Come ammazzare il capo... e vivere felici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Come ammazzare il capo... e vivere felici
Horrible Bosses - Screenshot.png
Logo italiano del film
Titolo originale Horrible Bosses
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2011
Durata 98 min versione cinematografica 105 min versione Extended Cut (disponibile solo nel Blu-Ray Disc)
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere commedia
Regia Seth Gordon
Soggetto Michael Markowitz
Sceneggiatura Michael Markowitz, John Francis Daley, Jonathan M. Goldstein
Produttore Brett Ratner, Jay Stern
Produttore esecutivo John Cheng, Diana Pokorny
Casa di produzione New Line Cinema
Rat Entertainment
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Fotografia David Hennings
Montaggio Peter Teschner
Effetti speciali Jeremy Hays, Brendon O'Dell
Musiche Christopher Lennertz
Scenografia Shepherd Frankel
Costumi Carol Ramsey
Trucco Deborah La Mia Denaver
Sfondi Jay Pelissier
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Come ammazzare il capo... e vivere felici (Horrible Bosses) è un film del 2011 diretto da Seth Gordon.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tre amici, Nick Hendricks, Dale Arbus e Kurt Buckman hanno problemi sul lavoro a causa dei rispettivi capi.

Nick, impiegato in un ufficio commerciale, deve vedersela con David Harken, uno schiavista dispotico e autoritario che lo sfrutta con la promessa, poi disattesa, di una promozione.

Dale è un aiuto dentista, fidanzato e in procinto di sposarsi, portato all'esasperazione dagli atteggiamenti della dottoressa Julia Harris, una ninfomane che cerca in tutti i modi di fare sesso con lui.

Infine Kurt, l'unico dei tre che avesse una vita lavorativa appagante e felice, si ritrova spiazzato quando il suo capo, Jack Pellit, muore per infarto, venendo sostituito dal tossicomane ed egocentrico figlio Bobby.

Data la difficile situazione economica Nick e Kurt non se la sentono di licenziarsi per cercare un altro lavoro, mentre Dale è impossibilitato a lasciarlo per via di una segnalazione a suo carico come criminale sessuale (per aver orinato di notte in un parco giochi) che gli renderebbe praticamente impossibile trovare un nuovo lavoro, così i tre sono ormai rassegnati a condurre una vita lavorativa grigia e poco appagante.

Ma la mancata promozione di Nick, la minaccia della dottoressa Harris di mostrare alla fidanzata di Dale delle foto compromettenti se lui non accetterà di fare sesso e l'aver saputo che Bobby intende spremere soldi all'azienda di famiglia per poi chiuderla, sono la goccia che fa traboccare il vaso, così i tre amici decidono di mettere in pratica l'idea che avevano ipotizzato qualche tempo prima: uccidere i rispettivi capi.

Dapprincipio tentano di reclutare un sicario via internet, salvo poi scoprire che si trattava in realtà di un feticista omosessuale, quindi decidono di cercarlo loro stessi, e recatisi in un bar malfamato conoscono Dean "Fottimadre" Jones, un ex galeotto, che per il suo lavoro pretende 30.000 dollari. Nick, Dale e Kurt però possono permettersi di pagarne solo 5.000, e per quella cifra Jones accetta solo di dare loro dei consigli su come agire, suggerendo loro, per evitare sospetti, di uccidere ognuno il capo dell'altro organizzando tre finti incidenti.

Dopo aver condotto delle rapide quanto maldestre ispezioni nelle case di Pellit e Harken, i tre elaborano un piano: mettere del topicida nella droga di Pellit e delle noccioline, a cui è allergico, nello shampoo di Harken. Procuratisi quanto necessario Nick e Dale si preparano ad agire, mentre Kurt viene incaricato di sorvegliare la Harris (anche se finirà poi col farci sesso), ma all'ultimo momento entrambi esitano, meditando l'idea di lasciar perdere tutto. Proprio quando sono sul punto di rinunciare Nick vede Harken arrivare a casa di Pellit, suonare il campanello e, appena Pellit apre la porta, sparare al padrone di casa a sangue freddo. Harken infatti, marito estremamente geloso e paranoico, crede infatti che l'uomo fosse l'amante della moglie, avendo trovato in casa sua il cellulare di Pellit, che in realtà Kurt aveva portato via dalla casa di Pellit e successivamente perso in quella di Harken durante la fase di ispezione.

Terrorizzato, Nick scappa non visto da Harken, ma viene fotografato da un autovelox, così quando lui e i due amici si ritrovano al loro solito bar per decidere il da farsi vengono fermati dalla polizia per essere interrogati.

Dapprincipio sembra che non vi siano problemi e i tre vengono rilasciati, non essendoci prove contro di loro che possano accusarli dell'omicidio, se non fosse che Kurt, durante l'ispezione, si era infilato nel sedere lo spazzolino e il rasoio di Pellit, lasciando tracce di DNA che la polizia non ci metterà molto a trovare.

In cerca di una soluzione Nick e gli altri contattano ancora "Fottimadre" Jones (che oltretutto rivelerà solo a quel punto di non essere stato arrestato per omicidio, ma solo per aver piratato un film), secondo il quale l'unica soluzione è spingere Harken a confessare l'omicidio con un registratore nascosto.

I tre si recano quindi alla festa di compleanno di Harken, rivelando di sapere la verità nella speranza che Harken confessi, ma questi invece risponde tentando di uccidere anche loro. Ne nasce un violento inseguimento per le strade della città, al termine del quale Nick e gli altri si ritrovano sotto il tiro della pistola di Harken.

L'uomo, però, ha un'idea migliore. Invece di ucciderli intende addossare loro la colpa del suo crimine, accusandoli oltretutto di aver tentato di uccidere anche lui, e per rendere credibile la messinscena si spara ad una gamba subito prima dell'arrivo della polizia. L'ultima speranza sembra essere il registratore, che però rivela contenere solo l'incontro amoroso di Kurt con la moglie di Harken e le sconcezze dette via telefono da Dale alla dottoressa nel bel mezzo dell'inseguimento, così per i tre sembra non esserci più alcuna speranza.

Fortunatamente, l'operatore dell'assistenza stradale dell'auto di Kurt rivela di aver registrato a sua volta la conversazione avvenuta subito prima dell'arrivo della polizia, in cui Harken confessava sia l'omicidio di Pellit che la volontà di incastrare i tre amici; in questo modo Harken viene arrestato e i tre sono liberi.

Con l'arresto di Harken e la morte di Pellit, Nick e Kurt trovano finalmente la serenità lavorativa. Quanto a Dale, grazie all'aiuto di "Fottimadre" Jones riesce a documentare le inclinazioni ninfomani della dottoressa, sì da costringerla, dietro minaccia di farla rinchiudere, a tenere d'ora in poi le mani a posto.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La New Line Cinema comprò i diritti della sceneggiatura da Michael Morkowitz nel 2005[1], prendendo in considerazione per la direzione i registi Frank Oz e David Dobkin[2]. Jonathan Goldstein e John Francis Daley riscrissero poi gran parte della sceneggiatura e la regia venne affidata a Seth Gordon. Il film ha avuto un budget tra i 35 e i 37 milioni di dollari[3][4].

Cast[modifica | modifica wikitesto]

I tre protagonisti alla première del film

Durante la pre-produzione vari attori vennero contattati, tra cui Owen Wilson, Vince Vaughn, Matthew McConaughey e Ashton Kutcher.[5] Nel maggio 2010 Jennifer Aniston entrò in trattativa per la parte di una «dentista sessualmente aggressiva», mentre Colin Farrell avrebbe interpretato un «rampollo ladruncolo»[6]. Nel giugno dello stesso anno Kevin Spacey venne scelto al posto di Tom Cruise, Philip Seymour Hoffman e Jeff Bridges per interpretare il superiore di Jason Bateman[7].

Il 27 luglio anche Isaiah Mustafa confermò la sua presenza in un «ruolo minore»[8].

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte delle riprese vennero effettuate a Los Angeles, in California[9], mentre l'inseguimento in macchina è stato filmato a Glendale, sempre in California.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le prime immagini vennero rese pubbliche nel luglio 2010[10], mentre il primo trailer venne distribuito l'11 maggio 2011[11]. Il primo trailer ufficiale in italiano è stato pubblicato dalla Warner Bros. il 22 giugno 2011[12].

Il film è uscito nelle sale statunitensi l'8 luglio 2011, mentre in Italia la programmazione è iniziata il 17 agosto dello stesso anno[13].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato globalmente 209.6 milioni di dollari.[14] In Italia gli incassi totali sono stati pari a 2,215 milioni di euro, di cui 434.000 euro sono stati registrati solo nel primo weekend di programmazione.[15].

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Come ammazzare il capo 2.

Il regista Seth Gordon ha confermato nel luglio 2011 che dei colloqui erano in corso per un sequel, dopo il successo finanziario del film negli Stati Uniti d'America, dicendo: «sì, abbiamo sicuramente parlato [...] stiamo cercando di capire ciò che il sequel potrebbe essere».[16] Il 4 gennaio 2012 venne confermato che la produzione di un sequel stava avanzando, e che Goldstein e Daley sarebbero tornati a scrivere la sceneggiatura. La New Line Cinema ha segnalato che stava negoziando con Gordon per riaverlo come regista, con Bateman, Day e Sudeikis che dovrebbero riprendere i loro ruoli[17].

Nell'agosto 2013 è stato annunciato che Gordon non sarebbe tornato alla regia[18] e nel settembre 2013 è stato ingaggiato alla regia Sean Anders.[19] Anders aveva già lavorato con Sudeikis nel film Come ti spaccio la famiglia dove era sceneggiatore.

È stato confermato nell'ottobre 2013 che Christoph Waltz e Chris Pine nel film interpreteranno due nuovi capi.[20]. I tre attori principali riprenderanno i propri ruoli, insieme a Jamie Foxx, Jennifer Aniston e Kevin Spacey.

Il 27 settembre 2013 viene fissato il 26 novembre 2014 come data d'uscita del film in America [21].

Il 30 aprile 2014 viene annunciato da Warner Bros Italia che il film sarebbe uscito il 27 novembre 2014[22], per poi posticipare la data all'8 gennaio (cambiando poi anche il titolo nell'ufficiale Come ammazzare il capo 2. Il film infatti era entrato in produzione con il titolo completo Come ammazzare il capo... e vivere felici 2).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dave McNary, New Line orders 'Bosses', Variety, 17 febbraio 2005. URL consultato il 17 agosto 2010.
  2. ^ Jason Bateman Set For Horrible Bosses, Empire Online, 12 aprile 2010. URL consultato il 17 agosto 2010.
  3. ^ Box Office Report: 'Horrible Bosses' on Track for Strong $25 Million Opening - The Hollywood Reporter
  4. ^ Movie Projector: 'Transformers' expected to crush newcomers 'Zookeeper' and 'Horrible Bosses' - latimes.com
  5. ^ SilenzioInSala.com, silenzio-in-sala.com. URL consultato l'11 febbraio 2012.
  6. ^ Natalie Finn, Jennifer Aniston Would Make a Horrible Boss, E Online, 11 aprile 2010. URL consultato il 17 agosto 2010.
  7. ^ Kevin Goldberg, Kevin Spacey Joins HORRIBLE BOSSES Starring Jason Bateman, Colin Farrell, Jennifer Aniston, and Jamie Foxx, Collider, 28 luglio 2010. URL consultato il 17 agosto 2010.
  8. ^ 3 Like2 Dislike0 Jul 27, 2010 by Courtney O., Isaiah Mustafa Set for Horrible Bosses, MovieWeb.com, 27 luglio 2010. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  9. ^ by PopSugar, Pictures of Jennifer Aniston Wrapping Work on Horrible Bosses in LA, Popsugar.com. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  10. ^ Picture Of Colin Farrell On Set Of Horrible Bosses Pops Online, Cinemablend.com, 7 luglio 2010. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  11. ^ Horrible Bosses Trailer
  12. ^ Il trailer italiano ufficiale di Come ammazzare il capo... e vivere felici, filminuscita.info.
  13. ^ Sito di informazione sul mondo del cinema e dell'intrattenimento BadTaste.it, badtaste.it.
  14. ^ Horrible Bosses (2011) - Box Office Mojo
  15. ^ Ultima rilevazione: Box Office di domenica 25 settembre 2011 Mymovies.it, mymovies.it.
  16. ^ 'Horrible Bosses' Sequel Planned
  17. ^ 'Horrible Bosses 2' in the Works With Original Creative Team (Exclusive) - The Hollywood Reporter
  18. ^ (EN) Jason Bateman, Charlie Day, Jason Sudeikis Close Deals for 'Horrible Bosses 2' (Exclusive), hollywoodreporter.com. URL consultato il 3 agosto 2013.
  19. ^ (EN) Sean Anders to Replace Seth Gordon as Director of ‘Horrible Bosses 2', thewrap.com. URL consultato il 3 settembre 2013.
  20. ^ (IT) Christoph Waltz confermato per Horrible Bosses 2, che ora ha anche una data d'uscita, cineblog.it. URL consultato il 27 ottobre 2013.
  21. ^ (EN) CHorrible Bosses 2 Set for Thanksgiving 2014 Release editore=comingsoon.net, comingsoon.net. URL consultato il 27 settembre 2013.
  22. ^ (EN) Cinema: le uscite della Warner Bros fino a Natale, asca.it. URL consultato il 30 aprile 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema