IMT Institute for Advanced Studies Lucca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°43′10.6″N 10°24′00.81″E / 43.719611°N 10.400225°E43.719611; 10.400225

IMT Institute for Advanced Studies Lucca
Logo
Stato Italia Italia
Città Lucca
Fondazione 2005
Tipo Scuola superiore universitaria
Studenti 154
Dipendenti 10 professori

29 assistenti 35 dipendenti

Sito web www.imtlucca.it/
 

IMT Istituto di Alti Studi, con sede a Lucca, è un istituto statale di istruzione universitaria, di ricerca e di alta formazione, con ordinamento speciale, dotato di personalità giuridica e di autonomia didattica, scientifica, organizzativa, gestionale, patrimoniale, finanziaria, amministrativa e contabile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La scuola è stata fondata nel 2005. Ha sede nel centro storico di Lucca.

IMT ha segnato la riapertura di una università nella città di Lucca. La precedente università lucchese o "Reale Liceo" era stata chiusa definitivamente tra il 1867 (chiusura delle cattedre superiori del primo anno e trasformazione in Liceo Classico) e il 1873 (chiusura della Scuola di farmacia) dal governo italiano.[perché?]

L'IMT nacque grazie a un finanziamento di quasi un milione e mezzo di euro previsto dalla legge finanziaria del 2005 e si concretizzò attraverso un consorzio interuniversitario (Politecnico di Milano, Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, Università degli studi di Pisa (in seguito uscita), LUISS di Roma) e la Fondazione lucchese per l'alta formazione e la ricerca (FLAFR), che raggruppa svariate realtà territoriali[1].

L'ateneo ha avuto come presidente Gaetano Quagliariello. Direttore Fondatore Prof. Fabio Pammolli. Attuale Direttore Prof. Alberto Bemporad.

Con l'Istituto Musicale Luigi Boccherini e la Fondazione Campus Studi del Mediterraneo, IMT è uno dei tre enti universitari attivi a Lucca.

A destra del parco la sede di San Francesco in ristrutturazione.

Facoltà[modifica | modifica wikitesto]

IIMT è suddivisa all'interno in due macro aree multidisciplinari di ricerca scientifica (Economics and Institutional Change; Computer Science and Applications), da cui si sviluppa, oggi, un unico PhD program, diviso in otto curricula:

  • Economics(ECON)
  • Management Science (MS)
  • Complex Networks (CN)
  • Computational Mechanics (CM)
  • Control Systems (SYS)
  • Computer Science (CS)
  • Image Analysis (IA)
  • Analysis and Management of Cultural Heritage (AMCH)

Gli insegnamenti sono impartiti in lingua inglese.

Le attività di ricerca di IMT sono organizzate all'interno di unità di ricerca tematiche[2].

Organizzazione e finanziamenti[modifica | modifica wikitesto]

Uno degli ingressi all'università

A partire dalla costituzione della Scuola, si sono addottorati 152 allievi. Per l’Anno Accademico 2013-2014 si sono aperte le selezioni per 42 posizioni da allievo con altrettante borse di studio, per le quali si sono presentati 2093 candidati.

Tutti gli studenti ammessi ai corsi non sono tenuti a pagare le tasse universitarie né la tassa regionale. A tutti gli studenti, docenti e ricercatori è garantita la mensa gratuita (pranzo e cena) dal lunedì alla domenica per l'intero anno accademico.

Agli studenti che accedono alla borsa di studio è garantito l'alloggio gratuito. Nel 2014 sono stati messi a bando 32 posti, tutti con borsa triennale.

Gli studenti sono incoraggiati a trascorrere un periodo di ricerca presso istituti accademici e centri di ricerca preferibilmente di valore internazionale per un periodo che va dai due mesi ad un massimo di nove.

Lo Statuto dell'Istituto attualmente in vigore è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 6 ottobre 2011 e riconosce a FLAFR una partecipazione al Consiglio Direttivo (FLAFR nomina cinque membri su undici). FLAFR contribuisce inoltre allo sviluppo della Scuola attraverso la messa a disposizione di beni immobili, mobili e l’erogazione di servizi e contribuzioni in denaro.

Nel 2012 IMT ha ricevuto finanziamenti per oltre 11.000.000 euro:

  • 2.195.000 come contributo dei Fondatori Istituzionali (Comune di Lucca, Provincia di Lucca, Fondazione CRL. Fondazione BML, CCIAA Provincia di Lucca, Associazione Industriali prov. di Lucca)
  • 6.400.000 dal Fondo di finanziamento ordinario del Ministero dell'Istruzione
  • 418.000 dallo Stato per finanziare borse di studio, assegni di ricerca, sostegno dottorati e progetti
  • 686.000 dall'Unione Europea per finanziare alcuni progetti
  • 1.000.000 per il progetto Crisis lab coordinato dal CNR
  • 536.000 tramite il bando ministeriale PRIN 2010-2011
  • 250.000 per un progetto triennale con l'Istituto Italiano di Tecnologia
  • 48.5000 per una borsa di dottorato finanziata dalla Luiss di Roma
  • 395.400 da altre pubbliche amministrazioni per finanziare il progetto Erasmus

Ai finanziamenti si aggiungono le risorse messe a disposizione da parte del FLAFR:

  • Complesso immobiliare di S.Ponziano per il quale il FLAFR paga un canone annuo di euro 176.000 alla Fondazione Istituto S.Ponziano proprietaria dell'immobile.
  • Pagamento dei servizi di pulizia e cambio biancheria dei locali di S.Micheletto.
  • Pagamento dei servizi di pulizia e cambio biancheria dei locali della Stecca nonché 120.000 euro per la copertura di tutte le utenze.
  • Contratto di fornitura dei servizi informatici e telematici stipulato con Lucense.

La Fondazione CRL mette a disposizione:

  • Locali all'interno del complesso di S.Micheletto, utilizzati gratuitamente con accollo da parte della Fondazione dei costi per i servizi di vigilanza, per le utenze e per i servizi tecnici e tecnologici.
  • Complesso immobiliare di S.Francesco e relativo accollo delle utenze.

Il Comune di Lucca in qualità di Fondatore Istituzionale attraverso il FLAVR dal 2004 al 2011 ha erogato a IMT circa 4.700.000 euro.

Sedi[modifica | modifica wikitesto]

IMT ha sede nel centro storico della città di Lucca. Per il proprio campus ha a disposizione un patrimonio immobiliare che arriva a 8.000 m² così composto:

  • Complesso conventuale di San Francesco, restaurato grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e inaugurato nel luglio 2013. Si tratta di un complesso di 8.000 m² di spazi coperti che include i laboratori per gli allievi, la mensa, gli uffici dei docenti, dei ricercatori e dei visiting professor, le aule per la didattica, gli auditorium, le sale riunioni, una foresteria con camere e appartamenti con più di 120 posti letto, e 6.000 mq di aree esterne e loggiati;
    Sede nel complesso conventuale di San Francesco (Lucca Centro)
  • l'edificio Ex-Boccherini, parte integrante del complesso di San Ponziano, il cui restauro è stato completato nell'estate 2006, è diventato la nuova sede legale della Scuola e ospita ad oggi la Direzione, una parte degli uffici dedicati al corpo docente residente e visiting, gli uffici dell'amministrazione e alcuni servizi e spazi comuni;
  • la Chiesa di San Ponziano ospita la Biblioteca di IMT che raccoglie, in una nuova struttura in vetro e acciaio costruita al centro dell'edificio, alcune delle postazioni di lavoro degli allievi, dei ricercatori e del personale docente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fra le stesse figurano Comune e Provincia di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte, C.C.I.A.A., Associazione Industriali prov. di Lucca, Banca del Monte di Lucca, Banco di Lucca e del Tirreno, UniCredit, Kedrion, Lucense, Comune di Bagni di Lucca, ASCOM della Provincia di Lucca, Confartigianato Imprese Lucca, Ordine degli Architetti di Lucca
  2. ^ Unità di ricerca

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]