaglia; tutti i congedi non essenziali sono stati annullati. È stata inoltre creata una task force COVID-19 per la risposta economica.

Il 27 marzo il governo del Tamil Nadu ha nominato centinaia di tecnici di laboratorio, medici e infermieri per combattere il coronavirus, cercando anche di procurarsi 200 nuove ambulanze. Il governo dello Stato di Assam ha iniziato a costruire strutture di isolamento nello stadio Sarusajai e nello stadio Nehru di Guwahati.

Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Le principali città indiane e molti stati hanno reso obbligatorio indossare mascherine di protezione. Il 29 aprile il Ministero degli Affari interni ha emanato delle linee guida per gli Stati per affrontare l'epidemia, agli Stati è stato chiesto di sottoporre a screening le persone, metterle in quarantena e fare controlli sanitari periodici.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Lockdown[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 marzo, il governo indiano ha deciso di bloccare completamente 82 distretti in 22 stati del paese in cui erano stati segnalati casi confermati al 31 marzo. Il 23 marzo, alle 6:00 del mattino, Delhi è stata chiusa fino al 31 marzo, ad eccezione dei servizi e delle merci essenziali. 80 città, tra cui le principali città come Bangalore, Chennai, Mumbai, Chandigarh e Calcutta, furono anch'esse messe in lockdown. I movimenti interstatali sono stati consentiti durante il periodo di blocco. Tuttavia alcuni stati hanno chiuso i loro confini. Il 23 marzo, i governi sindacali e statali hanno annunciato il blocco di 75 distretti in cui sono stati segnalati casi. Il 24 marzo, il Primo Ministro Narendra Modi ha annunciato un blocco completo a livello nazionale, a partire da mezzanotte per 21 giorni. Entro il 6 aprile, il tasso di crescita della pandemia era rallentato a raddoppiare ogni sei giorni, da un raddoppio ogni tre giorni prima. Con l'avvicinarsi della fine del periodo di blocco, diversi governi statali hanno raccomandato di estenderlo. I governi di Odisha, Punjab, Maharashtra e West Bengal hanno esteso i blocchi dello stato sino al 30 aprile. Il 14 aprile, il Primo Ministro Narendra Modi ha esteso il blocco nazionale fino al 3 maggio.

Il 29 aprile, il governo del Punjab ha annunciato l'estensione del coprifuoco fino al 17 maggio. Il 1º maggio, il governo indiano ha esteso ulteriormente il blocco nazionale di due settimane fino al 17 maggio. Il 5 maggio, il governo di Telangana ha annunciato l'estensione del blocco fino al 29 maggio.

Classificazione zone[modifica | modifica wikitesto]

Il governo ha diviso l'intera nazione in tre zone: zona rossa, zona arancione e zona verde:

  • Zona rossa (hotspot): distretti con un alto tasso di raddoppio e un alto numero di casi attivi.
  • Zona arancione (non hotspot): distretti con meno casi.
  • Zona verde: comprende i distretti senza casi confermati o senza nuovi casi negli ultimi 21 giorni.

Restrizioni di viaggio e di ingresso[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 marzo 2020, il governo indiano ha smesso di rilasciare nuovi visti. I visti rilasciati in precedenza per cittadini di Italia, Iran, Corea del Sud e Giappone sono stati sospesi.

Tutti i visti sono stati sospesi il 13 marzo, ad eccezione dei visti diplomatici. Agli indiani di ritorno dai paesi colpiti dal virus è stato chiesto di mettersi in quarantena per 14 giorni. Queste misure sono state estese ai cittadini dell'Europa, dei paesi del Golfo e dei paesi asiatici, compresa la Malesia, dal 18 marzo.

Il 13 marzo, il governo indiano ha chiuso il traffico passeggeri da tutti i paesi limitrofi ad eccezione del Pakistan, il cui traffico è stato chiuso il 16 marzo.

Screening temperatura[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 marzo 2020, il ministro della sanità, del benessere della famiglia, il dott. Harsh Vardhan, ha annunciato lo screening obbligatorio di tutti i passeggeri internazionali che arrivano in India. Ha anche affermato che 589.000 persone sono state sottoposte a screening negli aeroporti e oltre un milione sono state sottoposte a controlli ai confini con il Nepal e circa 27.000 erano sotto sorveglianza.

Andamento dei contagi[modifica | modifica wikitesto]

Casi di COVID-19 in India  V · D · M )
      Morti         Guarigioni         Casi attivi

Gen Gen Feb Feb Mar Mar Apr Apr Mag Mag Giu Giu Lug Lug Ultimi 15 giorni Ultimi 15 giorni

Data
Numero di casi
(incremento giornaliero in %)
Numero di morti
(incremento giornaliero in %)
30-01-2020
1(n.a.) 0(n.a.)
1(=)
02-02-2020
2(+100%) 0(n.a.)
03-02-2020
3(+50%) 0(n.a.)
3(=)
02-03-2020
5(+67%) 0(n.a.)
03-03-2020
6(+20%) 0(n.a.)
04-03-2020
28(+367%) 0(n.a.)
05-03-2020
30(+7,1%) 0(n.a.)
06-03-2020
31(+3,3%) 0(n.a.)
07-03-2020
34(+9,7%) 0(n.a.)
08-03-2020
39(+15%) 0(n.a.)
09-03-2020
44(+13%) 0(n.a.)
10-03-2020
50(+14%) 0(n.a.)
11-03-2020
60(+20%) 0(n.a.)
12-03-2020
74(+23%) 1(n.a.)
13-03-2020
81(+9,5%) 2(+100%)
14-03-2020
84(+3,7%) 2(=)
15-03-2020
110(+31%) 2(=)
16-03-2020
114(+3,6%) 2(=)
17-03-2020
137(+20%) 3(+50%)
18-03-2020
151(+10%) 3(=)
19-03-2020
173(+15%) 4(+33%)
20-03-2020
223(+29%) 4(=)
21-03-2020
315(+41%) 4(=)
22-03-2020
360(+14%) 7(+75%)
23-03-2020
468(+30%) 9(+29%)
24-03-2020
519(+11%) 10(+11%)
25-03-2020
606(+17%) 10(=)
26-03-2020
694(+15%) 16(+60%)
27-03-2020
834(+20%) 19(+19%)
28-03-2020
918(+10%) 19(=)
29-03-2020
1.024(+12%) 27(+42%)
30-03-2020
1.251(+22%) 32(+19%)
31-03-2020
1.397(+12%) 35(+9,4%)
01-04-2020
1.834(+31%) 41(+17%)
02-04-2020
2.069(+13%) 53(+29%)
03-04-2020
2.547(+23%) 62(+17%)
04-04-2020
3.072(+21%) 75(+21%)
05-04-2020
3.577(+16%) 83(+11%)
06-04-2020
4.281(+20%) 111(+34%)
07-04-2020
4.789(+12%) 124(+12%)
08-04-2020
5.274(+10%) 149(+20%)
09-04-2020
5.865(+11%) 169(+13%)
10-04-2020
6.761(+15%) 206(+22%)
11-04-2020
7.529(+11%) 242(+17%)
12-04-2020
8.447(+12%) 273(+13%)
13-04-2020
9.352(+11%) 324(+19%)
14-04-2020
10.815(+16%) 353(+9%)
15-04-2020
11.933(+10%) 392(+11%)
16-04-2020
12.759(+6,9%) 420(+7,1%)
17-04-2020
13.835(+8,4%) 452(+7,6%)
18-04-2020
14.792(+6,9%) 488(+8%)
19-04-2020
16.116(+9%) 519(+6,4%)
20-04-2020
17.656(+9,6%) 559(+7,7%)
21-04-2020
18.985(+7,5%) 603(+7,9%)
22-04-2020
20.471(+7,8%) 652(+8,1%)
23-04-2020
21.700(+6%) 686(+5,2%)
24-04-2020
23.452(+8,1%) 723(+5,4%)
25-04-2020
24.942(+6,4%) 779(+7,7%)
26-04-2020
26.917(+7,9%) 826(+6%)
27-04-2020
28.380(+5,4%) 886(+7,3%)
28-04-2020
29.974(+5,6%) 937(+5,8%)
29-04-2020
31.787(+6%) 1.008(+7,6%)
30-04-2020
33.610(+5,7%) 1.075(+6,6%)
01-05-2020
35.365(+5,2%) 1.152(+7,2%)
02-05-2020
37.776(+6,8%) 1.223(+6,2%)
03-05-2020
40.263(+6,6%) 1.306(+6,8%)
04-05-2020
42.836(+6,4%) 1.389(+6,4%)
05-05-2020
46.711(+9%) 1.583(+14%)
06-05-2020
49.391(+5,7%) 1.694(+7%)
07-05-2020
52.952(+7,2%) 1.783(+5,3%)
08-05-2020
56.342(+6,4%) 1.886(+5,8%)
09-05-2020
59.662(+5,9%) 1.981(+5%)
10-05-2020
62.939(+5,5%) 2.109(+6,5%)
11-05-2020
67.152(+6,7%) 2.206(+4,6%)
12-05-2020
70.756(+5,4%) 2.293(+3,9%)
13-05-2020
74.281(+5%) 2.415(+5,3%)
14-05-2020
78.003(+5%) 2.549(+5,5%)
15-05-2020
81.970(+5,1%) 2.649(+3,9%)
16-05-2020
85.940(+4,8%) 2.752(+3,9%)
17-05-2020
90.927(+5,8%) 2.872(+4,4%)
18-05-2020
96.169(+5,8%) 3.029(+5,5%)
19-05-2020
101.139(+5,2%) 3.163(+4,4%)
20-05-2020
106.750(+5,5%) 3.303(+4,4%)
21-05-2020
112.359(+5,3%) 3.435(+4%)
22-05-2020
118.447(+5,4%) 3.583(+4,3%)
23-05-2020
125.101(+5,6%) 3.720(+3,8%)
24-05-2020
131.868(+5,4%) 3.867(+4%)
25-05-2020
138.845(+5,3%) 4.021(+4%)
26-05-2020
145.380(+4,7%) 4.167(+3,6%)
27-05-2020
151.767(+4,4%) 4.337(+4,1%)
28-05-2020
158.333(+4,3%) 4.531(+4,5%)
29-05-2020
165.799(+4,7%) 4.706(+3,9%)
30-05-2020
173.763(+4,8%) 4.971(+5,6%)
31-05-2020
182.143(+4,8%) 5.164(+3,9%)
01-06-2020
190.535(+4,6%) 5.394(+4,5%)
02-06-2020
198.706(+4,3%) 5.598(+3,8%)
03-06-2020
207.615(+4,5%) 5.815(+3,9%)
04-06-2020
216.919(+4,5%) 6.075(+4,5%)
05-06-2020
226.770(+4,5%) 6.348(+4,5%)
06-06-2020
236.657(+4,4%) 6.642(+4,6%)
07-06-2020
246.628(+4,2%) 6.929(+4,3%)
08-06-2020
256.611(+4%) 7.200(+3,9%)
09-06-2020
266.598(+3,9%) 7.471(+3,8%)
10-06-2020
276.583(+3,7%) 7.745(+3,7%)
11-06-2020
286.579(+3,6%) 8.102(+4,6%)
12-06-2020
297.535(+3,8%) 8.498(+4,9%)
13-06-2020
308.993(+3,9%) 8.884(+4,5%)
14-06-2020
320.922(+3,9%) 9.195(+3,5%)
15-06-2020
332.424(+3,6%) 9.520(+3,5%)
17-06-2020
354.065(+6,5%) 11.903(+20%i)
18-06-2020
366.946(+3,6%) 12.237(+2,8%)
19-06-2020
380.532(+3,7%) 12.573(+2,7%)
20-06-2020
395.048(+3,8%) 12.948(+3%)
21-06-2020
410.461(+3,9%) 13.254(+2,4%)
22-06-2020
425.282(+3,6%) 13.699(+3,4%)
23-06-2020
440.215(+3,5%) 14.011(+2,3%)
24-06-2020
456.183(+3,6%) 14.476(+3,3%)
25-06-2020
473.105(+3,7%) 14.894(+2,9%)
26-06-2020
490.401(+3,7%) 15.301(+2,7%)
27-06-2020
508.953(+3,8%) 15.685(+2,5%)
28-06-2020
528.859(+3,9%) 16.095(+2,6%)
29-06-2020
548.318(+3,7%) 16.475(+2,4%)
30-06-2020
566.840(+3,4%) 16.893(+2,5%)
01-07-2020
585.493(+3,3%) 17.400(+3%)
02-07-2020
604.641(+3,3%) 17.834(+2,5%)
03-07-2020
625.544(+3,5%) 18.213(+2,1%)
04-07-2020
648.315(+3,6%) 18.655(+2,4%)
05-07-2020
673.165(+3,8%) 19.268(+3,3%)
06-07-2020
697.413(+3,6%) 19.693(+2,2%)
07-07-2020
719.665(+3,2%) 20.160(+2,4%)
08-07-2020
742.417(+3,2%) 20.642(+2,4%)
09-07-2020
767.296(+3,4%) 21.129(+2,4%)
10-07-2020
793.802(+3,5%) 21.604(+2,2%)
11-07-2020
820.916(+3,4%) 22.123(+2,4%)
12-07-2020
849.553(+3,5%) 22.674(+2,5%)
13-07-2020
878.254(+3,4%) 23.174(+2,2%)
14-07-2020
906.752(+3,2%) 23.727(+2,4%)
15-07-2020
936.181(+3,2%) 24.309(+2,5%)
16-07-2020
968.876(+3,5%) 24.915(+2,5%)
17-07-2020
1.003.832(+3,6%) 25.602(+2,8%)
18-07-2020
1.038.716(+3,5%) 26.273(+2,6%)
19-07-2020
1.077.618(+3,7%) 26.816(+2,1%)
20-07-2020
1.118.043(+3,8%) 27.497(+2,5%)
21-07-2020
1.155.191(+3,3%) 28.084(+2,1%)
22-07-2020
1.192.915(+3,3%) 28.732(+2,3%)
23-07-2020
1.238.635(+3,8%) 29.861(+3,9%)
24-07-2020
1.287.945(+4%) 30.601(+2,5%)
25-07-2020
1.336.861(+3,8%) 31.358(+2,5%)
26-07-2020
1.385.522(+3,6%) 32.063(+2,2%)
27-07-2020
1.435.453(+3,6%) 32.771(+2,2%)
28-07-2020
1.483.156(+3,3%) 33.425(+2%)
29-07-2020
1.531.669(+3,3%) 34.193(+2,3%)
Fonti:
  • Ministero della sanità indiano
  • i Aggiunti 1.672 decessi dei giorni precedenti da Maharashtra e Delhi, portando i nuovi decessi totali a 2.003
  • Ultimo aggiornamento: 17.07.2020


Impatto socio-economico[modifica | modifica wikitesto]

Esercizi commerciali[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 marzo, il primo ministro di Delhi, Arvind Kejriwal, ha annunciato la chiusura di tutti i ristoranti della capitale fino al 31 marzo, in vista dei crescenti casi di coronavirus. Ha vietato anche gli assembramenti con più di 20 persone. Il 20 marzo, il governo di Delhi ha annunciato che tutti i centri commerciali di Delhi chiuderanno ad eccezione di quelli di verdura, delle drogherie e medicine. I negozi di Mumbai, Pune e Nagpur rimarranno chiusi fino al 31 marzo. Durante questo periodo, i servizi essenziali hanno continuato a funzionare insieme a quelli medici. Il 22 marzo, il primo ministro del Punjab, Amarinder Singh ha adottato le stesse misure del governo di Delhi.

Formazione scolastica[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 marzo, il governo ha dichiarato il blocco a livello nazionale di tutte le scuole e college. Il 18 marzo il CBSE ha pubblicato le linee guida per i centri di esame. Ciò include il mantenimento di una distanza di almeno 1 metro tra gli studenti che sostengono l'esame, con una classe che non deve avere più di 24 studenti. Il 19 marzo, gli esami principali CBSE e JEE sono stati rinviati al 31 marzo.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 marzo, l'indice BSE SENSEX ha registrato un crollo improvviso, a seguito dell'annuncio del Ministero della Salute della scoperta di due nuovi casi confermati. Un rapporto delle Nazioni Unite ha stimato un impatto commerciale di 348 milioni di dollari USA sull'India a causa dello scoppio, rendendo l'India una delle 15 economie più colpite in tutto il mondo. La Banca asiatica di sviluppo ha stimato che l'epidemia potrebbe causare perdite fino a $ 29,9 miliardi all'economia indiana.

Il 12 marzo, i mercati azionari indiani hanno subito il peggior crollo da giugno 2017 dopo la dichiarazione dell'OMS che annunciava la pandemia. Il BSE SENSEX è sceso dell'8,18% a 2.919 punti.

La missione spaziale GISAT-1 della Indian Space Research Organisation, che era prevista per il suo lancio ad aprile, è stata rinviata a causa del blocco. Il 1º aprile, le operazioni di estrazione del carbone della Singareni Collieries Company a Telangana sono state interrotte a causa della minaccia della pandemia di COVID-19.

Intrattenimento[modifica | modifica wikitesto]

Gli International Indian Film Academy Awards, previsti per il 27 marzo, sono stati cancellati. La maggior parte dei governi statali ha chiuso i cinema. Gli enti cinematografici hanno deciso di interrompere la produzione di film, programmi TV e serie web fino al 31 marzo. Il 25 marzo, tutti i servizi di streaming video hanno deciso congiuntamente di offrire solo contenuti di qualità SD su reti cellulari. Hanno anche deciso di abbassare la risoluzione a 480p per ridurre lo stress sulle reti di telecomunicazione durante il blocco di 21 giorni durante il quale ci sarebbe stato un aumento senza precedenti del consumo di Internet mobile, poiché le persone erano confinate nelle loro case.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Numero complessivo di casi confermati e sospetti.
  2. ^ NUOVO CORONAVIRUS–CINA (PDF), Ministero della salute, 12 gennaio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  3. ^ Novel Coronavirus Information Center, Elsevier. URL consultato il 10 aprile 2020 (archiviato il 30 gennaio 2020).
  4. ^ Covid-19, Oms: non è mortale come Sars e Mers, Ministero della salute, 18 febbraio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  5. ^ Michael Ryan, Il coronavirus ha ucciso più della Sars. L'Oms: "I contagi in Cina si stanno stabilizzando". E Amazon si ritira dal MWC a Barcellona, in La Repubblica, 9 febbraio 2020. URL consultato l'8 maggio 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]