Owen Wilson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Owen Wilson al Festival di Cannes 2011

Owen Cunningham Wilson (Dallas, 18 novembre 1968) è un attore e sceneggiatore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Wilson è nato a Dallas, Texas, dalla fotografa Laura Cunningham e da Robert Andrew Wilson, un dirigente pubblicitario e gestore di una stazione televisiva pubblica. Ha due fratelli, entrambi attori[1]: Luke e Andrew. La sua famiglia, proveniente dal Massachusetts, è di origini irlandesi[2]. Wilson ha frequentato la New Mexico Military Institute e l'Università del Texas ad Austin, dove ha conseguito una laurea in Inglese[3]. Nella stessa università ha conosciuto Wes Anderson, amico con cui ha collaborato più volte a livello cinematografico.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 agosto 2007 Wilson è stato ricoverato presso l'ospedale St. John di Los Angeles, a seguito di un tentativo di suicidio[4]. I motivi del gesto sembrano legati a problemi di droga[5]. Poco dopo l'accaduto l'attore ha rilasciato la seguente dichiarazione ai media: «Chiedo con rispetto ai media di permettermi di ricevere le cure in privato durante questo difficile momento»[6]. Il suo avvocato ha confermato che l'attore è in cura per la depressione[7].

L'incidente del 2007 ha causato a Wilson qualche problema sul piano professionale: è stato infatti escluso dal cast del film Tropic Thunder, in cui avrebbe recitato accanto al migliore amico Ben Stiller (che inoltre ne è regista). La sua parte è andata a Matthew McConaughey.

Ha avuto una relazione con la cantante Sheryl Crow (di 6 anni più grande), che ha dedicato alla loro storia una canzone, Safe and Sound.

Sul set di Tu, io e Dupree (2006) ha conosciuto Kate Hudson con cui ha avuto una relazione dall'agosto del 2006 fino al maggio del 2007; nel marzo del 2008 si riavvicinarono ma due mesi dopo i due si lasciarono definitivamente.

Il 10 gennaio 2011, il portavoce di Wilson ha annunciato che Wilson e la fidanzata Jade Duell stavano aspettando un figlio[8], nato quattro giorni dopo l'annuncio, il 14 gennaio, alle Hawaii, con il nome di Robert Ford Wilson[9][9][10]; la loro relazione finì nel giugno dello stesso anno, dopo un anno e mezzo di fidanzamento[11].

Il 30 giugno del 2014, ha avuto il suo secondo figlio, Finn, dalla sua relazione con Caroline Lindqvist[12][13] [14].

Wilson è un fan di diverse squadre sportive a livello professionistico nella zona di Dallas, ed è stato avvistato ad alcune partite dei Dallas Cowboys, Dallas Mavericks e Texas Rangers[15][16].

Wilson ha il naso schiacciato ed è il risultato di due rotture, una volta durante una lotta al liceo e una volta mentre giocava a calcio con gli amici.

Frat Pack[modifica | modifica wikitesto]

Wilson, insieme a Ben Stiller, Luke Wilson (suo fratello), Will Ferrell, Vince Vaughn, Jack Black e Steve Carell, è considerato dalla stampa cinematografica statunitense membro del cosiddetto Frat Pack, un gruppo di attori comici amici che collaborano spesso insieme. Owen è uno dei due membri del gruppo ad aver ricevuto una nomination agli Oscar (per la sceneggiatura de I Tenenbaum), insieme a Steve Carell, che l'ha ricevuta nel 2015 per la sua interpretazione in Foxcatcher come miglior attore protagonista.

Ha recitato in dodici film accanto a Ben Stiller: Il rompiscatole (1996), Permanent Midnight (1998), Ti presento i miei (2000), Zoolander (2001), I Tenenbaum (2001), Starsky & Hutch (2004), Mi presenti i tuoi? (2004), Una notte al museo (2006), Una notte al museo 2 - La fuga (2009), Vi presento i nostri (2011), Una notte al museo 3 - Il segreto del faraone (2014), Zoolander 2 (2015).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Owen Wilson è stato doppiato da:

Da doppiatore è stato sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ filmreference.com biography
  2. ^ Stuever, Hank. "The Brothers Grin", The Washington Post, July 20, 2006.
  3. ^ Owen Wilson: Snapshot. URL consultato il 12 giugno 2014.
  4. ^ Wilson, confermato tentato suicidio
  5. ^ Wilson, dopo il tentato suicidio il "licenziamento"
  6. ^ Owen Wilson rilascia una dichiarazione dall'ospedale
  7. ^ Owen Wilson: Battling Depression in Newsweek, 14 ottobre 2007. URL consultato il 14 giugno 2008.
  8. ^ Hammel, Sara. "Baby on the Way for Owen Wilson", People, January 10, 2011.
  9. ^ a b Owen Wilson becomes a father in USA Today, 15 gennaio 2011. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  10. ^ Revealed: Owen Wilson Names Son Robert Ford in People, 19 gennaio 2011. URL consultato il 19 gennaio 2011.
  11. ^ Debbie Emery, Owen Wilson 'ends relationship with mother of his baby boy' in Daily Mail, 24 giugno 2011. URL consultato il 9 ottobre 2013.
  12. ^ Allison Takeda, Owen Wilson Expecting Baby With Married Fitness Trainer Caroline Lindqvist in Us Weekly, 12 ottobre 2013. URL consultato il 12 ottobre 2013.
  13. ^ Peter Gicas, Name of Owen Wilson's New Son Revealed—Check It Out! su E! News, 11 febbraio 2014. URL consultato l'11 febbraio 2014.
  14. ^ Anya Leon, Owen Wilson Welcomes Second Son in People, 31 gennaio 2014. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  15. ^ Dallas actor Owen Wilson's 'Midnight in Paris' earns best picture Oscar nod, The Dallas Morning News]; accessed June 12, 2014.
  16. ^ Actor Wilson drops in on Rangers' 'pen, texas.rangers.mlb.com; accessed June 12, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN51901914 · LCCN: (ENno97077233 · ISNI: (EN0000 0001 1472 6150 · GND: (DE130301523 · BNF: (FRcb142395576 (data)