Air Italy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la compagnia aerea attiva dal 2005 al 2018, vedi Air Italy (2005).
Air Italy
Logo
Air Italy Airbus A330-200 EI-GFX (48170923871).jpg
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione19 febbraio 2018
Fondata daAQA Holding
Chiusura11 febbraio 2020 (liquidazione)
Sede principaleOlbia
GruppoAQA Holding
Persone chiaveRoberto Spada (Chairman)

Rossen Dimitrov (COO)

SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Dipendenti1453 (Febbraio 2020)
Slogan«Imagine the world differently»
Sito webwww.airitaly.com/
Compagnia aerea standard
Codice IATAIG[1]
Codice ICAOISS[1]
Indicativo di chiamataAIR ITALY
Primo volo1º marzo 2018[1]
Hub
Frequent flyer@MyAirItalyClub[2]
Flotta11 (nel Febbraio 2020)
Destinazioni26 (nel Febbraio 2020)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Air Italy S.p.A.[3] è stata una compagnia aerea italiana con sede a Olbia Costa Smeralda e base operativa principale presso l'Aeroporto di Milano-Malpensa.[4]

La compagnia era controllata direttamente da AQA Holding, a sua volta controllata da Alisarda S.p.A. per il 51% e da Qatar Airways Company Q.C.S.C. per il restante 49%.[5]

Alle 14:30 dell'11 febbraio 2020 la società ha deliberato la liquidazione in bonis e la cessazione delle proprie operazioni di volo.[6][7] Tuttavia, Air Italy ha garantito i voli a stessi orari e giorni da e per l'Aeroporto di Milano-Malpensa operati da altri vettori fino alla mattina del 26 febbraio 2020 e i voli in continuità territoriale a stessi orari e giorni da e per l'Aeroporto di Olbia-Costa Smeralda fino al 16 Aprile 2020.

L'ultimo volo Air Italy ad atterrare all'Aeroporto di Milano-Malpensa è stato il volo IG996, operato da un Airbus A330-200 Wamos Air proveniente dall'Aeroporto di Malè, nelle Maldive, atterrato alle ore 17:00 del 26 febbraio 2020.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Alisarda e Meridiana (azienda).

La compagnia viene fondata nel marzo del 1963 con il nome Alisarda con l'intento di promuovere il turismo in Sardegna. Nel 1991 il nome fu cambiato in Meridiana.[8]

Il 2 settembre 2017 Qatar Airways annunciò l'acquisto del 49% di AQA Holding, società che controllava il 100% di Meridiana. Il 7 novembre 2017 venne comunicato che Meridiana avrebbe incorporato definitivamente Air Italy, compagnia nata nel 2005 e sotto il controllo della prima dal 2011.

Nel dicembre 2017, Meridiana chiuse la base di Milano-Linate in favore di Milano-Malpensa; per la stagione estiva 2018 sono state avviate diverse rotte nazionali quali Napoli, Lamezia Terme, Roma Fiumicino, Palermo e Catania al fine di alimentare le rotte a lungo raggio aperte a partire da giugno 2018, quali New York e Miami grazie all'ingresso di nuovi aeromobili: il primo Boeing 737 MAX 8 è entrato in flotta a maggio 2018 insieme agli Airbus A330-200 in leasing da Qatar Airways. Questi hanno sostituito i velivoli di lungo raggio ereditati da Meridiana e potranno essere a loro volta sostituiti, in futuro, con altri aeromobili in funzione della risposta del mercato.

Il 19 febbraio 2018 gli azionisti di AQA Holding presentarono il progetto di rilancio di Meridiana, annunciando la creazione di Air Italy, rivelando la nuova livrea della compagnia aerea.

Dal 1º marzo 2018 Air Italy è diventata operativa con il primo volo, decollato alle 02:00 (UTC+1) ed effettuato da un Boeing 767-300ER tra l'aeroporto di Milano-Malpensa e l'aeroporto Internazionale Moi, in Kenya, con il codice "IG", mantenuto da Meridiana.[9] Dallo stesso giorno il sito riportava la nuova denominazione sociale con i colori e il logo della compagnia.

Alla fine del mese di maggio è arrivato il primo Airbus A330-200 della compagnia aerea.

Il 1º giugno 2018 è stato effettuato il primo volo transatlantico tra l'aeroporto di Milano-Malpensa, in Italia, e l'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York negli Stati Uniti. È stato utilizzato un Airbus A330-200 con la livrea ufficiale della compagnia aerea e con a bordo 240 passeggeri. Dato che era il primo volo, IG901, l'aeromobile ha ricevuto il water cannon.[10][11]

Il 20 febbraio 2019 Air Italy ha ricevuto un premio per il miglior vino servito a bordo; la Business Traveller Cellars in the Sky ha assegnato il terzo posto ad Air Italy per il miglior vino servito business class.[12]

Dopo il fermo dei Boeing B737 MAX, la compagnia aerea ne aveva due all'Aeroporto di Milano-Malpensa e uno all'aeroporto del Cairo, a quest'ultimo è stato concesso il 9 settembre 2019 di tornare a Malpensa, seguendo rigide procedure stabilite dalle autorità per la sicurezza aerea: viaggiare a una velocità massima di 550 km/h, volare a una quota massima di 5 500 metri, tenere i flap in posizione 2 e molte altre. Così il volo IG6071, dopo 5 ore e 7 minuti di volo è atterrato alle 13:53 allo scalo milanese.

Durante il 2019 Air Italy ha inaugurato varie rotte sia estive sia invernali; le prime sono verso gli aeroporti di Los Angeles, San Francisco e Toronto. Quelle invernali, invece, verso gli aeroporti di Male, Mombasa, Tenerife-Sud e Zanzibar.

L'11 febbraio 2020 l'Assemblea degli Azionisti ha deliberato lo scioglimento della società e la successiva liquidazione volontaria, con la messa a terra dell'intera flotta, e consequenzialmente la cancellazione di tutto l'operativo a partire dal successivo 25 febbraio[13].

Il 19 febbraio 2020 la compagnia aerea ha riaperto alle vendite i voli tra il 14 marzo 2020 e il 16 aprile 2020, operati in regime di continuità territoriale dall'Aeroporto di Olbia-Costa Smeralda agli aeroporti di Roma-Fiumicino e Milano-Linate.[14] Ma nessuno di tali voli è stato effettuato a causa della chiusura dell'aeroporto di Olbia disposta dal Ministero dei Trasporti tra le misure di contenimento dell'epidemia da Covid-19.

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Air Italy operava sia voli nazionali sia collegamenti internazionali.

Accordi di code share[modifica | modifica wikitesto]

A novembre 2019 Air Italy aveva accordi di code sharing con le seguenti compagnie aeree:[15]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Un Airbus A330-200 in livrea Air Italy
Un Boeing 737 MAX 8 in livrea Air Italy

A febbraio 2020, la flotta di Air Italy aveva un'età media di 14 anni e risultava composta dai seguenti aeromobili[22][23]:

Aereo In flotta Passeggeri Note
J Y Totale
Airbus A330-200 4 24 228 253 Aeromobili ex Qatar Airways.

Due aerei sono rientrati a Doha il 26 febbraio 2020.

Boeing 737-700 1 148 148 Aeromobili ereditati da Meridiana Fly.
Boeing 737-800 3 12 177 189
Boeing 737 MAX 8 3 12 174 186 Aeromobili interdetti al volo dal marzo 2019.

Sostituiti da alcuni aerei presi a noleggio da varie compagnie.

Totale 11

Sostituzioni a causa del blocco dei B737 MAX-8[modifica | modifica wikitesto]

I tre Boeing 737 MAX 8 di Air Italy fermi all'aeroporto di Milano Malpensa

In seguito al fermo globale di tutti i Boeing 737 MAX 8[24], Air Italy, vista la presenza in flotta di 3 aeromobili di questo modello, più due in consegna, ha organizzato la loro provvisoria sostituzione grazie ai noleggi alternati di due Embraer 190 e due Airbus A320 dal partner commerciale Bulgaria Air, un Embraer 190 da WDL Aviation, un Fokker 100 da Trade Air, un Fokker 100 da Carpatair, tre Boeing 737-300 da Tayaranjet, un Boeing 737-300 da KlasJet, un Fokker 100 da Carpatair, due Boeing 737-300 da Lumiwings, un MD-82 da Bulgarian Air Charter, un Boeing 737-500 da KlasJet, un Boeing 737-300 da Bul Air (vettore charter di Bulgaria Air) e un MD-82 (ex Meridiana) dalla Danish Air Transport.

Flotta futura corto/medio raggio[modifica | modifica wikitesto]

In un annesso al bilancio 2018 venne riportato che la flotta futura di corto raggio per il vettore si sarebbe orientata su velivoli Airbus. Sarebbero potuti provenire da Qatar Airways dove vari A320 saranno sostituiti dagli A321neo che a breve l’ex azionista dell’aerolinea riceverà nuovi di fabbrica dal costruttore europeo. I velivoli sarebbero stati scelti in ottica di omogeneità tecnica a largo spettro con la flotta di lungo raggio.

Un Boeing 737-800 Air Italy in livrea ibrida ereditata da Meridiana

Questa fu la prima evidenza formale della cassatura del Boeing 737MAX 8.

Flotta storica[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni Air Italy ha utilizzato i seguenti tipi di aeromobile:

Aereo Numero Introdotto Ritirato Sostituito Note
Boeing B737-800 3 2018 2018-2020 Boeing B737MAX Ereditato da Meridiana.
Boeing 767-300ER 3 2018 2019 Airbus A330-200 Ereditato da Meridiana.

Servizi a bordo[modifica | modifica wikitesto]

Su tutti i voli Air Italy era presente la rivista mensile di bordo, Atmosphere, ereditata da Meridiana.

Business class[modifica | modifica wikitesto]

La business class di Air Italy era presente su tutti i voli operati dai Boeing 737-800, dagli Embraer 190 (noleggiati da Bulgaria Air) e dagli Airbus A330-200. Nei primi due la configurazione era rispettivamente 3-3 con il sedile centrale bloccato per il primo e 2-2 per il secondo, non c'erano sistemi di intrattenimento su questi aeromobili ma i passeggeri potevano usufruire del Wi-Fi durante tutto il volo; era offerta inoltre una bevanda di benvenuto, un pasto e bevande. Sugli Airbus A330-200 la configurazione era 2-2-2, con sedili reclinabili di 180° e con uno spazio di 78 pollici tra un sedile e l'altro; in questa classe era inoltre offerto un pigiama, pantofole e una pochette.

Economy class[modifica | modifica wikitesto]

L'economy class di Air Italy era presente su tutti gli aeromobili. Sui Boeing 737-700, 737-800, 737-300 (noleggiati da Tayaran Jet e Lumiwings) e sull'Airbus A320 la configurazione era 3-3; Sugli Embraer 190 la configurazione era 2-2. Su questi aeromobili venivano offerti snack e una selezione di bevande. Sugli Airbus A330-200 la configurazione era 2-4-2 ed era presente una presa USB, il Wi-Fi satellitare a bordo utilizzabile per tutto il volo e un sistema di intrattenimento digitale. Su questi ultimi aeromobili venivano serviti solitamente due pasti completi di tre portate e uno snack, a scelta tra dolce o salato, del nuovo brand "Le Delizie", il tutto accompagnato da una serie di bevande e un corredo di posate in acciaio insieme con un tovagliolo di stoffa.

Intrattenimento a bordo[modifica | modifica wikitesto]

L'intrattenimento a bordo era presente solo sugli Airbus A330-200 di Air Italy, infatti essi erano dotati di schermi televisivi personali, in cui ogni passeggero poteva scegliere tra vari contenuti multimediali. In più ogni posto era dotato di una presa USB.

Programma frequent flyer[modifica | modifica wikitesto]

Il programma frequent flyer di Air Italy era @MyAirItalyClub[25], grazie al quale si potevano accumulare punti Avios. Gli iscritti al programma potevano accumulare Avios ogni volta che volavano con Air Italy, Iberia e British Airways oppure soggiornando in un hotel, noleggiando un’auto o acquistando merce di consumo. Era possibile anche trasformare i punti Esselunga in Avios e utilizzarli per effettuare voli con Air Italy, British Airways e Iberia o anche per ottenere l’upgrade della carta @MyAirItalyClub al livello Silver o Gold.

Sponsorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Air Italy era sponsor ufficiale della squadra di pallacanestro Polisportiva Dinamo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Meridiana fly confirms AirItaly rebranding, plots growth, in ch-aviation.com. URL consultato il 6 luglio 2018 (archiviato il 28 giugno 2018).
  2. ^ Programma @MyAirItalyClub. URL consultato il 5 novembre 2018 (archiviato il 6 novembre 2018).
  3. ^ Info Legali Air Italy, su www.airitaly.com. URL consultato il 30 gennaio 2019 (archiviato il 23 gennaio 2019).
  4. ^ Info ufficiali Air Italy, su airitaly.com. URL consultato il 6 giugno 2019 (archiviato il 6 giugno 2019).
  5. ^ Meridiana diventa Air Italy, su www.adnkronos.com. URL consultato il 22 febbraio 2018 (archiviato il 22 febbraio 2018).
  6. ^ Comunicato della Compagnia, su airitaly.com. URL consultato il 22 febbraio 2020 (archiviato il 22 febbraio 2020).
  7. ^ Leonard Berberi, Air Italy chiude, piano straordinario per 35 mila passeggeri, su Corriere della Sera, 2 novembre 2020. URL consultato il 12 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2020).
  8. ^ Info storia ufficiale Air italy, su airitaly.com. URL consultato il 6 giugno 2019 (archiviato il 6 giugno 2019).
  9. ^ Realizzato il processo di integrazione fra Meridiana e Air Italy (PDF), su airitaly.com. URL consultato il 2 marzo 2018 (archiviato il 3 marzo 2018).
  10. ^ AirItaly: destinazione New York, su airclipper.com.
  11. ^ Decolla il primo Milano-New york di Air Italy, su Decolla il primo Milano-New york di Air Italy. URL consultato il 5 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2019).
  12. ^ Gabriele Ceresa, I migliori vini si bevono a bordo di Air Italy, medaglia di bronzo a Londra, su MALPENSA24, 19 febbraio 2019. URL consultato il 16 marzo 2019.
  13. ^ Leonard Berberi, Air Italy chiude, piano straordinario per 35 mila passeggeri, su Corriere della Sera, 2 novembre 2020. URL consultato il 12 febbraio 2020 (archiviato il 12 febbraio 2020).
  14. ^ Air Italy (in liquidazione) ora vende i biglietti per la Sardegna, in Corriere della Sera, 19 febbraio 2020. URL consultato il 20 febbraio 2020 (archiviato il 16 marzo 2020).
  15. ^ Accordi e partnership di Air Italy,compagnia aerea low cost, su www.airitaly.com. URL consultato il 21 novembre 2018 (archiviato il 26 settembre 2018).
  16. ^ Atene si aggiunge al network Air Italy grazie all’accordo con Aegean Airlines, su Atene si aggiunge al network Air Italy grazie all’accordo con Aegean Airlines. URL consultato il 5 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2020).
  17. ^ Air Italy: accordo con Alaska Airlines per dieci nuove destinazioni (GuidaViaggi.it), su www.guidaviaggi.it. URL consultato il 5 novembre 2019 (archiviato il 5 novembre 2019).
  18. ^ Air Italy sigla un accordo di code-share con Bulgaria Air, su Teleborsa. URL consultato il 16 marzo 2019 (archiviato il 28 febbraio 2019).
  19. ^ a b Air Italy, anche Finnair ed El Al nel network (GuidaViaggi.it), su www.guidaviaggi.it. URL consultato il 5 novembre 2019 (archiviato il 5 novembre 2019).
  20. ^ AIR ITALY SIGLA UN ACCORDO DI CODE-SHARE CON LATAM AIRLINES BRAZIL, in Italiavola, 21 novembre 2018. URL consultato il 21 novembre 2018 (archiviato il 21 novembre 2018).
  21. ^ Al via il code-share Air Italy-Qatar Airways: ecco le rotte interessate, in TTG Italia. URL consultato il 6 luglio 2018 (archiviato il 20 giugno 2018).
  22. ^ Airitaly Fleet | Airfleets aviation, su www.airfleets.net. URL consultato il 30 gennaio 2019 (archiviato il 20 novembre 2018).
  23. ^ Flotta Airitaly, su airfleets.net, 21 novembre 2018. URL consultato il 21 novembre 2018 (archiviato il 13 giugno 2018).
  24. ^ Stop a Boeing 737 MAX dalle ore 20:00 del 12 marzo 2019, su ENAC. URL consultato il 24 aprile 2019 (archiviato l'8 aprile 2019).
  25. ^ MyAirItalyClub, su www.airitaly.com. URL consultato il 20 maggio 2019 (archiviato il 6 novembre 2018).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aviazione