SkyAlps

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
SkyAlps
Logo
Logo
SkyAlps.jpg
StatoItalia Italia
Forma societarias.r.l.
Fondazione2020 a Bolzano
Sede principaleBolzano
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Fatturato 3.334.976,00[1] (2021)
Utile netto - 2.198.303,00 (2021)
Dipendenti4 (2022)
Sito webskyalps.com/en
Compagnia aerea charter
Primo volo17 giugno 2021
HubBolzano
Flotta4 (nel 2022)
Destinazioni8 (nel 2022)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

SkyAlps è una compagnia aerea virtuale italiana con sede a Bolzano e con sede all'aeroporto di Bolzano. Non dispone né di un proprio aeromobile né di un certificato di operatore aereo. È la prima compagnia aerea a riprendere i voli di linea dall'aeroporto di Bolzano dopo che Darwin Airline ha sospeso i voli Bolzano-Roma nel 2015. SkyAlps opera principalmente voli leisure con l'obiettivo di portare più turisti in Alto Adige.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia aerea è stata fondata dall'imprenditore altoatesino Josef Gostner, che faceva parte di ABD Holdings, una società che ha acquistato l'aeroporto di Bolzano dalla provincia autonoma di Bolzano nel 2019.[3] La compagnia aerea originariamente intendeva iniziare le operazioni nel maggio 2020 con un volo giornaliero tra Bolzano e Roma, oltre a ulteriori collegamenti con Vienna e Monaco in seguito e voli charter per il Italia meridionale durante la stagione estiva . Gostner aveva anche in programma di allungare la pista dell'aeroporto di Bolzano di 260 metri (850 ft) per consentire agli aerei più grandi di operare in aeroporto.[4] Tuttavia, ha ritardato l'inizio delle operazioni a giugno 2021 a causa dell'impatto di chiusure delle frontiere associate a COVID-19.[5]

La compagnia aerea ha operato i suoi primi voli il 17 giugno 2021 per Olbia e Ibiza.[6] Ha iniziato i voli bisettimanali tra Bolzano e l'Aeroporto di Berlino-Brandeburgo il 30 giugno.[5] Ha sospeso temporaneamente le operazioni alla fine del 2021 mentre l'aeroporto di Bolzano ha esteso la sua pista da 1 293 fino a 1 462 metri (4 242 fino a 4 797 ft) per consentire la movimentazione di aeromobili più grandi.

I voli sono operati da Luxwing, una compagnia aerea charter maltese, in attesa che SkyAlps ottenga un proprio COA.[7]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

A novembre 2022 la flotta di SkyAlps risulta composta dai seguenti aerei[8]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
Y
De Havilland DHC-8 4 78 Operati da Luxwing
Totale 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DATI DELLA SOCIETÀ - SKY ALPS S.R.L., su ufficiocamerale.it. URL consultato il 1º novembre 2022.
  2. ^ (EN) Italy’s Sky Alps Resumes Operations With Regional Routes, su Routes. URL consultato il 1º novembre 2022.
  3. ^ (DE) Südtirol bekommt eine eigene Fluggesellschaft, su aeroTELEGRAPH, 31 dicembre 2019. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  4. ^ Aeroporto, a maggio 2020 torna il volo Bolzano -Roma - Bolzano, su Alto Adige. URL consultato il 7 febbraio 2022.
  5. ^ a b Skyalps commences scheduled operations, operated by LuxWing, su worldairlinenews.com.
  6. ^ (DE) Bozen: Flugbetrieb von Sky Alps hat begonnen - TGR Tagesschau, su TGR. URL consultato il 6 febbraio 2022.
  7. ^ Italiavola, SkyAlps: il primo DHC-8 è in volo di consegna. Ma atterrerà a Malta, su Italiavola & Travel, 23 maggio 2021. URL consultato il 1º novembre 2022.
  8. ^ SkyAlps Fleet Details and History, su planespotters.net. URL consultato il 1º novembre 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]