Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Assam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assamarc
stato federato
অসম
Assamarc – Stemma
Localizzazione
Stato India India
Amministrazione
Capoluogo Dispur
Governatore Ajai Singh
Territorio
Coordinate
del capoluogo
26°09′N 91°46′E / 26.15°N 91.766667°E26.15; 91.766667 (Assamarc)Coordinate: 26°09′N 91°46′E / 26.15°N 91.766667°E26.15; 91.766667 (Assamarc)
Superficie 78 438[1] km²
Abitanti 31 205 576[2] (2011)
Densità 397,84 ab./km²
Divisioni 34
Altre informazioni
Fuso orario UTC+5:30
ISO 3166-2 IN-AS
Targa AS
Cartografia
Assamarc – Localizzazione
Sito istituzionale

L'Assam (assamese: অসম, hindi: असम) è uno stato dell'India, ha una superficie di 78.438 km²[1] e 31,2 milioni di abitanti (censimento 2011)[2]. Capoluogo e sede del governo è Dispur, un sobborgo di Guwahati, la città principale dello stato.

Confina a nord-est con lo stato indiano dell'Arunachal Pradesh, a nord ovest con il Bhutan, a est con il Nagaland e il Manipur, a sud con il Mizoram, Tripura e Meghalaya e a ovest con il Bengala Occidentale. A sudovest e a sud ha due brevi tratti di confine con il Bangladesh.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1228 al 1826 l'Assam è stato governato dalla Dinastia Ahom. Nel 1824 venne invaso dal regno di Birmania dando il via alla prima guerra anglo-birmana. Con la firma del trattato di Yandaboo il territorio entrò sotto il controllo della Compagnia britannica delle Indie orientali,i britannici annessero l'Assam alla Presidenza del Bengala, una delle presidencies dell'Impero anglo-indiano.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il Brahmaputra a Guwahati

L'Assam, insieme agli stati di Arunachal Pradesh, Nagaland, Manipur, Mizoram, Tripura e Meghalaya costituisce i cosiddetti Seven Sister States che sono collegati con il resto del territorio indiano tramite una striscia di terra larga 22 km nel Bengala Occidentale chiamata corridoio di Siliguri.

Gran parte del territorio dello stato è compreso nella valle del Brahmaputra che scorre tra i monti dell'Himalaya a nord e i monti del Meghalaya, del Cachar settentrionali e del Nagaland a sud. Il Brahmaputra nasce in Tibet e dopo aver percorso una stretta valle nella regione dell'Himalaya entra nella piana fluviale dell'Assam dove raggiunge anche i 10 km di larghezza.

La valle del Brahmaputra è lunga circa 1000 km e larga dagli 80 ai 100 km. Nella parte meridionale dello stato si trovano i monti Bareil oltre i quali si trova la valle di Barak, larga dai 40 ai 50 km vi scorre il fiume Barak.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Tempio Kamakhya

Secondo il censimento del 2011, la religione maggioritaria è l'induismo con il 61,47% di popolazione praticante, la seconda confessione dichiarata è l'islam con il 34.22% di praticanti, i cristiani sono il 3.74%, altre comunità religiose sono i sikh, buddhisti e gianisti[3].

Lingue[modifica | modifica wikitesto]

Lingue ufficiali dell'Assam sono la lingua assamese, il bodo e il karbi.[4] Altre lingue parlate nello Stato sono l'Hindi, il Bengalese e il Nepalese. Nella valle Barak il Sylheti è la lingua più diffusa.

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Distretti[modifica | modifica wikitesto]

L'Assam è diviso in unità amministrative di secondo livello chiamate distretti[5]. Il 15 agosto 2015 il primo ministro dall'Assam Tarun Gogoi annunciò la costituzione di 5 nuovi distretti portando il numero complessivo di questi da 27 a 32. Nel 2016 sono stati costituiti 3 nuovi distretti portando il numero complessivo a 35. I 35 distretti sono:

N. Codice Distretto Capoluogo Popolazione (2011)[6] Superficie (km²)
1 BK Baksa# Musalpur 953,773 2,400
2 BA Barpeta Barpeta 1,693,190 3,245
3 BS Biswanath [5] Biswanath Chariali
4 BO Bongaigaon Bongaigaon 2,060,550 1,724
5 CA Cachar Silchar 1,736,319 3,786
6 CD Charaideo[5] Sonari
7 CH Chirang# Kajalgaon 481,818 1,468
8 DA Darrang Mangaldai 908,090 3,481
9 DM Dhemaji Dhemaji 688,077 3,237
10 DB Dhubri Dhubri 1,948,632 2,838
11 DI Dibrugarh Dibrugarh 1,327,748 3,381
12 NC Dima Hasao Haflong 213,529 4,888
13 GP Goalpara Goalpara 1,008,959 1,824
14 GG Golaghat Golaghat 1,058,674 3,502
15 HA Hailakandi Hailakandi 659,260 1,327
16 HJ Hojai[5] Hojai
17 JO Jorhat Jorhat 1,091,295 2,851
18 KR Kamrup Amingaon 1,517,202 3,105
19 Kamrup Meridionale Palasbari
20 Kamrup Orientale Dispur
21 KM Kamrup Metropolitan Guwahati 1,260,419
22 KA Karbi Anglong Diphu 965,280 10,434
23 WK Karbi Anglong Occidentale[5] Hamren
24 KR Karimganj Karimganj 1,217,002 1,809
25 KK Kokrajhar# Kokrajhar 930,404 3,129
26 LA Lakhimpur North Lakhimpur 1,040,644 2,277
27 MA Marigaon Marigaon 957,853 1,704
28 MJ Majuli Garamur
29 NG Nagaon Nagaon 2,826,007 3,831
30 NL Nalbari Nalbari 769,919 2,257
31 SM Salmara Meridionale e Mankachar[5] Hatsingimari
32 SI Sibsagar Sibsagar 1,150,253 2,668
33 SO Sonitpur Tezpur 1,925,975 5,324
34 TI Tinsukia Tinsukia 1,316,948 3,790
35 UD Udalguri# Udalguri 832,769 1,676

Città principali[modifica | modifica wikitesto]

I dati provengono dal censimento del 2001.

Città Popolazione
Guwahati 808.021
Silchar 142.393
Dibrugarh 122.523
Nagaon 107.471
Tinsukia 85.519
Jorhat 66.450
Dhubri 63.965
Bongaigaon 60.550
Tezpur 58.240
Sibsagar 54.482
North Lakhimpur 54.262
Karimganj 52.316
Diphu 52.062
Goalpara 48.911
Barpeta 41.175

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

In Assam si trovano cinque parchi nazionali:

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Una coltivazione di tè

Il settore economico preponderante è quello primario con il 69% della popolazione attiva impiegata nell'agricoltura. La coltura principale è il , l'Assam è l'unica regione al mondo, insieme alla Cina meridionale dove la pianta del tè è endemica. In particolare la varietà che cresce nell'area è la Camellia sinensis var. Assamica coltivata nelle pianure del Brahmaputra ad un'altitudine di poco superiore a quella del mare. Nella regione vengono prodotti annualmente oltre 500 milioni di kg di tè[7].

Media[modifica | modifica wikitesto]

I principali giornali dell'Assam (spesso diffusi anche in altri Stati del Nord-Est) sono The Sentinel (in inglese), The Assam Tribune (in inglese), Janasadharan (in assamese), The North East Times (in inglese).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Template:Cit web
  2. ^ a b Assam Population Census data 2011, census2011.co.in. URL consultato il 9 luglio 2017.
  3. ^ (EN) Office of the Registrar General and Census Commissioner, Census of India 2011: Assam Religious Data, Government of India, 2011. URL consultato l'11 luglio 2017.
  4. ^ Assam at a glance, The Government of Assam. URL consultato il 10 settembre 2013.
  5. ^ a b c d e f CM Tarun Gogoi announces 5 new districts in Assam on Independence Day, in Daily News and Analysis (Guwahati), PTI, 15 agosto 2015. URL consultato il 15 agosto 2015.
  6. ^ District Census 2011, Census2011.co.in.
  7. ^ (EN) About Assam, teabox.com. URL consultato l'11 luglio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN144235172 · LCCN: (ENn79090160 · ISNI: (EN0000 0000 9745 4965 · GND: (DE4003249-8 · BNF: (FRcb13165809h (data)
India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India