Christoph Waltz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Christoph Waltz (Vienna, 4 ottobre 1956) è un attore austriaco.

Attivo in molte produzioni, anche televisive, fin dal 1981, acquista fama internazionale nel 2009 grazie all'interpretazione del colonnello nazista Hans Landa in Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino, regista col quale lavora anche nel successivo Django Unchained (2012). Per entrambe le pellicole ottiene l'Oscar al miglior attore non protagonista e il Golden Globe per il miglior attore non protagonista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Vienna, è figlio degli scenografi tedeschi Johannes Waltz e Elisabeth Urbancic,[1] la sua famiglia proviene dal mondo dello spettacolo, i nonni erano attori mentre i bisnonni lavoravano nel teatro. Ha studiato recitazione al Max Reinhardt Seminar di Vienna e al Lee Strasberg Theatre and Film Institute di New York.

Inizia la propria carriera nel teatro, lavorando a Vienna, Strasburgo e Zurigo; successivamente lavora per la televisione austriaca (compare anche in un episodio de Il commissario Rex) e poi per quella tedesca. Nel suo lungo curriculum, Waltz ha lavorato in vari film televisivi, ha preso parte al film Un perfetto criminale e ha collaborato con il regista polacco Krzysztof Zanussi, recitando nei film Vita per vita - Maximilian Kolbe e Fratello del nostro Dio.

Christoph Waltz al Festival di Cannes 2013.

Nel 2009 ottiene la fama internazionale grazie al regista statunitense Quentin Tarantino che gli affida la parte del colonnello delle SS Hans Landa in Bastardi senza gloria. Per la sua interpretazione dello spietato "cacciatore di ebrei", recitando in 4 lingue differenti (tedesco, francese, italiano e inglese), Waltz riceve il premio per il miglior attore al Festival di Cannes[2] e vince sia il Golden Globe che l'Oscar come miglior attore non protagonista.

La sua nuova popolarità desta l'attenzione di Hollywood, che gli affida la parte del cattivo in The Green Hornet di Michel Gondry (sostituendo Nicolas Cage[3]) e in Come l'acqua per gli elefanti di Francis Lawrence.

Nel 2011 recita nel film Carnage di Roman Polanski e nel film I tre moschettieri. Alla fine del 2012 viene distribuito nelle sale il film di Quentin Tarantino Django Unchained, in cui Waltz recita al fianco di Jamie Foxx e Leonardo Di Caprio. La sua interpretazione in questo film gli vale un Golden Globe, un BAFTA (il più prestigioso premio inglese per il cinema) e il premio Oscar nella categoria miglior attore non protagonista.

Nel 2014 Waltz recita nel lungometraggio di fantascienza The Zero Theorem del regista Terry Gilliam[4] ed il film Reykjavik.

Nel 2014 recita nel sequel della fortunata commedia Come ammazzare il capo... e vivere felici. Sempre nel 2014 fa un cameo nel film Muppets 2 - Ricercati e recita in Big Eyes di Tim Burton, affiancando Amy Adams. Per questo film Waltz ha ottenuto la nomination al Golden Globe come migliore attore non protagonista. Nel 2015 entra a far parte nel cast di Spectre, 24° film di James Bond, interpretando il ruolo del cattivo principale, Franz Oberhauser.[5]. Nel dicembre 2014 riceve una stella sulla Walk of Fame di Hollywood.[6] Nel 2015 debutterà alla regia con The Worst Marriage in Georgetown, tratto da un articolo di Franklin Foer apparso sul New York Magazine e adattato da David Auburn per il cinema.[7]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al tedesco, l'attore parla fluentemente il francese e l'inglese, come ha fatto nei film Django Unchained e Bastardi senza gloria, in quest'ultimo ha anche recitato alcune battute in italiano, ma ha rivelato di non saperlo parlare nella vita reale[senza fonte]. L'attore doppia se stesso nella versione tedesca.

Waltz ha quattro figli: tre con la prima moglie ed una bambina con la seconda moglie, la costumista Judith Holste.[senza fonte]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Premio BAFTA[modifica | modifica wikitesto]

Festival di Cannes[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce d'onore per le scienze e per le arti - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'onore per le scienze e per le arti
— 2012

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Christoph Waltz è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Christoph Waltz spielt Brad Pitt an die Wand - Die Cannes-Bilanz, mainpost.de. URL consultato il 27-09-2009.
  2. ^ (EN) Awards 2009, festival-cannes.fr. URL consultato il 12 luglio 2011.
  3. ^ Christoph Waltz rimpiazza Nicolas Cage nel Calabrone Verde, badtaste.it. URL consultato il 27-09-2009.
  4. ^ The Zero Theorem | Trailer e clip | Poster e foto | Venezia 2013
  5. ^ (IT) Christoph Waltz confermato per Horrible Bosses 2, che ora ha anche una data d'uscita, cineblog.it. URL consultato il 27 ottobre 2013.
  6. ^ Una stella per Christoph Waltz. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  7. ^ Christoph Waltz debutta alla regia con The Worst Marriage in Georgetown

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar al miglior attore non protagonista Successore
Heath Ledger
per Il cavaliere oscuro
2010
per Bastardi senza gloria
Christian Bale
per The Fighter
I
Christopher Plummer
per Beginners
2013
per Django Unchained
Jared Leto
per Dallas Buyers Club
II
Controllo di autorità VIAF: (EN38012572 · LCCN: (ENno2007056486 · ISNI: (EN0000 0001 1567 3695 · GND: (DE129962627 · BNF: (FRcb161863917 (data)