Jamie Foxx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jamie Foxx nel 2013
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior attore 2005

Jamie Foxx, pseudonimo di Eric Marlon Bishop (Terrell, 13 dicembre 1967), è un attore, cantante, comico presentatore televisivo e produttore discografico statunitense.

Diventato famoso a livello televisivo nella sit-com In Living Color, Foxx ha successivamente conquistato una popolarità enorme come attore cinematografico e cantante R&B. Nella sua carriera ha vinto riconoscimenti molto importanti tra cui un Grammy Award, Golden Globe e un Premio Oscar.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia abbastanza problematica, è stato dato in adozione poco dopo la sua nascita, seppur mantenendo dei contatti con i genitori naturali.[1] È cresciuto nel quartiere Tarrell, ai tempi una sorta di ghetto per persone di colore, e afferma che il periodo vissuto lì è stato di grande importanza per il suo futuro successo, su cui avrebbe influito in particolare il legame con sua nonna.[1]

Bishop ha iniziato a suonare il pianoforte a 5 anni per poi diventare pianista e solista all'interno del coro della chiesa che frequentava da ragazzino.[2][1] Al tempo del liceo, si è distinto sia per il suo talento nel campo del baseball che per un'innata abilità nel raccontare barzellette e creare momenti comici, oltre ad entrare a far parte di una band musicale.[1][3] Dopo le scuole superiori, Bishop ha affrontato studi universitari nel campo delle arti musicali e recitative.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Recitazione[modifica | modifica wikitesto]

Jamie Foxx nel 2013

La carriera di attore e comico di Bishop inizia quasi per gioco, quando accetta di esibirsi in un locale per vincere una scommessa con amici e si fa annunciare con lo pseudonimo di Jamie Foxx, in tributo al comico Redd Foxx.[5] In seguito a quest'esperienza, Foxx ha recitato in diverse sit-com televisive iniziando con In Living Color, con Jim Carrey ed i fratelli Wayans. Il programma fu un successo enorme, e gli diede modo di apparire in altri show come Roc e Mr. Cooper. Questo successo l'ha portato a diventare protagonista di uno show eponimo, del quale è stato anche autore e regista, intitolato appunto The Jamie Foxx Show.

A livello cinematografico, il debutto di Jamie Foxx è avvenuto nel 1992 con il film Toys - Giocattoli. Dopo un'assenza di 4 anni dal grande schermo, l'attore vi ritorna nel 1996 con i film Un uomo in prestito e La grande promessa, a cui fanno seguito diverse pellicole negli anni successivi. Il primo ruolo drammatico di un certo spessore interpretato da Foxx è stato quello del quarterback stella di una squadra di football americano nel film di Oliver Stone Ogni maledetta domenica (1999). Del film, Foxx ha composto anche parte delle musiche, le canzoni Any Given Sunday, My Name Is Willie, Any Given Sunday Outro.

Negli anni seguenti, Foxx lavora in numerose pellicole tra cui Ali nel 2001 e Shade nel 2003, raggiungendo il grande successo internazionale nel 2004 grazie alla sua acclamata interpretazione accanto a Tom Cruise nel film d'azione Collateral di Michael Mann. Nello stesso anno Foxx interpreta anche un film biografico sul grande cantante cieco Ray Charles, intitolato Ray. Per interpretare al meglio il ruolo, Foxx si è preparato per mesi lavorando accanto al cantante (scomparso poco prima dell'uscita del film) recitando con una benda sugli occhi.

Questi due film valgono a Foxx numerosi riconoscimenti: nel 2004, Foxx ha ricevuto tre nomination ai Golden Globe nelle categorie per le migliori interpretazioni, un evento senza precedenti. Le candidature riguardavano il suo ruolo da protagonista in Ray, il suo ruolo da non protagonista in Collateral ed il suo ritratto del condannato a morte e candidato al premio Nobel Stanley Williams per il film per la televisione Redemption: The Stan Tookie Williams Story.

Il successo continua durante gli Oscar 2005, dove viene nominato sia per la sua performance in Ray come miglior attore protagonista che per quella in Collateral come non protagonista (è stato il primo attore afro-americano a riuscire in questa impresa, il decimo in assoluto). Anche in questo, la prima delle due gli vale la statuetta (ed è stato solo il terzo attore maschio afro-americano a riuscirci dopo Sidney Poitier e Denzel Washington). Successivamente, l'attore appare in molti altri film di successo: Jarhead (2005), Dreamgirls e Miami Vice (2006), The Kingdom (2007), Giustizia privata (2008), Come ammazzare il capo... e vivere felici e Parto col folle (2010).

Nel 2012 viene scelto da Quentin Tarantino come attore protagonista nel suo nuovo film Django Unchained. Nel 2014 è in The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro, sequel del primo film, uscito nel luglio 2012, nel quale interpreta il villain Electro. Nel giugno 2013 viene annunciata la presenza di Foxx nel film Mean Business on North Ganson Street, dove interpreta insieme a Leonardo DiCaprio i panni di un investigatore del Missouri[6]. Negli anni successivi appare in molti altri film, tra cui Sotto assedio - White House Down (2013), Come ammazzare il capo 2 (2014), Sleepless - Il giustiziere e Baby Driver - Il genio della fuga (2017), Robin Hood - L'origine della leggenda (2018) e Il diritto di opporsi (2019).

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Jamie Foxx
Jamie Foxx 2008.jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereRhythm and blues
Soul
Pop
Hip hop
Periodo di attività musicale1994 – in attività
StrumentoPianoforte, Tastiera
Etichetta RCA, Fox
Album pubblicati5
Studio5
Sito ufficiale

Nel 1994, mentre è ancora impegnato nella serie TV della Fox In Living Color, la stessa azienda tenta di lanciarlo come cantante attraverso l'album Peep This, che tuttavia non ottiene il successo sperato.[7] Successivamente, l'artista mette da parte la carriera musicale per molti anni, partecipando soltanto di tanto in tanto alle colonne sonore di alcuni film a cui prende parte come attore. Questa pausa si interrompe nel 2003, anno in cui collabora con i rapper Kanye West e Twista nel brano Slow Jamz, che ottiene un successo commerciale enorme raggiungendo la numero 1 della Billboard Hot 100.

In seguito a questo successo, l'artista firma un contratto discografico con la RCA Records e pubblica il suo secondo album Unpredictable nel 2005, che include collaborazioni con artisti di grande fama come Mary J. Blige e Snoop Dogg, arrivando a vendere quasi 2 milioni di copie.[8] L'album raggiunge la numero 1 nella Billboard 200 e la numero 9 nella classifica britannica, mentre il primo singolo (la title track) entra nella top 10 della Billboard Hot 100.[7] [9]I l progetto gli permette inoltre di vincere numerosi premi durante i successivi Bet Awards, oltre a ricevere svariate nomination anche ai Grammy Awards 2006.[10]

Nel 2008, nel pieno dei successi cinematografici, Foxx pubblica il suo terzo album Intuition: ancora una volta ricco di collaborazioni con altri artisti, l'album vende 1 milione di copie in USA e viene promosso attraverso il lancio di 5 singoli (tra cui la hit di grandissimo successo Blame It feat. T-Pain) e un tour portato avanti nel 2009. Nel 2010 il suo brano Blame Itvince un Grammy nella categoria miglior performance R&B di un duo o un gruppo.[10] Nel 2010 fa parte degli artisti che cantano il brano We Are the World 25 for Haiti, rivisitazione in chiave moderna del brano originale del 1985. Nello stesso anno pubblica il suo quarto album Best Night Of My Life, ancora una volta promosso attraverso il lancio di vari singoli ma che ottiene un successo inferiore a quello dei due album precedenti.

Successivamente partecipa al video Happy di Pharrell Williams. Nel 2015, partecipa al singolo Focus di Ariana Grande. Sempre nel 2015 pubblica il suo quinto album Hollywood: A Story of a Dozen Roses, che conferma la parabola discendente del suo successo commerciale come cantante nonostante la presenza di collaborazioni con artisti come Chris Brown, Pharrell Williams e Kid Ink. Negli anni successivi si dedica esclusivamente alla recitazione, salvo pubblicare alcune collaborazioni.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993 ha avuto una breve relazione con Connie Kline da cui ha avuto una figlia: Corinne (nata nel 1994). Nel 2009 diventa padre di Annalise, avuta da un'altra breve relazione con Kristin Grannis. Dal 2013 ha una relazione con l'attrice Katie Holmes, resa pubblica solamente nell'estate 2017. I due si sono poi separati nell'agosto 2019[11].

Nel 2003 Foxx è stato condannato a due anni di libertà vigilata e al pagamento di una multa da 1500 dollari in seguito a un incidente avvenuto in un casinò in cui l'attore avrebbe dovuto partecipare a una festa privata: dopo essere stato portato via da poliziotti chiamati perché lui non voleva mostrare dei documenti di identificazione, Foxx è stato infatti incriminato per violazione di domicilio, disturbo della quiete pubblica e resistenza a pubblico ufficiale.[12]

Nel 2008 ha sostenuto pubblicamente il programma umanitario Do Something, riguardante la distribuzione di cibo a persone poco abbienti.[13] Nel 2016 Foxx ha salvato la vita a un uomo che aveva avuto un incidente stradale: tale persona è successivamente stata incriminata per guida in stato di ebbrezza.[14]

Il 26 ottobre 2020 Foxx ha annunciato pubblicamente la morte di sua sorella Deondra, donna di trentasei anni affetta da trisomia 21.[15]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Kids' Choice Awards
    • 2015 - Candidatura per l'Attore cinematografico preferito per The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro[16]
    • 2015 - Candidatura per il Cattivo preferito per The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jamie Foxx è stato doppiato da:

  • Roberto Draghetti in Alì, Collateral, Stealth - Arma suprema, Jarhead, Miami Vice, Dreamgirls, The Kingdom, Il solista, Giustizia privata, Parto col folle, Come ammazzare il capo... e vivere felici, Come ammazzare il capo 2, Sleepless - Il giustiziere, Project Power
  • Pino Insegno in Ray, Django Unchained, Sotto assedio - White House Down, Un milione di modi per morire nel West, Baby Driver - Il genio della fuga, Robin Hood - L'origine della leggenda
  • Fabio Boccanera in The Players Club, Ogni maledetta domenica - Any Given Sunday, The Bait - L'esca
  • Riccardo Rossi in Un uomo in prestito, Breakin' all the Rules
  • Massimiliano Manfredi in Uno spostato sotto tiro
  • Francesco Pannofino in Shade - Carta vincente
  • Silvano Piccardi in Redemption - La pace del guerriero
  • Saverio Indrio in Appuntamento con l'amore
  • Franco Mannella in The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro
  • Giorgio Borghetti in Annie - La felicità è contagiosa
  • Stefano Thermes ne Il diritto di opporsi
  • Luca Ward in Redemption - La pace del guerriero (ridoppiaggio)

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Dotson Rader, The Times & The Sunday Times, su www.thetimes.co.uk. URL consultato il 6 novembre 2020.
  2. ^ (EN) Christopher Loudon, Ray Charles and Jamie Foxx: Genius Loves Company, su JazzTimes. URL consultato il 6 novembre 2020.
  3. ^ (EN) Sandy Cohen, Youth spent in church tickled Foxx's funny bone | Deseret News (Salt Lake City) | Find Articles at BNET, su web.archive.org, 26 maggio 2009. URL consultato il 6 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2009).
  4. ^ (EN) Janice Morris, 5 Reasons You Gotta Know ... Jamie Foxx, su PEOPLE.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  5. ^ (EN) Redazione, Jamie Foxx: King of the castle, su The Independent, 2 ottobre 2007. URL consultato il 6 novembre 2020.
  6. ^ http://cinema-tv.corriere.it/cinema/13_giugno_28/django-unchained_1536acb0-e006-11e2-b1a7-8dfb006d0609.shtml
  7. ^ a b (EN) Jamie Foxx, su Billboard. URL consultato il 6 novembre 2020.
  8. ^ (EN) Jonathan Cohen, Jamie Foxx Taps Into 'Intuition' | Billboard, su web.archive.org, 30 giugno 2013. URL consultato il 6 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2013).
  9. ^ JAMIE FOXX | full Official Chart History | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  10. ^ a b (EN) Jamie Foxx, su GRAMMY.com, 19 novembre 2019. URL consultato il 6 novembre 2020.
  11. ^ Katie Holmes e Jamie Foxx si sono lasciati dopo sei anni, su D.it Repubblica, 20 agosto 2019. URL consultato il 20 agosto 2019.
  12. ^ (EN) CNN.com - Police: Actor Jamie Foxx in casino brawl - Apr. 26, 2003, su www.cnn.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  13. ^ (EN) Jamie Foxx - DoSomething.org PSA - YouTube, su www.youtube.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  14. ^ (EN) Katia Hetter, Ed Payne, Jamie Foxx helps rescue man from burning truck, su CNN. URL consultato il 6 novembre 2020.
  15. ^ (EN) Jamie Foxx's 'heart shattered' after sister dies aged 36, in BBC News, 27 ottobre 2020. URL consultato il 6 novembre 2020.
  16. ^ Kids Choice Awards 2015: Ecco tutti i vincitori!, su www.gingergeneration.it. URL consultato il 20 aprile 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85631008 · ISNI (EN0000 0001 1450 6596 · Europeana agent/base/148490 · LCCN (ENno95020690 · GND (DE135449243 · BNF (FRcb14178509r (data) · BNE (ESXX1053524 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no95020690