Snoop Dogg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Snoop Lion
Snoop Dogg nel 2012
Snoop Dogg nel 2012
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Gangsta rap[1]
G-funk[1]
West Coast rap[1]
Periodo di attività 1992 – in attività
Album pubblicati 11
Studio 11
Sito web
Snoop-Dogg-New-Logo-psd54644.png

Calvin Cordozar Broadus Jr., meglio noto con gli pseudonimi di Snoop Doggy Dogg, Snoop Dogg ed in tempi recenti anche Snoop Lion e Snoopzilla (Long Beach, 20 ottobre 1971), è un rapper, attore e produttore discografico statunitense.

Si fa notare per il flow melodico, reso tale anche dal timbro vocale, e per i testi tendenti a dargli un'immagine di gangster-pappone. La sua musicalità lo ha reso perfetto per la diffusione del g-funk, in particolare in collaborazione con il collega Dr. Dre.

È stato il presentatore ufficiale anche dello show televisivo Dogg After Dark, in cui ad ogni serata erano ospiti grandi celebrità del mondo dello spettacolo e dell'intrattenimento. È cugino di un altro artista hip hop, Nate Dogg, seppur di minor successo, morto nel marzo 2011. A detta di alcuni rapper, tra i quali Busta Rhymes, è uno dei migliori nel panorama, grazie alle liriche originali e alla grande capacità da MC fin da giovane età.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Snoop Dogg si esibice alle Hawaii nel 2005
Snoop in una Dodge Challenger

Calvin Broadus nasce al Los Altos Hospital di Long Beach, California, secondo dei tre figli di Beverly Broadus. Suo padre, Vernall Varnado, è un veterano del Vietnam, cantante e postino che Calvin riesce a vedere solamente una volta ogni tanto, poiché è frequentemente assente dalla sua vita. I genitori di Calvin gli affibbiano il nomignolo "Snoopy" per il suo aspetto e iniziano a chiamarlo così a casa. Il giovane Calvin inizia a cantare come membro del coro del Golgotha Trinity Baptist Church e a suonare il pianoforte; inizia a rappare poco prima di andare alle scuole superiori. Frequenta la Long Beach Polytechnic High School, e poi si trasferisce alla Jordan High School, ma viene condannato per spaccio di cocaina e costretto a servire alla prigione di Wayside County.

L'infanzia a Long Beach non è facile per Snoop: le continue difficoltà con la legge lo costringono ad alterni periodi di prigione, dovuti anche al suo ingresso in un sottogruppo della banda dei Crips: la "rollin' 20 crips" (gruppo cui tutt'oggi Snoop si sente molto attaccato, come dimostrano i versi di diverse canzoni come quelli di "Drop It Like It's Hot" con Pharrell: "I keep a blue flag hanging out my backside, But only on the left side, yeah that's the Crip side"). o più precisamente quelli della canzone "I wanna rock" dove viene nominata la banda dei rollin' 20 crips: "the homeys growin big I'm all in the club rollin twenty crips" e in molte sue altre canzoni. Assurge a notorietà nel 1993, dopo la conoscenza con Dr. Dre, fratellastro di Warren G con cui aveva avviato le prime esperienze rap, formando la crew 213 (assieme anche al cugino Nate Dogg), con il quale 2004 riuscirà a pubblicare un intero album. Snoop si è anche reso partecipe di alcuni dissing tra cui quello al noto rapper Eazy-E (insieme a Dr. Dre) nel singolo Fuck wit Dre Day estratto da The Chronic e al rapper Lil Wayne nella canzone Protocol dell'album Malice n Wonderland.

Carriera musicale[modifica | modifica sorgente]

1992-1997: Gli anni alla Death Row[modifica | modifica sorgente]

Agli esordi si faceva chiamare Snoop Doggy Dogg. Ha tolto Doggy dal nome nel 1996, dopo aver lasciato l'etichetta discografica Death Row Records per passare alla No Limit Records.

Le prime registrazioni ufficiali quindi si possono trovare in The Chronic, disco di Dr. Dre, in cui comunque Snoop collabora massicciamente. In questo periodo Snoop aiuta Dr. Dre a portare avanti il dissidio che egli aveva con il suo ex amico ed ex leader degli N.W.A. (storico gruppo di cui Dre faceva parte, famoso per aver reso celebre il gangsta rap della costa ovest) Eazy-E, come si nota nella canzone Fuck wit Dre Day. In seguito a ciò Eazy-E se la prese anche con lui e l'intera Death Row Records oltre che con Dre, e in molte canzoni di Eazy Snoop viene preso in giro per gli insulti che gli aveva rivolto. Da ricordare Nuthin' but a "G" Thang tra le canzoni più famose che Dre e Doggy Dogg fecero insieme, a brevissimo segue Doggystyle, suo primo album solista, che va subito in vetta alle principali classifiche. What's My Name? e Gin and Juice i pezzi più famosi di un disco considerato una pietra miliare nell'universo del rap, mentre il video del pezzo Doggy Dogg World ha vinto nel 1994 il Best Rap Video agli MTV Video Music Awards.

Dopo l'enorme successo di Doggystyle (5 volte disco di platino), l'immagine di Snoop è ormai definitivamente quella del "gangsta rapper"; questo gli porterà una grande fama e gli permetterà di essere conosciuto, ma gli creerà anche difficoltà legali. Snoop passa un anno di inattività dal punto di vista artistico: si deve infatti difendere da un processo che alla fine lo vedrà prosciolto dalle accuse. Nel novembre 1996 esce "Tha Doggfather", secondo album del rapper angelino, creato senza la collaborazione di Dr. Dre, che nel frattempo è uscito dalla Death Row Records. La casa discografica affronta un brutto periodo: l'uscita dell'ex N.W.A. lascia tutto nelle mani di Suge Knight, non proprio famoso per la sua immagine pulita (processato per estorsione, racket ecc.), e l'omicidio di Tupac (secondo alcuni proprio ad opera di Suge)[senza fonte] non contribuisce ad aumentare il prestigio della Death Row. I 2 dischi di platino Snoop li dedicherà all'amico Tupac Shakur.

1998-2003: No Limit e Capitol Records[modifica | modifica sorgente]

Nel 1998 Snoop Dogg firmò un contratto con la No Limit Records (etichetta discografica di Master P) con la quale pubblicò l'album Da Game Is to Be Sold, Not to Be Told, seguito l'anno dopo da No Limit Top Dogg. Questi album non soddisfano la critica, che si accorge che, nonostante qualche pezzo di successo, il livello artistico è nettamente inferiori ai primi album. Snoop dà l'impressione di rispettare un contratto che lo costringe a sfornare canzoni senza pausa, e la sua reputazione ne risente. Ciò non gli impedisce tuttavia di mantenere altissimi i livelli delle vendite (i due album raggiungono entrambi il disco di platino). Nel 1999 duettò con il cantante dei Red Hot Chili Peppers, Anthony Kiedis, in conclusione alla canzone Scar Tissue dell'album Californication (1999).

Spinto dalla voglia di rifarsi, Snoop crea nel 2000 la sua etichetta personale, la Dogg House Records. Nello stesso anno uscirà Tha Last Meal, album che vede molte collaborazioni di alto livello (Nate Dogg, Ice Cube - altro ex N.W.A.-, ecc.). Per la serie "a volte ritornano": Suge Knight, che ha perso i clienti celebri di un tempo ma non i chili di troppo e la sua attitudine, pensa bene di mettere a disposizione sul sito della Death Row i brani del nuovo album di Snoop, scaricabili gratuitamente.

Nel 2001 realizza un video che mescola pornografia e musica hip-hop, edito da Hustler, che divenne il primo video hardcore ad entrare nelle classifiche di vendita del Billboard. Nel 2002 esce Paid tha Cost to Be da Bo$$. Il lavoro con la Piority Records è ricco di pezzi importanti e di successo: fra i tanti, Beautiful, cantata insieme a Pharrell Williams, esprime le nuove tendenze di Snoop, che più si risentiranno nell'album successivo.

Nel 2003 ha collaborato con i Limp Bizkit nel brano "Red Light Green Light" (da Results May Vary) e nello stesso anno ha partecipato all'edizione di MTV Icon dedicata ai Metallica interpretando Sad but True.

2004: Geffen Records[modifica | modifica sorgente]

Snoop in concerto

Nel 2005 ha pubblicato il nuovo disco, R&G (Rhythm & Gangsta): The Masterpiece, e si conferma tra i migliori, per stile e per vendite. Il successo è immediato: grazie ai singoli Drop It Like It's Hot e Signs (rispettivamente con Pharrell e Justin Timberlake) Snoop torna sulle scene internazionali da assoluto protagonista, riempiendo radio e televisioni col suo suono sempre più originale. Nello stesso anno vince agli MTV Europe Music Awards come Miglior Artista Hip-Hop. Nel 2004 ha inoltre recitato sul grande schermo nei panni di Huggy Bear in Starsky & Hutch (rifacimento dell'omonimo e famosissimo telefilm), accanto a Ben Stiller e Owen Wilson.

Ammiratore del grande Frank Sinatra, ne ha reinterpretato la canzone New York, New York.

Nel 2006 pubblica il disco Tha Blue Carpet Treatment in cui si riconosce tutto il suo flow gangsta (con canzoni quali "Vato" che vede la collaborazione di B Real dei Cypress Hill) ma al tempo stesso anche note più ovattate e melodiche (Boss' Life,Crazy). Nello stesso anno riesce a pubblicare anche un disco insieme al suo gruppo: Tha Dogg Pound fondato insieme a Kurupt e Daz nel 1995 (il loro album d'esordio si chiama Dogg Food). Sempre nel 2006 Snoop vince agli MTV Australia Video Music Awards con il video di Drop It Like It's Hot come Best Hip-Hop Video. Nello stesso anno gira a Los Angeles il videoclip di Gangsta Walk, assieme al rapper Coolio, prodotto dagli italiani Vanni Giorgilli e Joshua Fenu, con il design dello stesso Fenu e straordinari effetti speciali di post produzione.

Nel 2007 Snoop produce l'album Snoop Dogg Presents The Big Squeeze con l'intento di portare alla ribalta molti dei rapper della costa occidentale (o Best of the West come vengono definiti dallo stesso Snoop) quali Western Union, Warzone, Terrace Martin, Jt Bigga Figga, Kurupt, Azurè. Il 29 aprile 2007 ha vinto agli MTV Australia Video Music Awards come Best Hip-Hop Video con il video That's That in collaborazione con R. Kelly. Il 7 luglio 2007 ha cantato al Live Earth dopo Shakira, nel concerto di Amburgo. Il 1º novembre 2007 ha presentato da Monaco gli MTV Europe Music Awards,entrando a bordo di una Mercedes e accompagnato da ragazze pon-pon.

Il 30 marzo 2008 ha partecipato al PPV della WWE, Wrestelmania 24, come MC della serata e del Play Boy Pillow Fight Match.

Nel 2010 ha collaborato con Katy Perry alla realizzazione del singolo di successo California Gurls, comparendo anche nel relativo videoclip.

2012: Il cambiamento[modifica | modifica sorgente]

"Snoop Lion" (2013)

Nel 2012 ha collaborato con Epiclloyd e Nice Peter (produttori di Epic Rap Battles of History) alla realizzazione di un singolo, dove Snoop recita nella parte di Mosè e Nice Peter in quella di Babbo Natale (Santa Claus). Inoltre, a seguito di un viaggio in Giamaica, annuncia la sua conversione al rastafarianesimo e cambia il suo pseudonimo in Snoop Lion, motivando la sua scelta con la frase di un sacerdote giamaicano, che gli avrebbe detto: Tu sei la luce, tu sei il leone!.

Il 23 aprile 2013 è stato pubblicato il suo ultimo album Reincarnated, di genere reggae. Il primo singolo ufficiale estratto dall'album è La La La.[2] Il 3 aprile 2013 viene pubblicata online la canzone Ashtrays and Heartbreaks (una collaborazione con Miley Cyrus) contenuta nel suo nuovo album. Nel maggio dello stesso anno è uscito nelle sale cinematografiche italiane il film documentario che prende lo stesso nome dell'album "Reincarnated" e che parla della sua nuova vita sia musicale che spirituale.[3]

Guest Host, Star e Camei[modifica | modifica sorgente]

Snoop Dogg con Ashley Massaro(a sinistra) e Maria a WrestleMania XXIV

È apparso come guest star nella seguenti serie televisive Las Vegas, "Detective Monk", "weeds", 90210.Snoop Dogg compare nella 8ª puntata, "Milf money", della 2ª serie di Weeds, dove improvvisa un rap. Uno dei medici del telefilm Scrubs viene soprannominato affettuosamente "Snoop Dogg", per via della somiglianza dell'attore che ne interpreta il ruolo (Manley Henry) con il rapper. Mentre è stato uno dei Guest Host (o presentatori) di Monday Night Raw ed è stato presente a WrestleMania dove a fine di un match ha dato un pugno a Santino Marella. La sua ex guardia del corpo, meglio conosciuta come Brodus Clay, attualmente fa il lottatore nella WWE. È apparso nello spot della Adidas assieme a David Beckham ed è apparso in diversi spot pubblicitari della Pepsi. È apparso in un breve cameo nel film del 1997 Half Baked di Tamra Davis. Ha recitato nel film Soul Plane interpretando il ruolo del pilota Reuben Tishkoff. Ha prestato la sua voce al telefilm Futurama nell'episodio Nell'Immenso Verde Profondo. Nel 2004 interpreta il ruolo di Huggy Bear nella versione cinematografica del telefilm culto Starsky e Hutch con Owen Wilson e Ben Stiller. Appare anche nel videogioco Tekken Tag Tournament 2 nel suo stage appunto "Snoop Dogg Stage" e anche nel trailer del videogioco. È presente anche nel videogioco True Crime: Streets of LA come personaggio giocabile dopo aver collezionato tutti e 30 i "Dogg Bones". Il rapper ha recitato anche nel film del 2013 Scary Movie 5.

Compare anche nell'episodio 20 della seconda stagione della serie televisiva The Cleveland Show, intitolato Le ficolimpiadi, in cui interpreta se stesso come giudice della gara tra Robert e Cleveland.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Snoop è un tifoso di molte squadre sportive professionistiche e universitarie: tra queste Los Angeles Lakers, Los Angeles Dodgers, Pittsburgh Steelers, e gli USC Trojans. Inoltre allena saltuariamente i Pomona Steelers, squadra di football composta da ragazzini di 9 o 10 anni, in cui giocano il secondogenito del rapper, Cordell, e suo nipote figlio del defunto cugino Nate Dogg, Nigel. Snoop Dogg ha una grande stima nei confronti della cantante americana Hilary Duff, infatti ha affermato che vorrebbe fare anche qualche duetto hip-hop con lei. Nell'agosto 2007 rappò addirittura con lei in diretta sulla Fox ai "Teen Choice Awards" 2007.Snoop Dogg e Willie McGinest dei Cleveland Browns (peraltro i rivali storici dei Pittsburgh Steelers, la squadra dell'NFL preferita da Snoop Dogg) sono amici di infanzia e sono fondatori e coproprietari della "Icon Sports+Entertainment". Snoop è un grande amante delle Lowrider. Infatti sia lui che Ice Cube ne possiedono varie e personalizzate.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Snoop Dogg è stato membro della gang dei Crips.
  • Snoop Dogg è famoso per il suo slang, inventato da Frankie Smith and The Gap Band nei primi anni ottanta, e reso famoso dall'amico rapper E-40: in questo slang si aggiunge "izz" o "-izzle" alla fine della parola (ad esempio, "for shizzle" sta per "for sure").
  • Il rapper è alto 195 centimetri.
  • Il wrestler George Murdoch, meglio conosciuto come Brodus Clay, ha scelto il suo ring name proprio come tributo a Snoop Dogg, essendo stato in passato suo bodyguard.
  • Snoop Dogg ha partecipato alla puntata Il Sig. Monk e il rapper nella VI stagione del Detective Monk

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Snoop Dogg.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Snoop Dogg in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 7 novembre 2012.
  2. ^ Snoop Dogg riceve la chiamata e diventa Snoop Lion | Music Fanpage
  3. ^ Reincarnated, il film su Snoop Lion a maggio nei cinema italiani (trailer) in eventireggae.it.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 61738579 LCCN: nr96045766