Carife

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Carife (disambigua).
Carife
comune
Carife – Stemma Carife – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Avellino-Stemma.svg Avellino
Amministrazione
SindacoCarmine Di Giorgio (lista civica Il Campanile) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate41°01′38″N 15°12′35″E / 41.027222°N 15.209722°E41.027222; 15.209722 (Carife)Coordinate: 41°01′38″N 15°12′35″E / 41.027222°N 15.209722°E41.027222; 15.209722 (Carife)
Altitudine740 m s.l.m.
Superficie16,72 km²
Abitanti1 396[1] (31-5-2017)
Densità83,49 ab./km²
FrazioniAriacchino, Ciaruolo, Piano Lagnetta, San Martino, Santo Leo, Serra Di Fusco, Fiumara
Comuni confinantiCastel Baronia, Frigento, Guardia Lombardi, San Nicola Baronia, Sturno, Trevico, Vallata
Altre informazioni
Cod. postale83040
Prefisso0827
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT064019
Cod. catastaleB776
TargaAV
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Nome abitanticarifani
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivo24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Carife
Carife
Sito istituzionale
Il comune all'interno della provincia di Avellino

Carife (Callifae in latino, Carìfë in irpino[2]) è un comune italiano di 1.396 abitanti della provincia di Avellino in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è situato in Irpinia, nel cuore della Baronia, a 740 m s.l.m. su di un colle alle falde del contrafforte di Trevico, in posizione dominante sull'intera valle dell'Ufita.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In epoca pre-romana il territorio era abitato da.popolazioni sannitiche, come attestato dai numerosi reperti rinvenuti nella locale area archeologica, una delle più importanti dell'Irpinia.

In epoca moderna il comune fu danneggiato gravemente da diversi eventi sismici e specialmente dal terremoto dell'Irpinia del 1732.[3].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Palazzo Marchesale. L’edificio risale al X secolo e possiede un portale arcuato a bugnato rustico ed un ampio cortile interno. Caratteristiche seicentesche si sono conservate nelle varie sale
  • Chiesa di San Giovanni Battista. L’originario edificio venne distrutto dal sisma del 1732 per poi essere ricostruito nel 1756 secondo lo stile Vanvitelliano La facciata è del tipo a capanna con portale in pietra decorato in stile barocco, finestrone centrale e lesene laterali. L'interno è a una sola navata e sono custoditi un polittico della Madonna del Rosario risalente al 1585 appartenente alla scuola di Andrea Sabatini da Salerno, affreschi di F. Marziano, un crocifisso ligneo del ‘700, una tela di antica scuola napoletana rappresentante San Giovanni Battista, statue lignee policrome ed un artistico altare in marmo.
  • Convento di San Francesco o della Madonna delle Grazie.
  • Chiesa dell'Addolorata. Risale al 1770
  • Area archeologica di Carife. Tutto il territorio comunale è stato oggetto di scavi e ritrovamenti archeologici; in particolare in località Addolorata, nei pressi della chiesa omonima, si trova un importante sito archeologico, in cui sono state rinvenute le tombe sannitiche che componevano la necropoli irpina, resti di attrezzi risalenti al neolitico e vari monili.[4]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]


Carife è in costante declino demografico, sin dal primo dopoguerra. Il tasso di natalità si attesta al 9‰ (tasso regionale 11,1‰; tasso nazionale 9,5‰) nel 2009 i nati sono stati 14, i morti 23 con un saldo naturale di -9. Il saldo migratorio è stato -10.

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2010 risultavano residenti nel territorio di Carife 28 cittadini stranieri, pari all'1,83% della popolazione comunale, di 8 diverse etnìe:

dati Istat

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Accanto alla lingua italiana, a Carife è in uso una varietà del dialetto irpino.

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Il comune appartiene alla diocesi di Ariano Irpino-Lacedonia.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il comune fa parte della Comunità montana dell'Ufita.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 143.
  3. ^ Terremoto del 1732: Irpinia, su Eventi estremi e disastri.
  4. ^ [1], [2]
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Comune di Carife

Controllo di autoritàVIAF: (EN236625214
Provincia di Avellino Portale Provincia di Avellino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Provincia di Avellino