Pandemia di COVID-19 a Washington (stato)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pandemia di COVID-19 a Washington
epidemia
COVID-19 Prevalence in Washington by county.svg
Mappa delle contee con casi COVID-19 confermati
PatologiaCOVID-19
OrigineWuhan (Cina)
Luogo  Washington
Nazione coinvoltaStati Uniti d'America
Periodo21 gennaio 2020 -
in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi248,580
Numero di morti3,541
Sito istituzionale

Il primo caso confermato relativo alla pandemia di COVID-19 del 2020 a Washington, negli Stati Uniti, è stato annunciato dallo stato di Washington il 21 gennaio 2020. Washington ha fatto il primo annuncio di una morte per malattia negli Stati Uniti il 29 febbraio e successivamente ha annunciato che altre due morti il 26 febbraio erano dovute a COVID-19. Fino a metà marzo, Washington ha registrato il più alto numero assoluto di casi confermati e il più alto numero pro capite di qualsiasi stato del paese, fino a quando non è stato superato dallo stato di New York il 10 aprile 2020. Molti dei deceduti erano residenti di una casa di cura a Kirkland, un sobborgo dell'Eastside di Seattle nella contea di King.

Washington aveva 248.580 casi confermati e un totale di 3.541 decessi confermati al 5 gennaio 2021. Gli esperti di sanità pubblica concordano sul fatto che il numero reale di casi nello stato è molto maggiore del numero che è stato confermato dai test di laboratorio. È molto difficile conoscere il numero reale poiché la maggior parte delle persone soffre solo di malattie lievi e il test non è ampiamente disponibile.[2]

Il 23 marzo il governatore Jay Inslee ha emesso un ordine di soggiorno a domicilio in tutto lo stato che durerà almeno due settimane.[3]

Al 29 dicembre 2020, Washington ha somministrato 51.000 dosi di vaccino COVID-19, pari allo 0,67% della popolazione.[4]

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Gennaio[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 gennaio, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno confermato il primo caso negli Stati Uniti, in un uomo di 35 anni che vive nella contea di Snohomish. Era tornato da Wuhan (Cina), atterrando all'Aeroporto Internazionale di Seattle-Tacoma il 15 gennaio, senza alcun sintomo. Si è presentato in una clinica di cure urgenti con sintomi di polmonite il 19 gennaio ed è stato trasferito al Providence Regional Medical Center di Everett il giorno successivo.[5][6]

Febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 febbraio, un residente di una casa di cura dei Life Care Centers of America a Kirkland, un sobborgo di Seattle nella contea di Eastside King , è stato trasferito in un ospedale locale e in seguito è risultato positivo al COVID-19..[7] 4 Il 24 febbraio, un uomo di 54 anni è stato trasferito dal Kirkland Life Care Center all'Harbourview Medical Center e lì è morto il 26 febbraio. Sempre il 26, una donna ottantenne del centro è morta nella casa di famiglia. Entrambi sono stati trovati con COVID-19, e in un caso il COVID-19 è stato trovato nei test post mortem.[8]

Marzo[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 marzo, i funzionari hanno annunciato altri quattro morti nello stato, portando a sei il bilancio delle vittime negli Stati Uniti. Hanno anche annunciato quattro nuove infezioni, aumentando il carico di lavoro dello stato a 18 e quello del paese a 96.[9]

La stazione radio KUOW ha annunciato che dal 25 marzo non trasmetterà più i briefing sul coronavirus del presidente Trump "a causa di un modello di informazioni false o fuorvianti a condizione che non possano essere verificate in tempo reale".[10]

Il 28 marzo, i medici dell'Esercito degli Stati Uniti hanno convertito il CenturyLink Field, noto per essere lo stadio di casa dei Seattle Seahawks, in un ospedale medico.

Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Un'epidemia al Monroe Correctional Complex, la seconda prigione più grande dello stato, è iniziata alla fine di marzo ed è aumentata a undici casi confermati. A partire dall'8 aprile 2020, cinque dipendenti e sei detenuti nella stessa unità di sicurezza minima.[11] 9 Più di 100 prigionieri nel complesso si sono ribellati l'8 aprile in risposta allo scoppio. Il giorno successivo, il governatore Inslee ha annunciato piani per il rilascio di autori di reato non violenti e detenuti a rischio per ridurre il rischio di infezione.[12]

Risposta del governo[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 febbraio, il governatore Jay Inslee ha dichiarato lo stato di emergenza dopo che la prima morte negli Stati Uniti attribuibile a COVID-19 si è verificata in un uomo sulla cinquantina con una malattia cronica sottostante che era stato ricoverato all'EvergreenHealth Medical Center. dopo aver lamentato gravi problemi respiratori.[13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Numero complessivo di casi confermati e sospetti.
  2. ^ (EN) 2019 Novel Coronavirus Outbreak (COVID-19), su Washington State Department of Health, 28 marzo 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) Washington governor issues two-week stay-at-home order, su Nypost.com, Associated Press, 23 marzo 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  4. ^ (EN) More Than 5.6 Million Shots Given: Covid-19 Vaccine Tracker, su bloomberg.com, Bloomberg. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  5. ^ (EN) First Travel-related Case of 2019 Novel Coronavirus Detected in United States. 21 gennaio 2020. URLconsultato il 6 gennaio 2021.
  6. ^ (EN) Snohomish County man has the United States' first known case of coronavirus. 21 gennaio 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  7. ^ (EN) Volatile and unpredictable': Life Care Center speaks publicly for the first time since COVID-19 outbreak. 7 marzo 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  8. ^ (EN) Coronavirus death toll rises to nine in Washington. 3 marzo 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  9. ^ (EN) Washington state announces 4 more coronavirus deaths more, bringing virus death toll in U.S. to 6, officials say. 2 marzo 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  10. ^ (EN) Washington state radio station won't air Trump briefings because of 'false or misleading information. 25 marzo 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  11. ^ (EN) COVID-19 outbreak worsens at Monroe prison. 9 aprile 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  12. ^ (EN) After Monroe 'riot,' governor plans release for some prisoners. 9 aprile 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  13. ^ (EN) One King County patient has died due to novel coronavirus infection; first COVID-19 death in the U.S. 29 febbraio 2020. URL consultato il 6 gennaio 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]