Lapio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lapio
comune
Lapio – Stemma Lapio – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Avellino-Stemma.png Avellino
Amministrazione
Sindaco Natalino Fabrizio (PdL) dal 27/05/2013
Territorio
Coordinate 40°58′56″N 14°56′50″E / 40.982222°N 14.947222°E40.982222; 14.947222 (Lapio)Coordinate: 40°58′56″N 14°56′50″E / 40.982222°N 14.947222°E40.982222; 14.947222 (Lapio)
Altitudine 500 m s.l.m.
Superficie 15,25 km²
Abitanti 1 648[1] (31-12-2010)
Densità 108,07 ab./km²
Comuni confinanti Candida, Chiusano di San Domenico, Luogosano, Montefalcione, Montemiletto, Parolise, San Mango sul Calore, Taurasi
Altre informazioni
Cod. postale 83030
Prefisso 0825
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 064042
Cod. catastale E448
Targa AV
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti lapiani
Patrono san Pietro martire
Giorno festivo 29 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lapio
Lapio
Sito istituzionale

Lapio è un comune italiano di 1.679 abitanti della provincia di Avellino in Campania.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Conserva resti del castello e il Palazzo baronale dei Filangieri, nei cui saloni sono conservati pregevoli affreschi. Ha subito qualche danno durante il terremoto del 1980. Interessanti ed antiche chiese abbelliscono il borgo, tra cui la chiesa matrice di Santa Caterina d'Alessandria, ricca di opere d'arte, contenente, tra l'altro, la monumentale tomba del cardinale Giuseppe Caprio. In locali adiacenti sono custodite i pregiati gruppi statuari dei "misteri", dette le " tavolate ",che escono durante la celebre processione del venerdì santo. Nella Chiese di S. Giuseppe e in quella di Maria S.S. del Monte Carmelo sono,invece, custoditi pastori settecenteschi, napoletani, la confraternita della Madonna del Carmelo allestisce anche un presepe che viene cambiato ogni 4/5 anni

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

1888-1959 Davide Modugno 1947-52
1896-1977 Oreste Fusco 1952-64
1915-2001 Ernesto Mottola 1964-85
1952-viv. Antonio Clemente 1985-00
1939-viv Vittorio Trodella 2000-02
1941-viv. Reppucci Ubaldo 2003-13
1957-viv. Natalino Fabrizio 2013- PdL

Festività[modifica | modifica wikitesto]

Civili:

  • Fiano Love Fest - nella prima settimana del mese di agosto viene effettuata una festa interamente dedicata al vino, prodotto tipico di Lapio.

Religiose:

  • 29 aprile - S.Pietro Martire, patrono di Lapio.
  • 13 giugno - S. Antonio da Padova
  • 25 novembre - S.Caterina d'Alessandria, compatrona di Lapio

Persone legate a Lapio[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Caprio, (Lapio, 15 novembre 1914 – Roma, 15 ottobre 2005), cardinale e arcivescovo.
  • Gaetano Filangieri, (Napoli, 22 agosto 1753 – Vico Equense, 21 luglio 1788), giurista e filosofo, principe di Lapio e Arianiello.
  • Riccardo Serafino Filangieri (Lapio, 24 aprile 1713 – Napoli, 14 settembre 1782) arcivescovo cattolico italiano.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Stemma cardinalizio di Sua Eminenza il Card. Giuseppe Caprio
Provincia di Avellino Portale Provincia di Avellino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Provincia di Avellino