Dennis Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dennis Johnson
Dennis Johnson Lipofsky.jpg
Dennis Johnson a canestro con la maglia dei Boston Celtics osservato da Robert Parish
Dati biografici
Nome Dennis Wayne Johnson
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 82 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Guardia / playmaker
Allenatore
Ritirato 1990 - giocatore
Hall of Fame Naismith Hall of Fame (2010)
Carriera
Giovanili

1973-1975
1975-1976
Dominguez High School
Los Angeles Harbor College
Pepperdine Waves Pepperdine Waves
Squadre di club
1976-1980 Seattle S.Sonics Seattle S.Sonics 323
1980-1983 Phoenix Suns Phoenix Suns 236
1983-1990 Boston Celtics Boston Celtics 541
Carriera da allenatore
1993-1997 Boston Celtics Boston Celtics (vice)
1999-2000 La Crosse Bobcats La Crosse Bobcats
2000-2003 L. Angeles Clippers L. Angeles Clippers (vice)
2003 L. Angeles Clippers L. Angeles Clippers 8-16
2004-2005 Florida Flame Florida Flame 17-31
2005-2007 Austin Toros Austin Toros 39-41
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Dennis Wayne Johnson (San Pedro, 18 settembre 1954Austin, 22 febbraio 2007[1]) è stato un cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Johnson fu scelto al draft 1976 dai Seattle SuperSonics, dalla Pepperdine University. Diventò subito conosciuto come una delle migliori guardie della NBA. Facilmente riconoscibile per i suoi capelli afro un po' rossicci e le lentigini sul volto, Johnson è considerato tra i migliori difensori e passatori della pallacanestro professionistica.

Johnson vinse un titolo NBA con i Seattle SuperSonics nel 1979, battendo in finale i Washington Bullets che avevano avuto la meglio all'ultimo atto un anno prima; quell'anno fu anche nominato MVP delle finali, dopo aver fatto registrare una media di 22,6 punti, 6 rimbalzi, 6 assist, 1,8 palle rubate e 2,2 stoppate a partita.

Dopo tre stagioni ai Phoenix Suns dal 1980 al 1983, durante il quale fu selezionato per la prima volta come All-NBA First Team, arrivò ai Boston Celtics, i quali avevano bisogno di una point guard capace di difendere su Magic Johnson. A Boston giocò con Larry Bird, Kevin McHale, Danny Ainge e Robert Parish, vincendo altri due campionati NBA nel 1984 e nel 1986 e raggiungendo le finals anche nel 1985 e nel 1987.

Nella sua carriera Johnson ha giocato cinque volte agli All-Star Game, ed è stato nominato per sei volte nel primo quintetto difensivo NBA, e per tre volte nel secondo.

La morte[modifica | modifica sorgente]

Il 22 febbraio 2007, all'età di 52 anni, Johnson, allì'epoca allenatore degli Austin Toros della NBA Development League, è scomparso a seguito di un attacco cardiaco occorsogli all'Austin Convention Center alla fine di un allenamento con la sua squadra. Gli Austin Toros, in onore del proprio coach, hanno ritirato la maglia n°3, già ritirata per Johnson dai Boston Celtics nel 1991.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dennis Johnson, 52, NBA defensive wizard, dies The New York Times, 23 febbraio 2007

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]