Minerva Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Minerva Airlines
Stato Italia Italia
Fondazione 1º settembre 1996 a Catanzaro
Sede principale Catanzaro
Settore Trasporto
Prodotti trasporti aerei
Sito web www.minerva-airlines.com
Minerva Airlines
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATA N4
Codice ICAO MTC
Identificativo di chiamata Air Minerva
Descrizione
Hub Aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari
Hub secondari Aeroporto di Genova-Cristoforo Colombo
Aeroporto di Napoli-Capodichino
Azienda
Fondazione 1996
Sede Catanzaro
Sito web www.minerva-airlines.com
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
Un Dornier 328-110 di Minerva Airlines, in livrea Alitalia, fotografato nel 2001 all'aeroporto di Nizza
Un Dornier 328-110 di Minerva Airlines, in livrea Alitalia, fotografato nel 2004 all'aeroporto di Innsbruck


Minerva Airlines era una compagnia aerea italiana fondata nel 1996 a Catanzaro e avente base operativa presso l'aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari[1]. Svolgeva il servizio di trasporto passeggeri per Alitalia utilizzando Dornier 328-110.[2]

Nei primi anni di attività la Compagnia conobbe una fase di sviluppo grazie ad una gestione aziendale ridotta ma efficace, in seguito, a partire dal 1998 diventò partner di Alitalia per molte rotte nazionali ed europee. In seguito alla crisi che nel 2002 colpì il vettore di bandiera, per cui Minerva operava in toto, unita a difficoltà di gestione amministrativa, il 25 ottobre 2003 Minerva Airlines venne dichiarata fallita dal tribunale di Catanzaro.[3] Nel 2004 Alitalia dichiarò che Minerva Airlines avrebbe potuto riprendere il servizio per conto di Alitalia Express utilizzando degli ATR 42-300, ma il progetto non venne mai portato a termine.

Il 16 aprile 2012 il Tribunale di Catanzaro ha dichiarato il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione nei confronti dei quattro componenti del consiglio d'amministrazione della compagnia che erano stati chiamati a rispondere dell'imputazione di bancarotta preferenziale.[4]

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Queste le destinazioni di Minerva Airlines nel 1998, anno della stipula dell'accordo di collaborazione con Alitalia[5]

Italia Italia
Svizzera Svizzera

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Alla data di cessazione delle attività, la flotta di Minerva Airlines era così composta:[6]

Flotta di Minerva Airlines
Aereo In Servizio Ordini Passeggeri Note
C Y Totale
Dornier 328-110 10 31 31
ATR 42-320 1 - - In leasing da Italy First
Totale 11

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 25 febbraio 1999 il volo AZ1553 operato da Minerva Airlines e proveniente da Cagliari, ha oltrepassato la soglia della pista dell'aeroporto di Genova, terminando la corsa in mare. Tre passeggeri ed un membro dell'equipaggio hanno perso la vita nell'incidente.[7][8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda Associate - Minerva Airlines S.p.a., assaereo.it. URL consultato il 01 agosto 2016.
  2. ^ Minerva Airlines: nuovo vettore regionale italiano, aeromedia.it, settembre 1996. URL consultato il 01 agosto 2016.
  3. ^ Stop da domani a minerva airlines su aeroporto Trieste, archivio.agi.it, 25 ottobre 2003. URL consultato il 01 agosto 2016.
  4. ^ Catanzaro, fallimento Minerva Airlines: finisce tutto in prescrizione, ildispaccio.it, 16 aprile 2012. URL consultato il 18 luglio 2016.
  5. ^ Provvedimento n. 6794 ( I348 ) ALITALIA/MINERVA AIRLINES (pdf), su agcm.it. URL consultato il 01 agosto 2016.
  6. ^ (EN) Minerva Airlines Fleet Details and History, planespotters.net. URL consultato il 01 agosto 2016.
  7. ^ (EN) Accident description, aviation-safety.net. URL consultato il 01 agosto 2016.
  8. ^ L' aereo affonda in mare, ricerca.repubblica.it, 26 febbraio 1999. URL consultato il 01 agosto 2016.