Cairano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo scultore italiano, vedi Gasparo Cairano.
Cairano
comune
Cairano – Stemma Cairano – Bandiera
Cairano – Veduta
Cairano visto da Conza della Campania
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Avellino-Stemma.svg Avellino
Amministrazione
SindacoLuigi D'Angelis (lista civica Democrazia e sviluppo) dal 15-4-2008
Territorio
Coordinate40°53′52″N 15°22′16″E / 40.897778°N 15.371111°E40.897778; 15.371111 (Cairano)
Altitudine770 m s.l.m.
Superficie13,81 km²
Abitanti274[1] (31-3-2022)
Densità19,84 ab./km²
Comuni confinantiAndretta, Calitri, Conza della Campania, Pescopagano (PZ)
Altre informazioni
Cod. postale83040
Prefisso0827
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT064013
Cod. catastaleB367
TargaAV
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[2]
Cl. climaticazona E, 2 459 GG[3]
Nome abitanticairanesi
Patronosan Leone Magno
Giorno festivo10 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cairano
Cairano
Cairano – Mappa
Il comune all'interno della provincia di Avellino
Sito istituzionale

Cairano (Cariàne in dialetto irpino[4]) è un comune italiano di 274 abitanti della provincia di Avellino in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il piccolo paese si estende su un territorio di 13,8 km² mentre la densità di popolazione è pari a 22 abitanti/km².

Cairano confina con i seguenti comuni: Andretta, Calitri, Conza della Campania, Pescopagano (quest'ultimo si trova nella provincia di Potenza).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2020 risultano residenti sul territorio comunale 17 cittadini stranieri così suddivisi:[6]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1963 fu girato a Cairano il film La donnaccia, interpretato da Dominique Boschero e Gianni Dei, al quale parteciparono molti abitanti del paese, in ossequio allo stile neorealista della pellicola.

Nel 2014 vengono pubblicati su Il Mattino sette racconti su Cairano, di sette scrittori diversi, fra cui Vincenzo Fiore (Esilio Metafisico) e l'analisi sociologica di Enrico Finzi. I racconti vengono poi raccolti nell'antologia "Cairano. Relazioni felicitanti" opera pubblicata da Mephite. L'intero progetto è stato curato dal regista e coreografo di fama mondiale Franco Dragone, nativo di Cairano.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaci[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1993 1995 Gerardo Chirico DC Sindaco
1994 1998 Luigi D'Angelis PPI Sindaco
1998 2003 Luigi D'Angelis lista civica Sindaco
2003 2008 Salvatore Mazzeo centro-sinistra Sindaco
2008 in carica Luigi D'Angelis lista civica Sindaco

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio fa parte della Comunità montana Alta Irpinia.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Le strade provinciali che attraversano il territorio comunale sono:

  • Strada Provinciale 140: dalla ex SS 91 a Cairano (km 7,000).
  • Strada Provinciale 199: dalla ex SS 399 nei pressi di Calitri alla SP 140 nei pressi di Cairano (km 9,000).
  • Strada Provinciale 211: dalla SP 140, nei pressi dell'abitato di Cairano allo scalo ferroviario omonimo (km 4,200).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bilancio demografico anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani., Milano, Garzanti, 1996, p. 113, ISBN 88-11-30500-4.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  6. ^ Dati ISTAT Archiviato il 6 agosto 2017 in Internet Archive. Demo ISTAT

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN146600010
  Portale Provincia di Avellino: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Provincia di Avellino