Terremoto dell'Irpinia del 1732

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Terremoto dell'Irpinia del 1732
Data 29 novembre 1732
Ora 08:40
Magnitudo Richter 6.6[1]
Magnitudo momento
Distretto sismico Irpinia
Epicentro valle dell'Ufita[2]
41°04′21.72″N 15°03′44.28″E / 41.0727°N 15.0623°E41.0727; 15.0623Coordinate: 41°04′21.72″N 15°03′44.28″E / 41.0727°N 15.0623°E41.0727; 15.0623
Nazioni colpite Italia Italia
Vittime qualche migliaio
Mappa di localizzazione: Italia
Terremoto dell'Irpinia del 1732
Posizione dell'epicentro

Il terremoto dell'Irpinia del 1732 è stato un evento sismico di magnitudo 6.6 che colpì l'Irpinia e parte del Sannio[3]. Il terremoto avvenne la mattina del 29 novembre, intorno alle ore 8:32, con epicentro sull'Appennino campano, nell'area della valle dell'Ufita (compresa nell'attuale provincia di Avellino). I centri abitati distrutti per intero o in gran parte furono oltre una ventina, diverse altre decine risultarono danneggiati in modo significativo mentre più incerto è il numero di morti, comunque nell'ordine delle migliaia. Fra i comuni più devastati si citano Mirabella Eclano (rasa al suolo), Carife, Grottaminarda e Ariano Irpino. Danni decisamente gravi si ebbero anche ad Avellino, mentre a Benevento vi furono in prevalenza crolli parziali[2][4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Avellino (PDF), su Protezione Civile.
  2. ^ a b Terremoto 1732: Irpinia, su Eventi estremi e disastri.
  3. ^ Accadde oggi: 29 Novembre 1732, terremoto in Irpinia, su 6Aprile.
  4. ^ Regione CAMPANIA - Note storiche

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]