Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Lingua assamese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assamese
অসমীয়া Ôxômiya
Parlato in India, Bangladesh
Regioni Assam, Arunachal Pradesh e Nagaland
Locutori
Totale 15 milioni (2010)
Classifica 56
Altre informazioni
Scrittura Alfabeto assamese
Tassonomia
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue indoarie
   Zona orientale
    Bengalese-assamese
Statuto ufficiale
Ufficiale in India (Assam)
Codici di classificazione
ISO 639-1 as
ISO 639-2 asm
ISO 639-3 asm (EN)
Glottolog assa1263 (EN)
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 1
সকলো মানুহে স্বাধীনভাৱে সমান মৰ্যদা আৰু অধিকাৰে জন্মগ্ৰহণ কৰে। সিহঁতৰ বিবেক আৰু বুদ্ধি আছে আৰু সিহঁতে পৰস্পৰ ভাতৃত্বৰে আচৰণ কৰিব লাগে।
Traslitterazione
Xôkôlo manuhe swadhinbhawe xôman môrzôda aru ôdhikare zônmôgrôhôn kôre. Xihôtôr bibek aru buddhi ase aru xuhôte pôrôspôr bhatritwôre asôrôn kôribô lage.

La lingua assamese o Ôxômiya (অসমীয়া) (IPA: [ɔxɔmija]) è una lingua indoeuropea facente parte del gruppo indo-ario parlata in India.

L'origine della lingua assamese non è chiara. Alcuni credono che sia nato da Kamarupi Prakrit usato nell'antico regno di Kamarupa. Tuttavia si ritiene che, insieme ad altre lingue indoarie, l'Assamese si sia evoluto almeno prima del 7° secolo dal Medio Indo-Ariano Magadhi Prakrit, che si sviluppò da dialetti simili, ma per certi versi più arcaici del sanscrito vedico. Le sue lingue sorelle includono il Maithili, l'oriya, il chittagong, il sylheti, l'angika, il binshnupriya, il rohingya e il chakma.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, la lingua assamese è parlata da 16,7 milioni di persone in India, negli stati di Arunachal Pradesh, Assam, Bengala Occidentale e Meghalaya. In Bangladesh risultano 9.000 locutori. La lingua è attestata anche in Bhutan e negli Stati Uniti d'America.

Lingua ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

L'assamese è lingua ufficiale dello stato indiano di Assam.[1]

È una delle 23 lingue ufficialmente riconosciute dall'allegato VIII della Costituzione dell'India.[2] Il segretariato dell'Assam funziona in Assamese.

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

L'Assamese moderno usa l'alfabeto assamese, un sistema abugida, da sinistra a destra, con un gran numero di legature tipografiche.

Nel periodo medievale l'alfabeto era composta da tre varietà: Bamuniya, Garhgaya e Kaitheli o Lakhari, che si svilupparono dall'alfabeto Kamarupi . Assomiglia molto al Tirhuta della lingua Maithili, così come all'alfabeto bengalese[3]. C'è una forte tradizione letteraria fin dai primi tempi. Gli esempi possono essere visti in editti, concessioni di terra e lastre di rame dei re medievali. Assam aveva un proprio sistema di scrittura sulla corteccia dei saanchi in cui sono stati scritti testi e cronache religiose. Le ortografie attuali in Assamese non sono necessariamente fonetiche. Hemkosh (হেমকোষ [ɦɛmkʊx]), il secondo dizionario di Assamese, ha introdotto le ortografie basate sul sanscrito, che ora sono lo standard.

Testo di esempio[modifica | modifica wikitesto]

Quello che segue è un testo di esempio in Assamese dell'articolo 1 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo :

Assamese in alfabeto assamese

ধাৰা 1: সকলো মানুহে স্বাধীনভাৱে সমান মৰ্যদা আৰু অধিকাৰে জন্মগ্ৰহণ কৰে. সিহঁতৰ বিবেক আৰু বুদ্ধি আছে আৰু সিহঁতে পৰস্পৰ ভ্ৰাতৃত্বৰে আচৰণ লাগে লাগে.

Assamese con romanizzazione fonetica - 1

Dhara êk: Xôkôlû manuhê sadhinbhawê xôman môrzôda aru ôdhikarê zônmôgrôhôn kôrê. Xihôtôr bibêk aru buddhi asê aru xihôtê pôrôspôr bhratrittôrê asôrôn kôribô lagê.

Assamese con romanizzazione fonetica - 2

Dhara ek: Xokolú manuhe sadhibhawe xoman morzoda aru odhikare zonmogrohon kore. Xihotor bibek aru buddhi ase aru xihote porospor bhratrittore asoron koribo lage.

Assamese in IPA

/ dʱaɹa ɛk | xɔkɔlʊ manuɦɛ sadʱinbʱaβɛ xɔman mɔɹzɔda aɹu ɔdʱikaɹɛ zɔnmɔgɹɔɦɔn kɔɹɛ || xiɦɔtɔɹ bibɛk aɹu buddʱi asɛ aɹu xiɦɔtɛ pɔɹɔspɔɹ bʱɹatɹitːɔɹɛ asɔɹɔn kɔɹibɔ lagɛ /

Traduzione letterale

Articolo 1: tutte le libertà umane - in ugual dignità e in fatto di prese di nascita. la loro ragione e intelligenza esistono; quindi, tutti dovrebbero essere, proprio l'uno verso l'altro, verso l'atteggiamento di fratellanza adottato.

Traduzione

Articolo 1: Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Assam at a glance, The Government of Assam. URL consultato il 10 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2013).
  2. ^ Germano Franceschini e Francesco Misuraca, 1.11. Le lingue del diritto indiano, in India: diritto commerciale, doganale e fiscale, Wolters Kluwer Italia, 2006, p. 16, ISBN 88-217-2356-9.
  3. ^ (EN) Assamese language, in Wikipedia, 19 febbraio 2018. URL consultato il 24 febbraio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4253033-7
India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India